Home ATTUALITÀ Labaro, gioie (zero) e dolori (tanti) del nuovo 039

Labaro, gioie (zero) e dolori (tanti) del nuovo 039

039bigsmall.jpgHa preso il via oggi il nuovo tragitto del bus periferico 039 che attraversa tutto il quartiere di Labaro per arrivare fino in zona Settebagni, dove si trova il nuovo capolinea. L’evento comporta non pochi cambiamenti alla viabilità di Roma Nord, molti dei quali hanno suscitato dubbi, polemiche e forti malumori fra gli utenti del quartiere.

Già da stamattina l’autobus era gremito di passeggeri che hanno sperimentato il viaggio per non farsi cogliere impreparati: “ho deciso di vedere a cosa andavo incontro e a fare un giro completo – sostiene un’anziana signora – Per me che abito alla stazione di Labaro lo 039 era comodissimo, ora per arrivare a Saxa Rubra dovrò fare innumerevoli giri e scambi“.

E non è l’unica ad aver avuto quest’idea: ad ogni fermata salgono nuovi passeggeri sperando ancora di poter arrivare alla stazione di Saxa Rubra, ma si trovano invece costretti a scendere a malincuore e ricalcolare il loro percorso a destinazione.

Il nuovo percorso

Ci teniamo comunque a fugare le principali preoccupazioni dei residenti: lo 039 rimarrà attivo in tutto il quartiere di Labaro e non subirà cambiamenti nelle fermate, se non nel fatto che il nuovo capolinea sarà nel piazzale di Via Valbondione, di fronte l’edificio della “Pfizer”, ovvero dove si trovava già molti anni prima.

La sostanziale e non bene accettata differenza risiede, invece, nell’accorpamento della linea con quella del 232, che raccoglieva tutti i pendolari su Via Salaria, Via di Settebagni e Castel Giubileo.

Tuttavia, il bus non si dirigerà più verso la stazione di Saxa Rubra (quindi tutte le fermate in zona Centro Rai verranno soppresse) ma, superata via di Sant’Angelo, volgerà in Via di Castel Giubileo, immettendosi su via Salaria che percorrerà in entrambi i sensi di marcia, per poi circumnavigare la stazione di Settebagni, districandosi sulle tortuose stradine di Vicolo delle Lucarie e arrivando, infine, ad un capolinea desolato.

Ebbene a tal riguardo, per coloro che già stavano tirando un sospiro di sollievo sulle innumerevoli potenzialità di questa “super linea”, ci teniamo a precisare che lo 039 non fa capolinea in prossimità della stazione Fs Settebagni, ma alla fermata Atac Salaria (Piombino) in uno spiazzo sotto un cavalcavia; da lì bisogna poi incamminarsi a piedi per un bel pezzo in mezzo agli edifici industriali prima di arrivare alla stazione suddetta.

Tutto il giro, da un capolinea all’altro, richiede ben un’ora di viaggio in condizioni normali di traffico, con gli usuali ingorghi in viale Bisuschio e sulla rampa di Labaro. Un percorso quindi lungo, su una strada che manca d’illuminazione, con fermate spesso poco evidenti e nel pieno del traffico cittadino ed industriale, che termina infine con un capolinea davvero poco rassicurante e molto isolato.

Gli orari, inoltre, per quanto nei giorni scorsi ci sia stato un buon passaparola sui social e con il volantinaggio della società di trasporti nelle principali stazioni di Roma Nord, non sono ancora ufficiali: infatti, non troviamo nessun avviso che li comunichi sulle fermate della nuova linea.

A Labaro tutti contrari. E ora?

In occasione dell’incontro pubblico che si è tenuto lo scorso 19 settembre con l’Assessore alla Mobilità del XV Municipio, Elisa Paris, uno spiraglio è stato aperto. “Questa linea – ha dichiarato – rappresentava infatti una delle criticità che avevamo espresso con il nostro voto in Consiglio Municipale….Perciò l’assessore capitolino si è attivato per risolvere la questione…una nuova proposta arriverà nei prossimi giorni“.

Nel frattempo è scattata una raccolta di firme sul territorio, oltre trecento quelle raccolte in poche ore. E non basta. E‘ nato anche un gruppo facebook dal nome “In difesa dello 039” i cui iscritti circa 250, si battono perchè il percorso del bus torni ad essere quello di prima di questo fatidico 22 settembre.

Il gruppo,attivissimo, ha già annunciato un evento pubblico che si terrà mercoledì 22 alle 18 in via del Ponte di Castel Giubileo nell’area giochi “La Piana” di Labaro. E‘ lì che, forse, arriverà la buona novella di cui parlava l’assessore Paris?

Barbara Polidori

riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

 

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. scusate ma quello che mi fa più ridere per non piangere e che il tanto decantato collegamento fra i due treni non c’è…..tranne se non te la fai a piedi e arrivi alla stazione di Settebagni!!! Chi ne sa di più potrebbe darmi una risposta logica?

  2. Dal depliant illustrativo dell’ATAC: ” Linea 039. Viene unificata nel percorso con la 302, che viene disattivata, per offrire un unico collegamento tra Labaro a Settebagni garantendo rapide e più agevoli corrispondenze con la linea ferroviaria Roma-Nord e la FL1 Orte-Fiumicino….” (“tra Labaro a Settebagni” non è un mio errore). Dove sono queste corrispondenze?

  3. Ci chiedono di usare i mezzi pubblici per ridurre il traffico allora perché levare il capolinea dello 039 da Saxa Rubra dove posso prendere i mezzi di collegamento con il centro (zona Prati -Piazza Risorgimento) con il 232 o prendere il treno per Roma o per fuori Roma. Se devo prendere lo 039 fino a Labaro poi altri 2 mezzi se mi va bene allora uso la macchina

  4. Buongiorno
    vorrei fare una precisazione alla sigra Polidori, a proposito dell’articolo che sinceramente non mi sembra corretto su una parte, Lei ha fatto personalmente un giro sul nuovo 039 o ha scritto l’articolo per “sentito dire” ??? Per quanto riguarda la zona di Settebagni, esiste la fermata n. 71496 denominata appunto “Stazione Settebagni” ovvero a pochissimi metri di distanza dalla stazione di Settabagni, accedendo da via San Giovanni Valdarno , fermata che c’è sempre stata già con l’ex 302. Per quanto riguarda l’illuminazione sono d’accordo, ma anche questo è un problema ATAVICO che ci portiamo dietro da diverso tempo e che tutti conoscono, Comune ed Acea compresi, (in effetti i lampioni ci sono ma è la corrente che manca).

  5. Gentile signora Rita, nel precisarle che non è nostro costume fare inchieste basate sul “sentito dire”, le confermiamo che la nostra collega, oltre a essere utente abituale dello 039, ieri ha trascorso due ore a bordo del mezzo che ha effettuato il nuovo percorso con l’obiettivo di fotografarne luci e ombre, fedelmente poi riportate nell’articolo.
    Molto cordialmente,
    La Redazione

  6. Buongiorno a Tutti. A proposito delle 3 (TRE) LINEE Atac / TPL 039 / 022 / 037. Perche’ non ci s’impegna una volta per tutte a risolvere questa situazione di orari e percorsi. Io (con molta modestia) avrei una proposta. Unificare le linee 022 / 037, modificando di poco i due percorsi .Quindi ne consegue una maggiore frequenza di autobus sul percorso leggermente modificato. Considerando il ruolo dello 022 che svolge, collegando L’Azienda Ospedaliera Santandrea. Antonio

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome