Home AMBIENTE Pulizie all’Inviolatella aspettando Calvino

Pulizie all’Inviolatella aspettando Calvino

deiezioni.jpgQuesta mattina grandi pulizie nel Parco Didattico dell’Inviolatella dove prati e aiuole nascondono una grande quantità di rifiuti; a rimboccarsi le maniche il Comitato Robin Hood assieme ad alcuni studenti del Marymount International School impegnati a preparare l’evento del prossimo sabato 24 maggio.

Al parco dell’Inviolatella c’è un solo cassonetto posto all’ingresso nei pressi del parcheggio è perciò abitudine molto diffusa quella di depositare i rifiuti dove capita specie se si passeggia con il cane. Le bustine vengono lasciate in mezzo all’erba oppure, scelta assai macabra, appese alle rete o ai rami degli alberi; anche nell’area gioco dei bambini sono state trovate feci e sacchetti. Questa mattina ne sono state raccolti più di cento.

La situazione è ancora più grave nel parcheggio dove durante le ore notturne sostano coppiette e giovani che dopo essersi fatta qualche birra ovviamente scaraventano la bottiglia fuori dal finestrino. Il parcheggio è infatti invaso da bottiglie, lattine e fazzoletti sporchi.

deiezioni470.jpg

“Insomma, il bel Parco Didattico assomiglia spesso ad una pattumiera e questo grazie all’inciviltà di alcuni (ndr: molti, a giudicare da quello che è stato raccolto), magari gli stessi che sbraitano contro l’inefficienza del servizio raccolta rifiuti!” ci dichiara il portavoce del Comitato Robin Hood spiegando che sabato 24, prima dell’Inaugurazione del Bosco di Calvino, si cercherà di completare l’opera di pulizia.

“Chi lo desidera – aggiunge il nostro interlocutore – armato di guanti e sacco per la spazzatura, può dare una mano dalle ore 9 alle ore 10.  Sarà assai gradito l’aiuto dei canari: gli stessi – conclude – che con grande disinvoltura spargono per i prati i sacchetti contenenti le deiezioni dei loro cani.”

Claudio Cafasso

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Ottima iniziativa, bellissima.
    Belli i disegni relativi al libro di Calvino, all’ inizio del percorso ci vorrebbe forse, qualche spiegazione in più.
    Giusto il discorso sui rifiuti. forse mettendo dei secchioni in più ci sarebbero meno “sacchetti” in giro
    Quello che ancora manca,, nel Parco, è una fontanella e delle panchine.
    Oggi alle 17 nel Parco passeggiava con noi anche un cinghiale.
    Buon lavoro

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome