Home ATTUALITÀ Ai nomadi la differenziata? Marino: “Ipotesi da non prendere in considerazione”

Ai nomadi la differenziata? Marino: “Ipotesi da non prendere in considerazione”

rom-240.jpgIntervistato da Tele Radio Stereo, il sindaco Marino fa capire che la proposta dell’assessore Francesca Danese (“impieghiamo i nomadi per la raccolta differenziata”) che ha suscitato miriadi di proteste, anche all’interno del PD, non è all’ordine del giorno della Giunta e che si tratta solo di un parere espresso a titolo personale.

“Le decisioni importanti si prendono in giunta collegialmente”. Ha affermato Marino ai microfoni di TRS facendo capire che l’ipotesi avanzata dall’assessore Danese (leggi qui) non è oggetto di alcuna delibera.

“Non credo che questa ipotesi possa in questo momento essere presa in considerazione – ha aggiunto il Sindaco – perchè tutte le decisioni importanti la giunta le prende collegialmente. Anche questo è un metodo di lavoro diverso rispetto al passato, quando i sindaci avevano spesso un piccolo gruppo di consiglieri interni o esterni con cui prendevano tutte le decisioni. Nella mia giunta le decisioni si prendono in giunta, non ci sono altri luoghi”.

A confermare le parole del Sindaco quelle di Estella Marino, assessore all’Ambiente che ha così dichiarato: “Credo che l’assessore Danese, visto che il suo tema riguarda le Politiche sociali e non i rifiuti, volesse semplicemente provare a comunicare che fosse importante fare un inserimento di persone che vivono a margini della società. Il tema è delicato, i rifiuti peraltro sono del Comune di Roma quindi la questione del recupero, riuso e riciclo va inserita in un quadro normativo”.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome