Home AMBIENTE Ponte Milvio, quando il degrado diventa intollerabile

Ponte Milvio, quando il degrado diventa intollerabile

pontemilviosuk.jpg“Può apparire facile retorica parlare del piazzale di Ponte Milvio come un angolo unico della nostra città. Un degrado intollerabile ma tollerato, e accentuato da comportamenti incivili di molti, lo sta però riducendo a luogo invivibile per gli abitanti.”

L’amara considerazione è di Eduardo Micheletti, portavoce del Comitato Abitare Ponte Milvio, e prende spunto da un episodio che così ci descrive in una email.

“La Polizia Municipale sollecitata telefonicamente ad intervenire per il verificarsi dell’ennesima occupazione della pista per non vedenti (come da fotografia), episodio non unico, che si ripete frequentemente, prende nota della segnalazione previa richiesta dell’indirizzo del cittadino che segnala l’atto delinquenziale e che ha spontaneamente declinato le sue generalità, e il poliziotto assicura che provvederà a protocollarla, coi non evitabili tempi della burocrazia. Di far intervenire una pattuglia non se ne parla.”

mich.jpg

“Che gli abusi e le infrazioni delle regole e delle leggi vadano repressi tempestivamente e severamente al fine di impedirne il ripetersi, non sembra appartenere – sostiene Micheletti – al costume di chi è preposto alla sicurezza dei cittadini. La fotografia non rende bene la realtà, la pista per non vedenti è appena riconoscibile, ma sufficiente per evidenziarne la completa invasione.”

“Non possiamo dunque desistere – conclude – da questa sacrosanta azione di contrasto al degrado del nostro territorio, alla difesa del decoro della città e dell’abitare.”

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. Grazie per aver evidenziato il problema dell’occupazione dei percorsi tattili per non vedenti.

    Ma c’è un altro problema che possiamo risolvere tutti è NON PARCHEGGIARE sugli scivoli per disabili o sulle strisce pedonali.
    Bambini sul passeggino, anziani, ciechi, disabili motori o semplici pedoni sono in mezzo alla strada per colpa di chi parcheggia sulle strisce.
    PIU’ DI 60 PEDONI AL GIORNO PERDONO LA VITA IN ITALIA!
    Molti possono guidare solo una carrozzina o sono guidati da un cane addestrato ad attraversare solo dove qualcuno lascia “un attimo” la macchina.

    LA BUONA NOTIZIA:
    Vi informo che telefonando alla polizia municipale di viale parioli per gli scivoli, la volante la mandano, non immediatamente ma i vigili urbani arrivano e poi passano anche nei giorni successivi fino a quando la voce si sparge e nessuno parcheggia più dove non dovrebbe.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome