Home ATTUALITÀ Più trasparenza nei Consigli del XV

Più trasparenza nei Consigli del XV

trasparenza240.jpgCosa si dica o non si dica, chi sia presente e chi no nei Consigli del XV è sempre lasciato alle cronache locali o ai comunicati di questo o di quell’esponente politico. Non esiste una fonte formale e puntuale e chi fosse interessato a conoscere l’esito di una seduta deve affidarsi alla sorte. Insomma, un pizzico di trasparenza in più non guasterebbe.

Rimediare a questa lacuna è l’intento che ha spinto il consigliere del Gruppo Misto Giuliano Pandolfi a scrivere alla Presidenza del Consiglio chiedendo che i verbali delle singole sedute vengano resi di pubblico dominio sul sito istituzionale del Municipio, là dove esiste una sezione trasparenza nella quale vengono già resi noti altri dati, quali la situazione patrimoniale degli eletti. Farlo, in termini di impegno e di tempo, è cosa banale, un’operazione veramente low cost.

Ne ha dato informazione su facebook lo stesso Pandolfi pubblicando la lettera inoltrata e così commentadola: “Considerato l’andazzo dei Consigli municipali e le sciocchezze che leggo in giro, ieri ho protocollato una richiesta di pubblicazione dei verbali dei Consigli nel sito del Municipio, in modo da rendere completa l’anagrafe pubblica degli eletti.
Se la mia richiesta venisse accolta, qualunque cittadino – oltre a vedere le nostre presenze, il nostro reddito e più in generale i nostri interessi patrimoniali – potrebbe prendere visione dello svolgimento del Consiglio, del voto di ogni singolo Consigliere (e del Presidente del Municipio) per ciascun atto, nonché delle nostre effettive presenze”.

Già, il tema delle presenze, anche questo è interessante. Il perchè lo spiega ancora Pandolfi: “È bene che tutti sappiano che i Consiglieri, il Presidente, gli Assessori, sono conteggiati come presenti anche se partecipano ad un minuto del Consiglio municipale (anche se questo dura ore ed ore): in quest’ottica, la pubblicazione dei verbali dei Consigli, farebbe quantomeno conoscere le strategie dei furbetti del quartierino”.

Chi siano questi “furbetti” Pandolfi non lo dice. Anche perchè in tema di presenze, ad oggi viene resa nota la sola partecipazione ai consigli e non per quanto tempo la stessa si sia protratta, come si evince dal report del secondo semestre 2014: clicca qui.

Fabrizio Azzali

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Forse la signora Annarita non ha letto bene e non ha capito che quello di cui si chiede la pubblicazione sono i V E R B A L I di ogni seduta e non i documenti approvati ?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome