Home ATTUALITÀ Labaro e Osteria Nuova, raffica di furti nelle scuole

Labaro e Osteria Nuova, raffica di furti nelle scuole

ladriscuola.jpgRaffica di furti in due scuole del XV Municipio. A Labaro, nel nido di via Baccano, siamo alla quinta volta consecutiva. A Osteria Nuova “solo” alla terza. Nella prima rubano cibo, nella seconda hanno razziato strumenti di valore. In ambedue, genitori affranti e seriamente preoccupati.

A Labaro, in via Baccano, non trova pace il piccolo asilo nido comunale “Galline Bianche”, siamo arrivati al quinto furto in poco più di un mese; l’ultimo lo scorso fine settimana, quando nella notte tra sabato e domenica, i Carabinieri hanno notato il cancello d’entrata aperto. Insospettiti, si sono fermati e non hanno potuto fare altro che constatare l’ennesima razzia.

Lo scorso 13 ottobre avevamo dato notizia del terzo furto in sole due settimane. Nonostante le numerose segnalazioni da parte dei genitori e delle maestre, ne sono avvenuti altri due. I ladri entrano, rubano il cibo dei bimbi, svuotano le macchinette delle merendine prendendo anche i soldi che ci sono dentro.

Accedono alla struttura forzando la porta finestra che è nel retro della scuola, scavalcando prima il piccolo cancelletto di entrata. Per la verità, non c’è neanche bisogno di scavalcare, basta allungare la mano tra le sbarre e si arriva facilmente a spingere il pulsante di apertura.

Il Comitato di gestione della scuola formato dalle mamme, si è attivato subito, ma con scarsi risultati.
“Ci siamo rivolte al XV Municipio, alle forze dell’ordine, a tutti gli organi competenti insomma, ma ad oggi ancora nulla è cambiato”, ci dice una mamma che ha appena lasciato la sua bimba a scuola.

Non ci sono telecamere, né un impianto d’allarme, entrare è un gioco da ragazzi.

Il XV Municipio non ha fondi per la messa in sicurezza della scuola, ce lo aveva già confermato Alessandro Cozza, assessore alla scuola, sottolineando che “a marzo 2015, su esplicita richiesta del competente dipartimento capitolino, avevamo fornito l’elenco delle scuole del territorio dove ritenevamo necessario fosse installato un impianto di allarme. Fra queste c’era anche il nido Galline Bianche”.

Ricontattato questa mattina, l’assessore ci ha assicurato che, alla luce degli ultimi eventi, il Dipartimento si è preso l’impegno di installare l’impianto di allarme entro Natale.

Ma mentre si attende, i ladri continuano ad agire creando non pochi disagi. Dopo ogni furto, le persone addette alla pulizia devono provvedere a risistemare il tutto e i bambini vengono messi insieme in una stessa classe nell’attesa che il lavoro venga terminato.

“Dovrebbe intervenire un’impresa di pulizia, è necessario disinfettare, è un luogo per bambini, non basta il lavoro del personale addetto alla manutenzione interna della scuola, che per quanto bravo e competente, non ha gli strumenti necessari ad una vera e propria oculata pulizia”, ci racconta un’altra mamma, che esasperata da questa situazione non ne vede la soluzione.

“Certo, servirebbero telecamere o anche un allarme, ma se incominciassero a mettere delle inferriate, a sostituire il cancello di entrata con un altro, più alto e più grande, se i Carabinieri facessero quotidiane e non sporadiche ronde notturne, sarebbe già qualcosa”.

“Aprono anche il frigo con dentro il cibo per i nostri bambini; prendono quello che c’è e lasciano il resto a terra. I bimbi sono costretti a mangiare sempre le stesse cose, è un mese che danno loro pollo perché la scorta non c’è più. Lo scarico per la mensa avviene due volte alla settimana e con questi continui furti, va tutto sprecato e buttato. Siamo arrivati al punto che il venerdì, prima della chiusura per il fine settimana, le cuoche nascondono il cibo”.
E’ molto arrabbiato questo papà mentre ci parla e ammette che non sa più a chi rivolgersi.

Qualcosa però si è mosso; proprio ieri, lunedì 26 ottobre, il Municipio ha fatto arrivare alla scuola otto catene con le quali chiudere tutte le porte finestre della scuola.

La situazione all’asilo di via Baccano non è comunque un fatto isolato.

Basti pensare che anche all’istituto scolastico di Via Anguillarese ad Osteria Nuova, nella giornata di ieri è stato denunciato l’ennesimo furto.
In meno di due mesi è la terza volta che ignoti sono entrati di notte portandosi via pc, fotocopiatrici, videoregistratori, videoproiettori e lettori dvd, alcuni dei quali acquistati con il denaro dei genitori.

“Ora i ragazzi della zona non hanno più nulla per le attività scolastiche” denuncia su facebook il consigliere municipale dell’opposizione Giuliano Pandolfi sottolineando che “il XV Municipio ha mandato l’ufficio tecnico a constatare i danni, ma non è stato preso nessun provvedimento concreto”.

Al riguardo, l’assessore Cozza – interpellato dalla nostra redazione anche su questo caso – ci ha però detto che provvederanno a fare interventi di messa in sicurezza entro la fine dell’anno.

Insomma, se a Labaro si piange, a Osteria Nuova di certo non si ride, e la fine dell’anno è ancora lontana.

Valentina Ciaccio

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

 

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome