Home ATTUALITÀ Il Campidoglio vieta l’assemblea dei dipendenti, l’Usb tira dritto

Il Campidoglio vieta l’assemblea dei dipendenti, l’Usb tira dritto

assemblea240.jpgIl Campidoglio vieta l’assemblea dei dipendenti organizzata dall’Usb per mercoledì 7 gennaio. E’ troppo lunga ed è stata richiesta solo oggi 5 gennaio, queste le motivazioni. Una delle due però è in contraddizione col fatto che GIà fin dal 31 dicembre sul sito web di alcuni municipi (vedi esempio XV) si avvertono i cittadini dei possibili disagi dovuti all’assemblea.

Insomma, era già nota o no all’amministrazione capitolina questa assemblea? Stando al web capitolino si, stando al comunicato di questo pomeriggio pare di no.

Nella nota difusa dal Campidoglio si afferma infatti che “In merito alla richiesta di assemblea sindacale avanzata oggi dalla Usb, il Campidoglio rende noto di aver espresso un diniego di svolgimento. Secondo la normativa vigente infatti le assemblee sindacali non possono durare oltre le tre ore, mentre la richiesta di assemblea avanzata dall’Usb era nella fascia oraria dalle 7 alle 13. Inoltre nelle giornate di oggi e domani, con le scuole chiuse per le festività natalizie, non sarebbe possibile effettuare la comunicazione preventiva di possibili disagi ai genitori degli alunni che frequentano gli istituti scolastici dipendenti da Roma Capitale”.

“Il Campidoglio ha chiesto alla sigla sindacale la disponibilità a rimodulare lo svolgimento delle assemblee sindacali, ipotesi che però non è stata accettata. Roma Capitale in ogni caso metterà in atto, per mercoledì 7 dicembre, tutte le misure che consentano di evitare possibili disagi agli utenti dei propri servizi”, conclude la nota.

L’Usb tira dritto e compatta i dipendenti comunali con un nuovo comunicato nel quale si conferma l’assemblea e si chiede scusa ai cittadini per gli inevitabili disagi nei nidi e nelle scuole del comune.

“Ci scusiamo con tutte quelle famiglie che, non informate dall’amministrazione, potranno trovarsi in difficoltà e ci auguriamo che partecipino comunque all’assemblea” si legge nelle ultime righe della nota dove si ringraziano “gli organi di stampa che svolgeranno adeguatamente la loro funzione informativa, così come le tante lavoratrici che in questi giorni, con vera professionalità, si stanno prodigando per informare i genitori contattandoli direttamente.”

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome