Home FORO ITALICO Derby sorvegliato speciale ma le Curve restano vuote

Derby sorvegliato speciale ma le Curve restano vuote

Le curve disertano, i romanisti si radunano al Testaccio, i laziali a Tor di Quinto. Apparso questa mattina a Ponte Milvio uno striscione con ingiurie verso il Prefetto

sicurezza stadio olimpico

Massima attenzione per il derby Lazio-Roma in programma oggi allo stadio Olimpico con inizio alle 15. La questura ha messo in piedi un articolato piano di sicurezza che vede, fra l’altro, lo spiegamento di personale specializzato nella gestione della folla e reparti addetti alla bonifiche antiterrorismo.

I controlli saranno effettuati con i metal detector sistematici e/o a campione. Tutte le operazioni, coordinate dal “centro per la gestione della sicurezza dei grandi eventi” della Questura, saranno videoriprese sul campo da personale specializzato che trasmetterà le immagini al centro di coordinamento dove saranno prese le decisioni strategiche.

Esordio allo stadio Olimpico delle unità dei reparti a cavallo della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri addestrate per la gestione dell’ordine pubblico.

All’Olimpico sono attesi però poco meno di 30mila tifosi, vista la rottura tra le tifoserie e il Prefetto Gabrielli per la vicenda delle barriere all’interno delle curve, oltre le fratture della Nord con il presidente Claudio Lotito, versante biancoceleste, e le ultime polemiche sul capitano giallorosso Francesco Totti e il presidente James Pallotta.

I tifosi hanno comunque organizzato dei maxischermi dove vedere la partita.

Sarà Testaccio ad ospitare i giallorossi, nella struttura di via Zabaglia a partire dalle 13.30. Il tifo laziale, invece, convergerà a Tor di Quinto dalle 12.30. Al PalaGems di via del Baiardo saranno presenti circo 1.500 tifosi.

Nel frattempo gli “ultras Lazio”, nel corso della notte, hanno voluto ribadire il loro rifiuto alle decisioni adottate a inizio stagione in materia di sicurezza all’interno dello stadio con un lungo striscione incollato sui muri di Largo Maresciallo Diaz, a pochi passi da Ponte Milvio, con ingiurie nei riguardi del prefetto di Roma. striscioneDal punto di vista della viabilità, dalle prime ore del mattino è scattato il divieto di sosta sui principali assi stradali attorno allo stadio mentre dalle 12, se ritenuto necessario, scatteranno alcune limitazioni al traffico tra lungotevere Cadorna e il Foro Italico con chiusura di viale dei Gladiatori, viale delle Olimpiadi, viale della Macchia della Farnesina, viale Boselli e via Tittoni, via Morra di Lavriano, piazzale della Farnesina e, appunto, lungotevre Cadorna.

A fine partita, infine, sarà istituito il senso unico di marcia in viale di Tor di Quinto, nel tratto che da Ponte Milvio va fino alla rampa dell’Olimpica.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Meglio uno stadio con “solo” 30.000 tifosi che politica neofascista di violenti ultras… Sono loro stessi il vero problema del calcio in Italia, non certo il Prefetto.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome