Home CRONACA Armi e droga in casa, in manette due giovani romani all’Olgiata

Armi e droga in casa, in manette due giovani romani all’Olgiata

polizia pattuglia

Non si aspettavano certo di trovare armi e droga gli agenti del Commissariato Flaminio Nuovo, diretto da Massimo Fiore, che per eseguire una disposizione del Tribunale di Roma erano andati in Largo Olgiata, in un’abitazione pignorata, per allontanarne gli abitanti.

Alla vista dei poliziotti, F.E.L. e G.F., rispettivamente di 25  e 24 anni, entrambi romani, hanno assunto subito un atteggiamento nervoso insospettendo gli agenti che, dopo aver dato un’occhiata in giro, si sono accorti che sul tavolo del salone c’era una bustina trasparente contenente marijuana: subito è scattata la perquisizione dell’appartamento e della relativa cantina.

I poliziotti hanno così trovato in cucina, su un ripiano del mobile frigo, una busta di cellophane di grandi dimensioni contenente altra marijuana; sopra un pensile, invece, un piccolo involucro con dentro hashish.

Nascosta in una valigia, in camera da letto c’era poi una pistola di produzione turca, completa di caricatore e 15 colpi, priva di punzonatura di riconoscimento e quindi clandestina, nonchè una busta di “maria”, 13 bustine per il confezionamento dello stupefacente e due fogli con numeri di telefono e cifre.

Nell’ingresso gli agenti, all’interno di un borsello occultato dentro una valigia, hanno scovato oltre 4000 Euro, probabile provento dell’illecita attività di spaccio. Infine, in una scatola nascosta in cantina, sono stati trovati 9 barattoli contenenti altra droga.

F.E.L. e G.F. dovevano lasciare quella casa perchè pignorata. L’hanno lasciata comunque ma in manette, con l’accusa di detenzione illegale di arma clandestina e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome