Home ATTUALITÀ Cesano, Mocci (FI): “Zingaretti intervenga per ripristinare sicurezza del Castello”

Cesano, Mocci (FI): “Zingaretti intervenga per ripristinare sicurezza del Castello”

cesano compostaggio
cesano

Presentata dal consigliere regionale Pino Cangemi un’interrogazione al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, per sapere chi debba provvedere alla messa in sicurezza del “Castello” di Cesano, edificio storico rientrante nel patrimonio dell’IPAB – Opera Pia Don Morotti.

La struttura, interdetta dai Vigili del Fuoco lo scorso anno a seguito delle scosse di terremoto che hanno interessato l’Italia centrale, è stata dichiarata inagibile e pericolante anche dalla commissione Sicurezza Statica Edifici Privati di Roma Capitale.

“Nonostante lo stato di pericolo e la chiusura della viabilità di una parte del Borgo di Cesano, ad oggi nessun intervento è stato eseguito per la messa in sicurezza dell’edificio che ha un notevole valore storico, artistico, architettonico e monumentale” dichiara Giuseppe Mocci, consigliere FI in XV Municipio, ricordando che “in questi anni, sono state avviate le procedure di scioglimento dell’IPAB di Cesano, gli organi di amministrazione dell’Ente non sono più in carica e non si capisce chi debba intervenire per amministrarne il patrimonio che versa in stato di degrado”.

“Per tali ragioni, sulla scia dell’interrogazione del consigliere Cangemi, abbiamo presentato una mozione in XV Municipio per chiedere alla Regione Lazio di far eseguire con urgenza tutti gli interventi di messa in sicurezza e ripristino della funzionalità del “Castello” di Cesano. L’indifferenza della Giunta Zingaretti sulla vicenda – conclude Mocci – non solo mette in serio pericolo i cittadini di Cesano Borgo, ma rischia di danneggiare in modo irreversibile una parte del nostro patrimonio storico”.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome