Home ATTUALITÀ Serve legna per il camino? In via del Podismo si può

Serve legna per il camino? In via del Podismo si può

pino240.jpgEra il 19 marzo quando in via del Podismo, a Vigna Clara, due fantastici pini, inclinatisi pericolosamente troppo, vennero abbattuti dagli addetti del Servizio Giardini del Comune. Il lavoro andò avanti per l’intera mattinata fino a quando una sega si ruppe. “Riprendiamo domani” dissero a chi li guardava mentre riponevano armi e bagagli nei furgoni.

Desaparecidos. Missing. Volatilizzati. Da allora non si sono più visti. Sarà stata l’unica sega in dotazione?

pod1.jpg

Resta il fatto che i due pini abbattuti e parzialmente fatti a pezzi sono ancora lì, ad aggiungere degrado al degrado dell’intera piccola area verde mai oggetto di manutenzione.

pod3.jpg

Amanti delle salsicce alla brace non perdetevi questa occasione. Aficiodanos della bistecca questa opportunità fa per voi.

pod4.jpg

Ecologisti che scaldate casa ancora con le stufe a legna fatevi sotto: in via del Podismo c’è legna a volontà e di buona qualità. Bella asciutta e profumata.

pod2.jpg

Tanto s’è capito, se non la portate via voi, in quel giardinetto ci resterà per il resto dei secoli.

Visita la nostra pagina di Facebook

Via del Podismo, Roma, RM, Italia

34 COMMENTI

  1. Degrado è quando lasci abbattere un pino invece di curarlo, quello che succede dopo è naturale conseguenza dell’imbecillità del comune e degli addetti ai lavori.

  2. Ma vi rendete conto !!! Io vivo nella zona da più di 35 anni, personalmente e mi dispiace molto per torquati non ho mai e dico mai visto la zona di vigna clara così in declino!!! Leggo solo di iniziative a Cesano ossia da dove viene il presidente e dove ha il suo zoccolo duro di elettoratori. Io gli vorrei ricordare che è il presidente anche di vigna clara e che anche di questo quartiere (fiore all’occhiello del municipio XV) si deve ricordare !!!!
    Qui io vedo solo cose rotte, non manutenute, rom in giro per i cassonetti e interventi lenti (muro via cassia, via del podismo, area cani, via nemea, via pareto)
    Torquati prima o poi si rivota non se lo dimentichi !!!

  3. @Alfredo….non sono l’avvocato di ufficio di Torquati, ma per come avevano lasciato il XV (ex XX) gli “altri” c’è molto da fare…

  4. @Luca V …io non ne sto facendo una questione “Giacomini vs Torquati” non mi interesso molto di politica e sinceramente credo che il presidente del municipio conti il giusto. Dico che, a prescindere da chi sia al municipio, sono 2/3 anni che Vigna clara (inteso zona via di vigna stelluti/ marymount/ zandonai insomma il quadrante centrale) ha avuto a mio personale avviso una calata vistosa. Vuoi la crisi, vuoi che Giacomini abbia lasciato un buco importante (non lo so), ma dopo anni ormai che torquati è in carica vorrei sapere quali sono stati i miglioramenti per il quadrante.
    Stiamo ancora parlando delle stesse identiche cose per cui venne cacciato Giacomini o sbaglio?? a me sembra di essere in un immenso immobilismo.

  5. L’articolo denuncia che questa giunta municipale non è capace nemmeno di ripulire un’area verde e si continua pedissequamente e stupidamente a dare la colpa ad altri ??? Ma vi rendete conto o no delle sciocchezze che scrivete ?? ma ci credete veramente ??
    Dato che ogni popolo ha il governante che si merita, allora gente come LucaV e simili non può meritare altro che il presidente con il codino.

  6. Alfredo ma perchè ti giustifichi con queste persone?
    Lo sfacelo di Roma è sotto gli occhi di tutti e a dare una accelerata al degrado è stata proprio questa giunta che oltre ad avere avuto l’ARROGANZA di affermare che le cose sarebbero cambiate ha anche incassato una vergognosissima tassa, la TASI, che doveva servire proprio a dare servizi migliori ai cittadini. BALLE, BALLE SPAZIALI.

  7. Mi viene in mente ora che Marino, nella lista di gradimento dei Sindaci da parte dei cittadini, è risultato all’ 82° POSTO: peggio di Alemanno!!
    Un sindaco giudicato non all’altezza perfino dal partito che l’ha candidato.
    Roma è una città di schifo, ma magari il vostro sindaco vi rifilerà qualche “orgoglio-omosessuale” (per gli anglofoni “gay-pride”) e così sarete tutti più felici….

  8. Se la gente leggesse quello che c’è scritto invece di inventarsi interpretazioni sballate, capirebbe che l’articolo denuncia che il “servizio giardini del comune” ha abbandonato gli alberi abbattuti senza portarli via. Se la gente si informasse saprebbe che il servizio giardini non dipende dal municipio ma direttamente dal comune e quindi prendersela con la giunta del municipio in questo caso non c’azzecca proprio niente.

  9. @ Cesare, lei che è un altro avvocato difensore di questi inetti,mi dica : ma la giunta municipale e comunale fanno parte della stessa coalizione o no ??? se la giunta municipale non si adopera con i colleghi comunali che ci stanno a fare lì?? solo a riscaldare le poltrone?? Ma non si rende conto che in certe situazioni conviene stare zitti o anche meglio riconoscere gli errori ???
    CONTINUATE PURE CON LO SCARICO DI RESPONSABILITA’… ormai sono due anni che praticate questo sport..

  10. ….. per anni hanno distrutto il XX…… non c’è un parco degno di nota, abusivismo senza eguali, traffico mostruoso, non c’è traccia di un progetto di metropolitana, nulla di nulla….. e parlate ancora?!?!?!?!?! No comment!

  11. la destra romana ha avuto sia localmente (nel nostro municipio) sia a livello comunale, la possibilità di governare e spazzare via tanti anni di amministrazioni di sinistra.
    Ha avuto la grande possibilità e l’ha sprecata male, anzi malissimo.
    Non penso di esagerare dicendo che Alemanno è stato il peggior sindaco visto a Roma dai tempi di Rebecchini e quindi…. pur non essendo un candidato particolarmente appetibile la città ha votato in massa Marino con un 70-30 imbarazzante. Stesso spartito per la giunta Giacomini, se possibile ancor più disastrosa di quella comunale.

    Ora c’e’ Marino, a mio modo di vedere una persona onesta ma non in grado di intercettare le richieste della città (ordine, decoro e rispetto delle regole) perdendosi in iniziative fumose su come chiamare i sinti o sul registro delle unioni.

  12. @ esimio signor Ferri, se vuole come al solito prendersi l’ultima parola s’accomodi pure tanto le sciocchezze che scrive sono visibili a tutti. A parte che io non ho scaricato la responsabilità su chi c’era prima, lei è così preso dal suo furore che non si rende proprio conto di quello che dice. Vuole avere ragione ? E se la prenda pure, tanto….

  13. FYI
    Sulla 7 all’Aria che Tira è andato in onda lo speciale su Capanelle e dello scandalo che M5S ha trovato.
    Accordo con la Giunta Marino ed un privato.
    Per 66mila Euro annui il comune affitta 175ettari di struttura fino al 2016. Il privato Ha licenziato, in barba agli accordi i lavoratori e trasformato le stalle in Ville abusive.
    Ci fanno i concerti (uno solo incasso 2Milioni) ed al comune andrebbe il 20% secondo l’accordo ma ha incassato nel 2014 solo 12.500E. In più la società privata ha milioni di arretrato con il Comune.
    I consiglieri M5S hanno denunciato e posto interrogazioni.

    Risposta dell’amministratore PD alle telecamere.: “Ce ne stiamo occupando con la trasparenza che ci contraddistingue”.
    Ma con il 20% di 2milioni ma quanti strumenti e quanto parco si recupera?
    Temo che da chi sotto il naso ignorava Mafia Capitale non ci si debba ormai meravigliare di nulla.
    Esprimo solo opinioni personali.

  14. Non so se Alemanno è stato il peggiore ma, rispetto agli altri sindaci di centro o di sinistra, ha la gravissima colpa di aver millantato “valori” che in realtà non aveva. Il possesso di quei “valori” ne avrebbe dovuto fare un amministratore al di sopra dei giochi e trame di partito e della corruzione dilagante…..e invece così non è stato.
    Quanto al presente è sotto gli occhi di tutti (turisti compresi) che la Capitale è in uno stato di degrado e abbandono come non si era mai registrato prima (a dirlo sono soprattutto gli operatori turistici sommersi da proteste e lamentele). Inutile cercare scuse banali. Quella 82° posizione è stata decretata dai romani che, nonostante la TASI, si ritrovano una città che è un letamaio.

  15. Sono d’accordo con te Strix, purtroppo come detto, decoro, ordine e rispetto delle regole non sono una priorità di questa amministrazione che con un lassismo imbarazzante ha lasciato il centro (e non solo) in mano a venditori abusivi, rom e vandali. Malgrado alcune cose buone fatte (vedi regolamentazione di cartellopoli, il prossimo sgombro degli orrendi camion bar e un approccio quantomeno più trasparente alla cosa pubblica) il giudizio non può essere sufficiente, non almeno fino a quando Marino capirà che la qualità della vita dei cittadini romani dipende anche e soprattutto dalla vivibilità della città, soffocata da ladruncoli, suk abusivi, writers etc etc che godono di fatto di una impunità intollerabile.

  16. @Simone…. ok per ladruncoli, writers, vandali…. ma a lei non impattano i problemi:
    – legati al traffico, ormai al collasso
    – alla corruzione dilagante che drena risorse
    – alle decine di migliaia di dipendenti delle Società del comune che non fanno NULLA
    – alla totale assenza di aiuti alle famiglie (asili nido, alloggi a canone calmierato etc.)
    – alle tasse locali enormi (IMU, TASI, addizionale IRPEF etc.)
    – ai buchi di bilancio MOSTRUOSI di aziende come ATAC
    – alle casse del comune vuote
    – a lobby che imperversano sul territorio (camion bar, gestori di stabilimenti balneari, taxisti e chi più ne ha più ne metta)
    – la lista sarebbe infinita e mi fermo qui

    Questi problemi toccano la vivibilità della città?
    Saluti.

  17. @LucaV.

    Si ovvio che impattano, ma in quella direzione qualcosa si è iniziato a fare.
    Roma nel 2008 aveva un debito di quasi 20 miliardi di euro, poi stabilizzato anche grazie al salva Roma.
    Rimane tra le altre il nodo municipalizzate che a quanto pare è irrisolvibile, in parte anche per colpa dei sindacati. In una realtà privata il lavoro (scadente) che fa ama con 8000 dipendenti verrebbe fatto da neanche 4000. L’altra metà viene pagata da noi a mò di tassa di solidarietà. Vuoi provare a mandare a casa gli esuberi ?
    Giammai, i sindacati te lo impediscono salvo poi protestare per l’aumento delle tasse locali.

    Sulle altre questioni posso rispondere che costano. Gli asili nidi gratis per tutti dovrebbero essere un must per qualsiasi amministrazione. Ma costano.
    Gli interventi di decoro/ordine/rispetto della legge sono a costo zero e non gravano sul bilancio: manca solo la volontà.

  18. @Simone, lei è una persona ragionevole con la quale intavolare una discussione.

    Quel che ho scritto è solo per sottolineare che Roma ha una MAREA di problemi, solo che alla fine si va a parlare solo e solamente di zingari e di immigrati….

    I nostri cari politici, incapaci di affrontare seriamente i problemi, tirano su un gran polverone su zingari ed immigrati (peraltro senza risolvere NULLA, come Alemanno ha confermato nella sua esperienza) quando la nostra bellissima città sta morendo senza che i problemi più grandi siano minimamente affrontati.

    Il caso della Metro C è devastante….. per i soldi in più che è costata, per i disagi pazzeschi che stiamo avendo, eppure si parla 1000 volte di più di ROM ed immigrati…..

  19. Sulla questione rom/immigrazione/degrado c’e’ un maggiore impatto emotivo, ecco perchè se ne parla di più. Costruire una linea di metro costa in termini di tempo e risorse, fare rispettare la legge è gratis e costa zero. In questa città si è innescato un effetto virtuosismo al contrario per cui ognuno ha la percezione di poter fare come gli pare. Quindi se nasci violento, aggressivo e sprezzante, Roma è la città che fa per te, ma se nasci col senso delle regole e del rispetto altrui in questa città ci muori.
    Per certi versi apprezzo l’operato di Marino ma mi chiedo il motivo per cui atavicamente la sinistra non riesca ad intercettare certe istanze relative al capitolo sicurezza e decoro. Possibile che sia solo (anche se di facciata) una prerogativa della destra ?
    Pero’ poi basta leggere Pira ed è tutto più chiaro.

  20. Scusate non finiamo sempre ai massimi sistemi … Io voglio solo che quel cavolo di posto sotto casa mia venga pulito e ristrutturato e che il parco intorno sia usufruibile senza dover passare in mezzo a metri di erba o non tagliata oppure tagliata e lasciata lì a marcire …
    Poi se al municipio ci sta Giacomini o torquati mi interessa il giusto e se lo si fa diventare un bar non mi interessa se alla fine mi trovo un posto dove posso andare con mio figlio invece che uno dove devo stare attento che mio figlio ci vada !!!!

  21. Sono d’accordo con lei Simone quando dice che la sinistra in Italia non prende in maniera chiara una posizione contro chi infrange la legge, chiunque esso sia…. anche se mi pare che in questo ultimo periodo ci siano delle novità nella sinistra e forse è la volta buona che i vecchi “tromboni” scompaiano per sempre… per quanto riguarda la destra a parole sono bravissimi, nei fatti sono zero, per mera speculazione elettorale aizzano l’italiano medio contro chi è “diverso”, che sia gay, nero, rom, giallo, etc. e questo è davvero urtante e fastidioso!

  22. LucaV, io non sono un elettore di sinistra ma questa destra di certo non la voto.
    Il modo migliore per evitare discriminazioni è fare in modo che le regole valgano per tutti e questo obiettivamente non sta avvenendo. I cittadini italiani vengono perseguiti – in alcuni casi vessati – per ogni minima mancanza (vedi l’assurda storia del bollino caldaie) mentre un’altra classe di persone – di cui ci limiteremo solo ad evidenziare la propensione a delinquere – di fatto gode della più totale impunità.
    Questa discrasia genera avversione ed odio e non si può liquidare con la solita giustificazione bollita dell’italiano razzista. Occorre una politica nuova di rispetto delle regole che personalmente non ritengo che questo governo possa generare.

  23. Il problema è che in Italia c’è troppo garantismo….chi delinque non va in galera…. legge più severe, non interpretabili…. saluti.

  24. Quoto le parole di Simone.
    Non è un problema di facce o di ideologie, si tratta del rispetto delle regole e degli impegni, piccoli o grandi che siano.

  25. @ Alfredo…ha perfettamente ragione, quando era stato assegnato ai privati per farci un qualcosa di commerciale ci fu mezzo quartiere contro…si continua ad escludere il privato/business e si pensa a nobili associazioni che pero non hanno mezzi economici, l’ideologia non commericiale porta all abbandono e al degrado..cosa dicono adesso coloro che anni fa si opposero ad una attività commerciale in quel luogo? semmai protestano perché l’amministrazione pubblica se ne faccia carico, dimenticando che i soldi non ci sono! un po’ di coerenza nei vari comitati non guasterebbe…

  26. Guardi signor DavideB che forse lei o è troppo giovane per ricordare o forse ha la memoria un po’ cortina. Quella casa NON è stata mai assegnata a un privato. C’era l’ipotesi di farlo, lui voleva farci un bar ristorante e tutti i residenti, me compresa, si opposero per evidenti problemi logistici. Via del Podismo è l’unica strada che permette a tutto il quartiere di uscire, inoltre gli spazi per le auto sono ridottissimi me lo dice lei dove avrebbero parcheggiato i clienti del bar ristorante ? Forse lei è uno di quelli che vorrebbe abbattere un po’ di pini per fare un parcheggio ? E certo che adesso protesto per lo stato vergognoso in cui viene tenuto… il suo facile sentenziare mi fa immaginare che lei da via del Podismo non ci passa da un bel po’.

  27. Mi dispiace correggerla sig.ra Margherita, ma via del podismo era stata già assegnata a una srl, con regolare delibera del comune…

  28. Signora Margherita mi scusi ma con tutta obiettività, al comune non hanno i soldi per metterlo a posto ma viceversa non vuole darlo a privati per fini commerciali… Lei che farebbe dato che una onlus non ha 80,100.000 euro che ci vorrebbero per mettere a posto la situazione via del podismo e neanche il comune ???
    Rimaniamo così per un punto di principio, di una possibilità di non parcheggio tutta da verificare ???
    Poi posso dire una cosa ? Io pretendo che ogni fabbricato di proprietà pubblica venne concesso in forma gratuita perché mi sono stancato di pagare tasse per la onlus non sempre vera di tizio o caio.
    Se lei trova una onlus che paga la ristrutturazione, la manutenzione, la gestione e l’affitto con soldi propri e non pubblici (come sarebbe con un privato ) a me va benissimo !!!! Ma si sbrighi !!!

  29. invito la signora Margherita, ma soprattutto la redazione del VCB, a prendere visione di un documento pubblico, facilmente accessibile dall’archivio delibere del comune di Roma : n. 69 anno 2000

  30. viste le dimensioni dell’immobile è praticamente impossibile realizzare un bar/ristorante come lo si intende, con traffico di auto e via vai di clienti….vedasi delibera…sfatiamo un po’ di mitologia!

  31. Articolo del 30 aprile… siamo al 20 maggio…..
    Nessuno ha proferito verbo dal municipio, nessuno ha trovato una onlus senza scopo di lucro disposta a farsi carico economico della ristrutturazione/gestione/affitto ….
    CHE VOGLIAMO FARE ????
    sempre la solita storia: si aspetta un’altro paio di mesi, poi ci sono le ferie, poi l’inverno che nei parchi non ci vuole andare nessuno e tra un anno…. chissà chi ci sta al municipio/ comune….
    MA LAVORATE !!!!! 250 RIUNIONI DA 5 MINUTI L’UNA SENZA MAI PRENDERE UNA DECISIONE COSI’ INTANTO CI SI METTE IN TASCA IL BONUS RIUNIONE !!!!
    Giacomini/Torquati trovate le differenze !!!! Io non ne vedo andate a casa !!!!

  32. Posso chiedere a qualcuno di vigna clara blog se ha in programma nel breve periodo un’intervista con il presidente Torquati ? perché i problemi di vigna clara non sono milioni, ma una decina più o meno grandi e più o meno risolvibili che non si sa come non vengono mai risolti e più o meno sono quelli di cui questo portale scrive da anni e noi commentiamo……… purtroppo senza risolvere mai…. ma infondo non siamo noi a governare questo municipio.
    Mi pare di aver capito che la stazione di vigna clara si dovrebbe ripristinare, bene !!, il resto ??? chiedeteglielo per favore voi che siete giornalisti.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome