Home ATTUALITÀ Labaro, ladri di merendine al nido di via Baccano

Labaro, ladri di merendine al nido di via Baccano

ladro-merendine240.jpgLadri di merendine all’asilo nido di via Baccano, una piccola traversa di via delle Galline Bianche a Labaro. Tre furti in meno di due settimane, l’ultimo è proprio di questa notte. Rubano le provviste della mensa distruggendo alcune finestre per entrare. E l’impianto di allarme? Non c’è.

Tenendo conto che si tratta di un asilo nido, di certo il bottino sarà ghiotto ma non potrà davvero saziare i nostri ladri: biscotti, latte in polvere, omogeneizzati, insomma il pasto per bimbi fino ai tre anni. Svuotano anche le macchinette, per lo più merendine e succhi di frutta.

La struttura della scuola è vecchia e decadente; il giardino interno poco curato, c’è fogliame ovunque. La cassetta della posta è praticamente inesistente. O meglio, la cassetta c’è, ma per quello che ne è rimasto, nessun postino onesto lascerebbe lettere lì ” fuori”. Sul citofono troviamo una piccola insegna; è rotta però e con difficoltà leggiamo scritto sopra ” asilo”.

baccano1.jpg

Proprio accanto al cancello di entrata, troviamo due cassonetti stracolmi e a terra grosse buste e scatoloni. Sembra di andare a rubare a casa dei poveri.

baccano2.jpg

Cerchiamo di capire da dove si possa passare per riuscire ad entrare nella scuola.

Dalla parte di via delle Galline Bianche la struttura è circondata da una muraglia, superarla sarebbe impossibile. L’unico modo per accedere è dall’entrata principale, superando un piccolo cancelletto. Un balzo e il più è fatto.

Le finestre hanno vecchie persiane, di quelle che con poco sforzo riesci a tirar su anche da fuori. Un gioco da ragazzi insomma.

baccano3.jpg

A meno di 500 metri, a via Rubra, c’è una stazione dei Carabinieri, ma evidentemente questo non intimorisce i ladri. Verrebbe da chiedersi “e perchè non scatta l’allarme?” Semplicemente perchè non c’è.

Lo conferma a VignaClaraBlog.it Alessandro Cozza, assessore alla scuola del XV Municipio.
“A marzo 2015, su esplicita richiesta del competente dipartimento capitolino, abbiamo fornito l’elenco delle scuole del territorio dove ritenevamo necessario fosse installato un impianto di allarme. Fra queste c’era anche il nido Galline Bianche. Da allora – conclude Cozza – stiamo ancora aspettando una risposta”.

E allora vai di merendine e omogeneizzati, di questi tempi tutto è buono.

Valentina Ciaccio

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome