Home TOMBA DI NERONE Cassia, in arrivo il restyling del Giardino Caduti sul Fronte Russo

Cassia, in arrivo il restyling del Giardino Caduti sul Fronte Russo

giardino-caduti-russia Nikolajewka

Nuova vita per il Giardino Caduti sul Fronte Russo a Tomba di Nerone, inaugurato a gennaio 2011 grazie alla tenacia di Silvano Leonardi, anziano alpino reduce del secondo conflitto mondiale e deceduto pochi giorni fa.

Sporchi, trascurati, spesso frequentati da sbandati che li usano anche come servizi igienici, per i Giardini arriva finalmente un totale restyling e la recinzione, quest’ultima da anni richiesta dai residenti. Il tutto grazie ad un progetto presentato dal Municipio XV che si è aggiudicato un finanziamento della Regione Lazio.

“Siamo felici di comunicare che il Progetto di riqualificazione del Giardino Caduti sul Fronte Russo, presentato da questo Municipio, si è classificato III° in graduatoria” comunica il minisindaco Stefano Simonelli spiegando che il progetto sarà finanziato sia con i fondi ottenuti dall’ammissione in graduatoria al bando Regionale, sia con fondi Municipali sia con altri  provenienti da un soggetto privato. “Il cofinanziamento pubblico/privato era un elemento premiante” sottolinea.

Il restyling prevede la recinzione perimetrale del Giardino con la realizzazione di due cancelli; la bonifica ambientale; la creazione di un orto didattico con piante officinali che vedrà il coinvolgimento della Scuola Infanzia Comunale “Vibio Mariano” in un percorso di sensibilizzazione dei piccoli studenti nei confronti dell’ambiente; l’installazione  di nuove panchine e cestini.

“Il Progetto – sottolinea Simonelli – prevede altresì la preziosa attivazione di tre partenariati con il Municipio Roma XV che saranno attivati con la Scuola Infanzia Comunale “Vibio Mariano”, le Guardie Ambientali d’Italia, e il Nuovo Comitato di Quartiere Grottarossa – Cassia – Due Ponti”.

“Quest’obiettivo – tiene a precisare il presidente del XV – è stato centrato anche grazie ai tecnici del Municipio, in particolare Arch. Karoline Cozzolino, Arch. Silvia Di Paolo, Geom. Roberto Vicomandi, che hanno collaborato fattivamente con la Giunta ed hanno predisposto in pochissimi giorni, con encomiabile impegno e professionalità, gli atti tecnico/amministrativi necessari alla partecipazione all’Avviso Pubblico”.

Il Municipio dedica il raggiungimento di questo traguardo a quei cittadini che da anni combattono per la riqualificazione del Giardino Caduti del Fronte Russo, in particolare a Silvano Leonardi che è il cuore e l’anima del Giardino e che – conclude Simonelli – siamo sicuri stia festeggiando questa vittoria che porta il suo nome”.

 

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome