Home AMBIENTE Antenne telefoniche, se ne discute in XV Municipio

Antenne telefoniche, se ne discute in XV Municipio

antennatelef1-copia-2.jpgGiovedì 16 ottobre il tema delle antenne telefoniche sarà al centro dei lavori del Consiglio del XV Municipio che si riunirà alle 10 nella sede di via Flaminia 872 con un’agenda essenzialmente tutta dedicata alle “Stazioni radio base per la telefonia mobile”.

Due dei tre punti a calendario riguardano proprio quest’argomento. Smarcato infatti il primo punto, un’espressione di parere sul nuovo regolamento capitolino per la disciplina delle sponsorizzazioni, il dibattito verterà tutto sul tema delle antenne telefoniche.

Al secondo punto troviamo infatti una “proposta di regolamento per la localizzazione, l’installazione e la modifica degli impianti di telefonia mobile nonché per l’adozione di un sistema di monitoraggio delle sorgenti di campo elettrico, magnetico, ed elettromagnetico”.
La proposta arriva dal Consiglio Comunale e a quello municipale è chiesto di esprimere un parere.

Al terzo punto una proposta di risoluzione “locale” : l’approvazione di un piano regolatore “per la localizzazione e l’installazione di Stazioni radio base per la telefonia mobile, comprese quelle di nuova generazione LTE”.

Forse questa seduta servirà a mettere un punto fermo al proliferare di richieste di nuove antenne sul territorio del XV Municipio da parte degli operatori telefonici. Ben undici ne sono state presentate nel corso del 2014. Per saperne di più clicca qui. (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Nessuno, spero, può anteporre interessi – economici od altri che siano – alla tutela della salute. Ma credo sia opportuno ricordare che è anche attraverso uno sviluppo (ordinato e controllato) delle infrastrutture TLC ed IT che il nostro paese può augurarsi di colmare il gap che ci penalizza rispetto a troppi altri paesi.

  2. se e vero che anche le infrastrutture TLC ed IT, contribuiscono alla crescita , sarebbe opportuno che dette infrastrutture fossero poste nei spazi pubblici, facendo si che le risorse che i vari gestori metteno in atto , rimarrebbero nelle zone interessate a sostegno di servizi pubblici quali aree giochi ecc. , come il nostro quartiere che ne ha veramente bisogno.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome