Home ATTUALITÀ Corso Francia, stop alla nuova antenna telefonica

Corso Francia, stop alla nuova antenna telefonica

Galvanica Bruni

stazradiobase.jpgE’ ufficiale. Il Municipio XV si opporrà all’installazione di una nuova antenna telefonica a Corso Francia angolo via Flaminia, proprio nei pressi dell’istituto Gesù e Maria, di un asilo e di un un’altra antenna già esistente. Non ci sono le condizioni perchè vi venga installata e quindi la richiesta torna al mittente.

E’ Teresa Zotta, consigliera M5S del XV Municipio a darne notizia spiegando che dopo un’attenta analisi del caso in seno alla Commissione politiche sociali che si occupa anche di salute, si è appurato che non ci sono le condizioni. Il tutto, “grazie alla Presidente della Commissione, Agnese Rollo, come me sensibile al problema” conclude Zotta.

Quell’antenna dunque la Vodafone dovrà installarla altrove e non Corso di Francia angolo Via Flaminia 573 A/Q. Al di là dei riferimenti toponomastici, si trattava del palazzo d’angolo, dove c’è un supermercato, un punto vendita di una grande catena di abbigliamento, alcuni locali d’intrattenimento e dove, sul tetto, c’è già un’antenna a pochissima distanza dalla quale esiste una scuola con centinaia di alunni e poco più in là un asilo nido. No, questa seconda antenna proprio non s’ha da fare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 COMMENTI

  1. Ma la ragione “tecnica” qual’è? O si tratta solo di una decisione di carattere “estetico”? Oppure “politico”?

  2. Vengono superati i limiti di 6 V/m nella scuola, nell’asilo o in qualche altro punto abitato?
    Qual è la ragione tecnica e formale per il diniego?
    Esistono delle leggi e vanno applicate, evitando articoli propagandistici come questo che cercano di solleticarele preoccupazioni verso le emissioni delle antenne del cellulare.
    La regolamentazione italiana è fra le più restrittive del mondo, è bene ricordarlo

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome