Home TEMPO LIBERO Aspettando Charles Aznavour all’Auditorium

Aspettando Charles Aznavour all’Auditorium

Charles_Aznavour

Ha pubblicato quasi trecento album, possiede un repertorio che supera le mille canzoni e ha venduto trecento milioni di dischi in tutto il mondo. Ha recitato per Chabrol, Truffaut e Petri, è comparso in ottanta film e canta in sette lingue, incluso il napoletano.

Ma i numeri, se significano qualcosa (e, nel suo caso, fanno impressione), non bastano a raccontare la vita e le opere di Charles Aznavour, parigino doc, francese che più francese non si potrebbe, proprio o anche perché nato Chahnourh Varinag Aznavourian da genitori in fuga dal genocidio armeno.

93-anni-93 compiuti proprio oggi (joyeux anniversaire, monsieur!), Charles Aznavour non è un pensionato di lusso che se ne va in giro a riscuotere il giusto tributo che si deve all’ultimo grande chansonnier: l’artista transalpino calca ancora i palchi di mezzo mondo per dispensare magia e genialità, magari – aggiungiamo noi – anche alla faccia di chi l’ha definito il Frank Sinatra di Francia o Charles Aznovoice, perché c’è sempre bisogno di un paragone e perché gli americani sono sempre i migliori, dicono.

Accompagnato da una band che è una piccola orchestra, con le sue bretelle rosse, il suo portamento diritto e soprattutto con il suo inestimabile bagaglio di malinconia, amore e vita, al quale hanno dato il loro prezioso contributo tanti parolieri di talento (in Italia il compianto Giorgio Calabrese su tutti), Charles Aznavour si esibirà domenica 23 luglio alla Cavea dell’Auditorium Parco della Musica (inizio ore 21).

Memori del suo meraviglioso concerto di tre anni fa al Centrale del Foro Italico e con un occhio alle scalette più recenti, ci aspettiamo quasi due ore di concerto e più di venti canzoni, metà delle quali interpretate in italiano; ma soprattutto ci aspettiamo che, ancora una volta, la magia e la genialità tornino a farci visita.
Noi ci saremo e ve lo racconteremo.

Giovanni Berti

Per acquistare i biglietti si può cliccare qui.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome