Home VIGNA CLARA Vigna Clara, e venne il giorno del Pakistan Food Festival

Vigna Clara, e venne il giorno del Pakistan Food Festival

pakistan-food-festival

Sotto la minaccia incombente, ma disattesa, di un acquazzone dalle dimensioni bibliche si è svolto domenica 2 ottobre, nell’ambasciata del Pakistan, a Vigna Clara, il Pakistan Food Festival.

pakistan food festival 10

Fin dalle 10 di una poco assolata domenica d’inizio autunno, i giardini della sede diplomatica in via della Camilluccia sono stati animati dagli ospiti che hanno sfidato – a ragione – le cassandre del meteo per regalarsi una giornata di relax all’aria aperta.

pakistan food festival 3

I presenti di nazionalità pakistana ne hanno anche approfittato per sfoggiare i loro abiti tradizionali o semplicemente per indossare ornamenti e accessori tipici del loro paese che solitamente tengono riposti negli armadi. E il colpo d’occhio è stato notevole.

pakistan food festival 4

pakistan food festival 5

La comunità pakistana è una delle più numerose in Italia, basti pensare che solo a Roma vivono tra i cinquemila e i seimila pakistani e il Pakistan Food Festival, come si evince dal nome, è stata una versione riveduta e corretta in chiave culinaria dell’annuale “Basant” che negli anni precedenti si teneva sempre all’interno dell’ambasciata. Ma la sostanza è rimasta la stessa.

pakistan food festival 6

E anche se quest’anno si è voluto dare risalto al cibo fin dal nome (non che negli anni passati mancasse, anzi), allegria e divertimento sono stati gli ingredienti principali della giornata. E un altro ingrediente è stata la solidarietà, visto che tutti i proventi delle vendite dei vari stand, gastronomici e non solo, sono stati devoluti ai comuni del centro Italia recentemente colpiti dal terremoto.

pakistan food festival 7

E’ stata però anche una giornata all’insegna dell’artigianato, con l’esposizione di prodotti tessili e bigiotteria provenienti direttamente dal Pakistan (che vanta una tradizione di arti e mestieri risalente addirittura al 7000 a.C.), e spazi per l’animazione e intrattenimento dei più piccoli.

pakistan food festival 8

E se è mancato il rombo dei tuoni naturali, non è mancato certo quello dei tamburi ad accompagnare una giornata dove anche la musica è stata protagonista, con canzoni e balli tradizionali.

pakistan food festival 9

pakistan food festival 2

La kermesse è stata anche la “prima” per il nuovo ambasciatore in Italia del paese asiatico, S.E. Nadeem Riyaz, che per l’occasione si è presentato con look informale – t-shirt e pantalone casual – e si è intrattenuto a più riprese con gli ospiti e i titolari dei vari stand culinari che hanno iniziato a sfornare leccornie (riso, carni, verdure, dolci) fin dall’apertura.

pakistan food festival 1

E se la fame aguzza l’ingegno, l’idea migliore della mattinata è stata quella di farci incartare qualcosa da portare a casa come dessert per chiudere il pranzo. Insomma, per una volta spazio ai dolci pakistani al posto delle italiche pastarelle domenicali.

Valerio Di Marco

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome