Home ATTUALITÀ AAA vendesi tombe a Prima Porta

AAA vendesi tombe a Prima Porta

cimitero-prima-porta.jpgCome far quadrare i conti del Campidoglio? Dopo aver proposto ai romani di donare un albero per la modica cifra di 250 euro, una nuova iniziativa è stata annunciata sul sito capitolino: la concessione, a pagamento, per 75 anni di cappelle, edicole, tombe monumentali e tombe a terra: 20 al cimitero di Prima Porta, 31 al Verano, 4 al Laurentino e una a Castel di Guido.

L’Ama e il Comune – spiega il sito – hanno infatti indetto un’asta pubblica per l’assegnazione di concessioni della durata di 75 anni relative a 56 manufatti sepolcrali. Si tratta di concessioni cimiteriali di vario tipo che, in applicazione delle normative vigenti, sono rientrate nella disponibilità dell’Amministrazione comunale.
Il valore complessivo di Base Asta ammonta a oltre 3,7 milioni di euro. Nello specifico, uno dei lotti supera i 650mila euro, uno supera i 200mila, 4 superano i 100mila mentre i restanti 50 sono di valore inferiore.

Fatta eccezione per il lotto n.1 in vendita presso il cimitero Verano, sono esclusi dall’asta sia coloro che risultino già concessionari di manufatti presso i cimiteri di Roma, sia Enti morali e Associazioni civili e religiose (in quanto i manufatti sono idonei solo a tumulazioni di carattere familiare).

I cittadini che intendono partecipare all’asta pubblica possono reperire tutte le informazioni sul sito http://aste.cimitericapitolini.it .
Nella stessa pagina web è possibile visualizzare la localizzazione dei singoli manufatti nei relativi cimiteri, oltre a scaricare il Bando Pubblico di Gara, il facsimile della domanda di partecipazione, una tabella riassuntiva dei 56 lotti e le prerogative tecniche necessarie per prendere parte all’asta on-line. Tutti i documenti di gara completi sono visionabili e scaricabili anche sul sito www.amaroma.it , nella sezione Gare e fornitori.

Le domande di partecipazione devono essere presentate entro le ore 13 del 15 ottobre 2014 (a mezzo raccomandata, agenzia di recapito o consegna a mano) presso il Protocollo Gare di Ama, via Calderon de la Barca, 87 – 00142 Roma.

Fabrizio Azzali 

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Si vocifera che oltre 8.000 terreni di proprietà comunale siano stati occupati abusivamente da privati che hanno messo cancelli, reti e cartelli con su scritto “proprietà privata”; e allora oltre a vendere “tombe” perchè non si fa un rapido censimento di queste aree e oltre ad una salata multa non si fa pagare anche un canone?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome