Home POLITICA Tiberina, Chirizzi (PD): “Presunti abusi edilizi nel River ma il XV non...

Tiberina, Chirizzi (PD): “Presunti abusi edilizi nel River ma il XV non indaga”

campo-river opinione marco tolli

A seguito di numerose segnalazioni di cittadini i sottoscritti consiglieri chiedono una verifica per accertare l’effettivo stato di legittimità delle opere edilizie realizzate all’interno del campo nomadi River ubicato in via della Tenuta Piccirilli. Si chiede inoltre una relazione relativa allo stato dei luoghi sulla base dei dettami previsti dal PRG e sulla base dei vincoli imposti dall’autorità di bacino del fiume Tevere e in generale del regime vincolistico che esiste sull’area“.

Così, lo scorso 28 marzo, scrivevano le consigliere PD Luigina Chirizzi e Agnese Rollo in una lettera inviata a vertici del Municipio XV, al Comando del XV Gruppo di Polizia Locale e per conoscenza alla Procura della Repubblica sollecitando un controllo teso a verificare presunti abusi edilizi all’interno del campo nomadi.

“Ma trascorsi più di 30 giorni non è stato ancora avviato alcun accertamento” scrive in una nota la consigliera Chirizzi annunciando: “venerdì 5 maggio ho formalmente diffidato l’amministrazione municipale a compiere “l’atto oggetto del dovere del suo ufficio” e ad esporre le ragioni del ritardo con l’espresso avvertimento che, in difetto, sarà presentato un esposto alla competente autorità giudiziaria, come previsto dal codice penale, per omissione in atti d’ufficio”.

“Non ho motivo di ritenere che l’Amministrazione Simonelli stia nascondendo o difendendo qualcosa – aggiunge Chirizzi spiegando che per questa ragione invita “la giunta tutta a vigilare sul funzionamento degli uffici, soprattutto davanti a temi delicati”.

“La superficialità che emerge rispetto ad un esposto di due consiglieri rappresenta un segnale inquietante sul terreno della trasparenza e della legalità” conclude la consigliera invitando il presidente Stefano Simonelli ad intervenire.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome