Home ATTUALITÀ Parcheggio Ponte Milvio, gratuito mica tanto…

Parcheggio Ponte Milvio, gratuito mica tanto…

parkpontemilvio.jpgGratuito e incustodito. Così doveva essere il parcheggio di Ponte Milvio per il XV Municipio. In effetti lo è stato solo per poche ore perchè all’imbrunire del primo giorno due parcheggiatori abusivi hanno fatto il loro ingresso dettando legge sulla sosta. Incustodito lo è ancora ma gratuito proprio no.

In attesa di un nuovo bando e di un nuovo gestore c’è chi non perde tempo. E allora, ecco che due uomini di mezza età, romani, ogni sera indicano il parcheggio agli automobilisti. Sono 90 i posti, intendiamo quelli canonici, ma c’è spazio per una lunga striscia di macchine proprio in mezzo all’area e i posti diventano molto più di 100.

Noi arriviamo intono alle 22 di una calda serata, in una Ponte Milvio dove la movida imperversa. I cancelli del parcheggio sono aperti e il cartello che indica il numero di posti disponibili è fuori uso. Siamo fortunati perché una macchina sta andando via e possiamo così prenderne il posto.

E’ in quel momento che vediamo due uomini: uno ci si fa incontro, l’altro rimane fermo a guardare se arrivano altre macchine. E’ sulla cinquantina, romano verace, lo capiamo dal suo ” aò, sete stati fortunati che quello se n’é annato“. Ci si fa incontro e senza dir nulla, ma con quello strano giochi di sguardi che si intendono, allunga la sua mano in modo esplicito per prendere l’euro che gli diamo.

C’è un gran andirivieni, c’è chi arriva a ponte Milvio per passare la serata e chi da ponte Milvio va via per raggiungere altre mete; e così il parcheggio è un via vai di auto. Ma 90 posti sono pochi per tutti e allora ecco i nostri due solerti e fantasiosi si inventano un ulteriore zona di parcheggio, al centro, facendo mettere una macchina dietro l’altra. Nessuno storce il naso, nessuno fa storie per la presenza dei due abusivi, tutti pagano.

parchabusivo470.jpg

Era solo il 13 luglio scorso quando, scaduta la concessione alla cooperativa il Granellino di Senapa, il parcheggio è stato chiuso. Elisa Paris, Assessore ai Lavori Pubblici del XV Municipio, in una nota comunicava “stiamo andando avanti nel controllo delle problematiche emerse in questi mesi causate dalla mancanza di alcune documentazioni assolutamente necessarie per indire il nuovo bando, come ad esempio le autorizzazioni e le certificazioni relative agli impianti automatici ed al gabbiotto di guardiania” rendendo impraticabile l’immediata emissione di un nuovo bando per trovare un nuovo gestore.

In attesa, sono stati necessari alcuni lavori per la presenza di un principio di voragine all’interno del parcheggio. Finiti i lavori, proprio mercoledì 22 luglio il parcheggio è stato riaperto in modo gratuito ma incustodito nonostante il timore espresso da più parti che l’area potesse diventare preda di bancarelle senza permessi o di auto parcheggiate per un mese o più da chi in partenza per le vacanze.

Nel frattempo, lo scorso 21 luglio, proprio nel parcheggio è stata organizzata una partita di calcetto; a dimostrazione, come hanno affermato i partecipanti, per lo più abitanti del quartiere, che ognuno può fare di quella zona quello che vuole. Del resto, senza controllo e senza bisogno di pagare, l’area incustodita può davvero essere preda facile per chi vuole farne l’uso che crede. E allora, una partita di calcetto, voleva solo essere da monito ai responsabili del Municipio.

Ecco allora che, anche grazie alle innumerevoli lamentele di chi ogni giorno ha necessità di parcheggiare lì la macchina, è stato deciso di aprire nuovamente il parcheggio anche senza un servizio di guardiania o di controllo.

Ma vien da sé che nessun “onesto” parcheggiatore abusivo può lasciarsi sfuggire un’occasione così ghiotta.
Il calcolo è semplice: con circa un euro a macchina, per circa 120 posti auto sono centoventi euro a sera. Ma le macchine vengono e vanno e così il numero di vetture aumenta come anche il guadagno dei parcheggiatori.

Bando o non bando, sta di fatto che il parcheggio è tornato ad essere a pagamento; mentre la burocrazia attende i suoi tempi, c’è chi si fa furbo e frega tutti.

Valentina Ciaccio

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

 

 

Visita la nostra pagina di Facebook

26 COMMENTI

  1. Chiamate la polizia, rompete le scatole, ROMPETE LE SCATOLE!

    1 euro e zitti, poi ci lamentiamo di mafia capitale.

    Mafietta capitale siamo noi ogni volta che ci cachiamo sotto per ogni cavolata.

  2. Un vecchio comunicato stampa, sempre di attualità…
    “… Inoltre, come se non bastasse, la loro proposta per risolvere il problema fino all’attivazione del nuovo bando è l’apertura libera del parcheggio, misura che non farà altro che favorire l’inserimento di parcheggiatori abusivi. Oltre il danno, la beffa. La Giunta Torquati si dimostra ancora una volta inadeguata ad amministrare il territorio. Il loro operato è inqualificabile e inaccettabile”. Così in una nota i Consiglieri del Municipio XV, Stefano Erbaggi, Giuseppe Mocci, Dario Antoniozzi e Isabella Foglietta.”

  3. Perchè nessuno commenta questa vergogna? Perchè si vergognano anche i responsabili probabilmente! Perchè questa gente non viene allontanata dalle forze dell’ordine?

  4. Come si poteva facilmente immaginare, il parcheggio gratuito è stato subito preso di mira dai soliti “parcheggiatori” che chiedono il pizzo a chiunque stazioni nell’area libera.

    E cosi un altro pezzetto di legalità ed oasi di sicurezza se ne è andato e un’altra grande area di insicurezza si è aggiunta alla bolgia infernale del parcheggio indiscriminato, dei marciapiedi fai da te e della movida senza regole.

  5. Ma una legge d’urgenza contro i parcheggiatori abusivi no eh? Dobbiamo favorire il più possibile la criminalità organizzata, invece che i cittadini.

  6. mancano le autorizzazioni per gli impianti automatici e il gabbiotto,… e chisenefraga!! intanto fate il bando, che se si aspetta che qualche burocrate prema qualche tasto per darle passano secoli seculorum

  7. in un paese normale la scelta di fare a pagamento un parcheggio non si assume in funzione del pericolo che diventi preda di parcheggiatori abusivi. Semmai si perseguono quest’ultimi. In ogni caso ribadisco che la presenza del Poliambulatorio e del vicino mercato dovrebbe spingere il municipio a valutare una soluzione che riservi almeno un 20% di posti liberi con sosta oraria ( e solo il rimanente 80 % a pagamento.

  8. A parte i consiglieri d’opposizione, ma avete paura di dire di chi è la colpa?? di quello con il codino… andasse via lui con tutti i suoi accoliti…

  9. Meno male che c’è Nico Ferri con le sue profonde e argomentate analisi politiche!

    Quando c’era Giacomini sì che le cose funzionavano!

  10. premesso che una certa celerità nell’assegnazione della gestione del parcheggio sarebbe utile ( anche se temo che i soliti noti finirebbero per strumentalizzare anche un’eccessiva velocità nell’attribuzione dell’area in questione)
    ma io mi chiedo: nell’attesa la polizia che fa????????
    prende gli aperitivi??

  11. Una vergona, solo una vergogna.
    Questa non è neanche una cosa politica, si tratta solo di buona amministrazione.
    Far funzionare quello che c’è, onestamente, in sicurezza e pulizia

    Pare che però questo a Roma sia impossibile a questa amministrazione nel XV, a Ostia, nella gestione dell’ATAC,dell’AMA,dell’ippodromo delle Capanelle, …e l’elenco potrebbe essere molto lungo.

  12. @ ah nandooo … ma ci vuole tanto ad ammettere gli errori ??? questi suoi amici non sanno proprio cosa significa amministrare?? lì vicino c’è la torretta Valadier, da quanto tempo è chiusa ??? prima c’era il museo per i bimbi, adesso ???
    UN CONSIGLIO… STIA ZITTO,FA UNA FIGURA MENO BARBINA.

  13. @ Nicooo ma sei capace a fare un intervento dicendo qualcosa di concreto utilizzando un minimo di equlibrio (se ne disponi)? Provaci per una volta ad usare un po’ di senso critico e a farla finita di dare la colpa di tutti i mali del mondo ai comunisti sporchi e cattivi che ormai esistono solo nella tua immaginazione.
    Ma veramente sei convinto che quando c’era Alemanno e Giacomini si stava nel paradiso terrestre?
    Ma quando crescerai?

  14. Nando non ci fà caso, c’è gente che gli piace parlare tanto per di’ ….per esempio lo sai da quando è chiusa la torretta ? da marzo 2012 ! e chi c’era nel 2012 al municipio ?? il museo per i bimbi maddechè? era un buchetto dove i bambini delle elementari potevano esporre i disegni, e quanto e’ durato ? da natale a santo stefano del 2012, e chi c’era nel 2012 ? indovina indovinello….

  15. @cesare
    È evidente l’incapacità di Torquati e soci sulla gestione parcheggio di ponte Milvio e sulla torretta di ponte Milvio.
    Non ammetterlo vuol dire essere in cattiva fede.

    Il parcheggio è impensabile che non si sia pensato in tempo a preparare un bando di gara… Le scuse sono state: mancanza di documenti (?), buca nell’asfalto (?), gabbiotto non autorizzato (che c’entra per il bando?)… Risultato : una brutta figura.

    Torretta valadier : chiusa da fine 2012 per lavori di ristrutturazione conclusasi a giugno 2013… Da giugno 2013 CHIUSURA IMMOTIVATA … O meglio motivata solo dalla incapacità di chi ci governa.

    Il resto sono chiacchere

  16. @ nandino e cesarino, mica esistono i comunisti brutti e cattivi che una volta mangiavano i bambini…. invece esistono quelli che vengono definiti falla stampa internazionale onesti MA DEL TUTTO INCAPACI ED INAFFIDABILI, e poi esistono quelli che a detta di un certo Buzzi hanno fatto la cresta della spesa, insieme a quelli di destra o di centro, dato che qui la disonestà non ha colore.
    Nessuno ha detto che con giacomini era un paradiso, però il parcheggio in oggetto è stato realizzato e funzionava alla grande : se poi non si vuole riconoscere questo,allora continuate a dire le vostre insipienze.

  17. caro signor Erbaggi, la sua memoria è un po’ corta e allora l’aiuto io visto che sembra che lei ha rimosso tutti i ricordi di quando era assessore…. la torretta è stata chiusa da febbraio 2012 a maggio 2013 (chi era presidente e chi era assessore dei lavori pubblici nel 2012 ?) poi a maggio hanno fatto qualche lavoro esterno ma la torretta ha continuato a rimanere chiusa. Colpa di Torquati che non l’ha riaperta, ma la colpa di averla tenuta chiusa per 15 mesi di fila di chi è ??

  18. al di là dello stucchevole rimpallo di messaggi ad personam,
    cerchiamo di distinguere:
    un conto sono le responsabilità sulla gestione del parcheggio, un conto il problema dell’illegalità e della sicurezza nella stessa area.
    se per il primo profilo ognuno può esprimersi sulla condotta del presidente Torquati e dei suoi collaboratori – per esempio eccessivo ritardo del bando, etc – sul secondo punto e cioè sul fatto che ATTUALMENTE ci siano sedicenti parcheggiatori che lucrano illegalmente su quell’area non credo sia una problematica di spettanza dell’ufficio del municipio piuttosto delle forze dell’ordine.
    continuo a chiedermi, come ha più volte fatto VCB, come sia possibile che Ponte Milvio continui ad essere teatro di vero e proprio racket del parcheggio.

  19. Fabio, hai ragione, il problema dei parcheggiatori abusivi (e ti assicuro non sono “sedicenti” ma reali) non è un problema di spettanza diretta del Municipio.
    Ma non puoi non ammettere che si una conseguenza della superficialità con cui il Municipio ha gestito – anzi non ha gestito – la questione parcheggio, “dimenticandosi” che scadeva la concessione e non preparando per tempo il bando.

  20. è la conseguenza parziale della condotta del municipio.
    o cui vogliamo dimenticare cosa succede la sera nel tratto che da corso francia passa sotto il cavalcavia e costeggia “il cassamortaro” andando oltre?

    o quella sequela costante di macchine in doppia fila a pontemilvio, per “assecondare” la vita mondana di roma nord?

    per carità puntualizziamo pure sulle inefficienze o sui ritardi o sulle mancanze,,,ma facciamolo nei confronti di tutte le istituzioni.
    Altrimenti diventa il solito giochino…

  21. @ Fabio, nessuno vuole in nessun modo “minimizzare” cosa succede nel resto delle strade adiacenti a Ponte Milvio, né la mia voleva essere una “puntualizzazione”.
    Volevo solo evidenziare come una cosa che funzionava bene, il parcheggio di Ponte Milvio appunto, custodito 24 h., pulito e con tariffe economiche, (0,50 cent. all’ora), per l’incuria del Municipio, che si è dimenticato di fare il bando, adesso, dall’Isola felice” qual’era, è diventato esattamente come tutto il resto della zona.
    Nessun “giochino” ti assicuro, ma solo tanta, tantissima delusione.

  22. ah mi trovi d’accordo! peraltro a quei prezzi il parcheggio era altamente competitivo oltre ad essere un buon metodo per scongiurare sfruttamenti illeciti di aree di parcheggio..io fossi il municipio destinerei anche aree molto piccole a gestioni come quella dell’area interessata.

    speriamo si sbrighino ..
    però nel frattempo un controllo più serrato delle forze dell’ordine non ci starebbe male…oltretutto le facce sono sempre le stesse…..

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome