Home ATTUALITÀ Al via la campagna #commissariamolatac

Al via la campagna #commissariamolatac

comm.JPGScioperi, metro a singhiozzo con vagoni carro bestiame, bus dalle linee “razionalizzate” che non passano mai, periferie abbandonate, ferrovie urbane, in particolare la Roma Nord, dove ogni viaggio è un’odissea. Gli utenti sono esausti e se da un lato fioccano le denunce in Procura dall’altro ecco che dal basso parte una nuova campagna: #commissariamolatac.

Un gruppo di persone che si dichiarano “non legate ad alcun partito politico” e che sostengono di “usare il trasporto pubblico da anni subendo continui danni e disservizi nonostante il regolare pagamento di abbonamenti” hanno deciso di inviare questa lettera alla cittadinanza di Roma.

“Il nostro obiettivo – scrivono – in un’ottica di benessere per tutta la comunità è avere a Roma un servizio in linea con le altre capitali europee, funzionale ed efficiente. Ci siamo fatti promotori della protesta #commissariamolatac , lanciando appelli su diversi canali perché, visti i disservizi e gli scandali degli ultimi anni (aggravati ancor più dagli episodi dell’ultima settimana), riteniamo sia necessario amplificare la voce dei cittadini.”

“Risulta evidente – sostengono questi cittadini – che nonostante l’impegno mostrato dal sindaco e le recenti dichiarazioni dell’azienda, il servizio non stia migliorando. La situazione è diventata inaccettabile oltre che inconciliabile agli impegni professionali e personali di chiunque abbia bisogno di usufruire dei mezzi pubblici romani, nonchépericolosa per la salute e poco dignitosa sia per gli utenti abituali che per chi soggiorna a Roma per brevi periodi.
Stando ai dati condivisi negli ultimi giorni da testate locali e nazionali, l’azienda è in passivo e vive gravi dissidi interni tra alti vertici e dipendenti, il tutto a scapito degli utenti”.

E cosa chiedono? Pronta la risposta: “Chiediamo che l’ATAC venga commissariata da un’entità super partes che si impegni a nominare nuovi vertici competenti e in grado di far funzionare il servizio; far applicare con serietà e responsabilità le regole di orari, turnazione e timbratura presenza ai dipendenti; fornire ai dipendenti gli adeguati mezzi e strumenti per lavorare; vigilare sull’effettivo e opportuno investimento dei capitali dell’azienda affinché siano effettivamente spesi per garantire condizioni ottimali per passeggeri e dipendenti ATAC”.

Ci riusciranno? Per contattare gli organizzatori questo il loro indirizzo mail commissariamolatac@gmail.com e questa la loro pagina facebook www.facebook.com/commissariamolatac

Fabrizio Azzali

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome