Home POLITICA Isabella Foglietta: “Sei punti estratti dal mio programma”

Isabella Foglietta: “Sei punti estratti dal mio programma”

isabella foglietta ADV

messaggio-politico21Isabella Foglietta, candidata alla presidenza del XV Municipio per il partito Fratelli d’Italia, rende noti i punti più salienti del suo programma di governo del territorio.

Scuola e cultura

Desidero debellare il degrado che affligge le nostre strutture scolastiche. Farò il massimo affinché ogni edificio venga messo in sicurezza al fine di tutelare l’incolumità di ogni bambino.

Il mio obiettivo è garantire edifici scolastici sicuri, sostenibili, accoglienti e adeguati alla didattica e ai suoi progetti. Vorrei rendere la scuola una risorsa vivibile tutto l’anno attraverso centri estivi per bambini e ragazzi e progetti di socializzazione per anziani.

In accordo con il Comune di Roma mi impegnerò per privilegiare le famiglie con più di 5 anni di residenza sul territorio e a ripristinare l’esenzione per il terzo figlio agli asili nido.

Sicurezza e campi rom

Chiunque vorrà risiedere nel XV Municipio dovrà sapere che le regole dovranno essere rispettate e che la legalità è per noi fondamentale. Intendo salvaguardare l’incolumità dei residenti e la sicurezza ambientale e igienico sanitaria del nostro territorio, collaborare con le forze dell’ordine per contrastare l’accattonaggio minorile, il rovistaggio, la prostituzione.

Richiederò l’immediata chiusura dei campi nomadi presenti nelle nostre zone senza prevedere alcuna assegnazione di “case popolari” che devono essere disponibili innanzitutto per gli italiani o per quelle famiglie aventi diritto.

Intendo dare all’area di Via del Baiardo una destinazione d’uso consona al nostro territorio e fruibile per tutti i cittadini. Basta discariche a cielo aperto, fertile terreno per il proliferare dell’illegalità.

Trasporti, viabilità e manutenzione stradale

Per diminuire il traffico privato sulle strade, e abbassare i livelli di inquinamento dell’aria, in accordo con il Comune di Roma, richiederò interventi per rendere efficiente e funzionante il trasporto pubblico. Le nostre linee periferiche non sono adeguate alle esigenze dei cittadini e spesso non sono capillari.

Collaborerò con gli organi competenti per potenziare la strada del ferro ed alleggerire la presenza dei veicoli sulle strade. Richiederò a gran voce la revisione della ZTL, di imminente attuazione, perché ghettizza e limita gli spostamenti di chi vive in periferia.

PMI

Le piccole e medie imprese, che creano occupazione sul nostro territorio, vanno aiutate e sostenute in maniera decisiva per dare sollievo al nostro municipio. In Municipio lavorerò per far dare indicazioni chiare – a chi lo richiederà – per accedere ai fondi europei disponibili.

Dobbiamo privilegiare il “Made in Italy” e la nostra qualità; molte aziende del XV Municipio hanno prodotti di alta qualità che vanno promossi e che devono diventare una leva importante per il rilancio dell’economia del territorio. Il lavoro ed il benessere economico delle famiglie generano il rafforzamento della coesione sociale.

Decoro, riqualificazioni e verde pubblico

Il decoro urbano non è solo una questione estetica, è soprattutto un’espressione di civiltà per i cittadini che appartengono alla nostra comunità.

Richiederò l’affiancamento ad associazioni preesistenti per favorire la riqualifica di zone che potranno essere nuovamente utilizzate dai cittadini. Sono certa che le stesse associazioni collaboreranno al fine di promuovere e far crescere un nuovo e profondo amore per il territorio.

Il Parco di Veio dovrà diventare una risorsa; i siti archeologici come le grotte di Livia, un tratto della via Francigena e il Borgo di Cesano andranno valorizzati e promossi attraverso  il turismo artistico e culturale, turismo enogastonomico, turismo di tipo naturalistico. Il “brutto” non deve essere accantonato, deve essere riqualificato per portare nuova bellezza.

Edilizia

Voglio lavorare per trovare soluzioni che evitino future dolorose piaghe ai residenti di Prima Porta e Labaro continuamente vittime della pioggia e degli allagamenti.

Mi piacerebbe sfruttare la “casetta” di Via del Podismo come sede per associazione culturali, ufficio servizi dedicato alla cittadinanza come “Problem solving” o “Info point bandi europei”.

Le attività ed i servizi che funzionano devono essere presi come spunto, mai affossati: tutti i bandi in scadenza andranno tempestivamente rinnovati.

messaggio-politico21

Visita la nostra pagina di Facebook