Home CRONACA Rifiuti, 87 multe al giorno in tutta Roma

Rifiuti, 87 multe al giorno in tutta Roma

accertatori
immagine di repertorio

Sono  7.017 le multe elevate dagli accertatori AMA sull’intera area del Comune di Roma da inizio gennaio 2017 ai primi di maggio, è quanto fa sapere AMA sul suo sito.

E visto che ogni multa si aggira sui cento euro, l’ammontare delle sanzioni è di settecentomila euro. Potrebbe sembrare un gran successo nella repressione dei comportamenti incivili ma in realtà, se guardiamo i numeri, è ancora ben poca cosa e tale resterà finchè non verrà fortemente potenziato il numero degli accertatori.

Oggi, infatti, gi addetti a sanzionare chi parcheggia davanti i cassonetti impedendone lo svuotamento, chi abbandona i rifiuti per strada e chi usa in modo errato i cassonetti mettendo il vetro nell’umido o il cartone al posto della plastica, sono circa quaranta sull’intero territorio della capitale grande 1287 km quadrati; sette volte, ad esempio, quello di Milano. Ognuno di essi deve quindi controllare sulla carta 32 kmq. Roba da mission impossible, neanche il buon vecchio e caro Nembo Kid ci riuscirebbe.

E 7017 multe in quattro mesi significa anche 1754 al mese, 87 ogni giorno lavorativo, 2 al giorno per ogni accertatore sempre che si muovano singolarmente. Se poi vanno in coppia, tutto si dimezza.  Se non si potenzia questa struttura meglio chiuderla.

Quale la tipologia delle infrazioni multate? Solo per la voce riguardante “veicolo in sosta davanti a cassonetto stradale” sono state elevate 2.921 multe. In realtà sono le più semplici da fare perchè non richiedono la contestazione de visu prendendo di petto chi compie l’irregolarità.

2.082 sono quelle per errato utilizzo/custodia dei contenitori condominiali assegnati, 624 per mancata differenziazione e abbandono generico, 573 per errato conferimento diverse frazioni di rifiuto, 259 per errato conferimento frazione umida, 126 per errato conferimento cartoni e carta e 93 per errato conferimento multimateriale. E per le deiezioni canine? Zero assoluto. Quelle fanno folklore.

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Almeno è un inizio : speriamo che vada in porto il progetto di destinare a questo servizio tutti quelli che per un motivo o per l’altro non si possono occupare della raccolta delle immondizie ( mi pare che ne abbia parlato la Raggi a Porta a Porta lo scorso lunedi).

  2. Capisco che individuare (e sanzionare) chi abbandona i rifiuti in strada non sia semplice, ma i numeri riportati sono ridicoli.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome