Home ATTUALITÀ Un’altra “Sala del Commiato”, il XV meglio del Verano?

Un’altra “Sala del Commiato”, il XV meglio del Verano?

sala_del_commiato
foto di repertorio

Mercoledì 1 febbraio, nuova seduta di Consiglio in XV Municipio con un ordine del giorno molto variegato.

I lavori prenderanno il via alle 10 con il tema della carenza di Insegnanti di sostegno nelle scuole del territorio riassunto in un  documento presentato da tutti i gruppi consiliari col quale si chiede al Presidente del Municipio di attivarsi presso il MIUR e l’Ufficio Scolastico Regionale per chiedere “di prendere le opportune iniziative atte a colmare tale carenze negli istituti scolastici del nostro territorio”.

Al secondo punto si dibatterà di variazioni al trasporto pubblico locale con la richiesta da parte della Commissione Mobilità di rimodulare gli orari di alcune linee di bus periferici che interessano Cesano, La Cerquetta, Labaro, Prima Porta e Saxa Rubra.

L’attivazione della diretta streaming delle sedute di Consiglio chiesta dal gruppo PD e l’istituzione di una sala pubblica del commiato per i funerali laici voluta dal gruppo M5S sono i due argomenti che chiuderanno la giornata.

Con l’ultimo, oltre ad auspicare che la Sala del Commiato nel Cimitero Flaminio venga resa funzionante e dotata di quanto occorrente allo scopo, si chiede che il Municipio si doti di una struttura propria per la commemorazione e funzione funebre laica.

I firmatari M5S della proposta però forse non sanno che un’analoga decisione è stata già presa dal Consiglio in data 22 ottobre 2013 con l’approvazione di un documento che indicava la Torretta Valadier e il Casale di Malborghetto, nell’omonima area archeologica sulla Flaminia, quali siti deputati a queste cerimonie. Se mercoledì ne verrà approvato un altro, il XV, con ben tre sale del commiato, avrà battuto tutti i record: neanche al Verano ce ne sono così tante.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome