Home ATTUALITÀ 6 Nazioni all’Olimpico: la carica dei 70mila

6 Nazioni all’Olimpico: la carica dei 70mila

rugbyLo Stadio Olimpico, esaurito in ogni ordine di posto, farà da cornice alla quinta e conclusiva giornata del Torneo delle Sei Nazioni. Sabato 15 marzo, con inizio alle ore 13:30, l’Italrugby, ancora ferma a zero punti, affronterà l’agguerritissima Inghilterra, che invece è in lizza per la vittoria finale. Il XV azzurro cercherà di regalare al pubblico una giornata di festa e di evitare il famigerato cucchiaio di legno. Sono attesi migliaia di supporters inglesi, sarà allestito un maxi-schermo al Foro Italico.

Ombre e luci di Italrugby

Molte più ombre che luci e zero punti in graduatoria. La sintesi del cammino azzurro nella prestigiosa competizione continentale potrebbe sembrare spietata, ma l’impressione che quest’anno la nostra nazionale di rugby, non solo non sia cresciuta, ma sia addirittura regredita è forte. Non tanto per l’ultimo posto in classifica e per quello “zero spaccato” che ci guarda di traverso, ma soprattutto per il gioco espresso e per i limiti tecnici e tattici fin qui registrati.

Nelle quattro partite disputate, il team guidato da Jacques Brunel non ha convinto, non ha osato, non ha mostrato un gioco d’attacco incisivo o fantasioso. Anche nelle touche e nelle mischie, ossia nelle situazioni in cui di solito ce la caviamo egregiamente, la nostra nazionale ha fatto parecchia fatica.

Tuttavia – ed ecco le luci – la squadra azzurra continua ad essere solida in difesa e il fatto che si cominci a puntare con una certa continuità su giovani assai promettenti – come Tommaso Allan, Angelo Esposito, Francesco Minto e Leonardo Sarto – lascia ben sperare per il futuro prossimo. Un’annata negativa ci può anche stare, ma si deve ricominciare fin da subito a pianificare e a ricercare nuove soluzioni. Non nuovi stimoli, perché la compagine italiana in questi tre lustri ha dato sempre prova di avere un cuore grande e generoso e di non temere la fatica.

Molte più ombre che luci e dietro l’angolo l’Inghilterra, che potrebbe addirittura aggiudicarsi il torneo, ma alla quale non basterà una vittoria schiacciante contro di noi se in serata non arriveranno buone notizie dallo Stade de France, dove si sfideranno la Francia e l’Irlanda.

Olimpico sold-out, maxi-schermo all’esterno

La zona del Foro Italico si prepara, quindi, ad essere gioiosamente presa da assalto dai tifosi dellla palla ovale e la città si appresta ad accogliere migliaia di connazionali della Regina Elisabetta. Considerato che la partita è già sold-out, sarà allestito presso il “Terzo Tempo Peroni Village” un maxi-schermo che consentirà a chiunque di assistere in diretta ai tre match della giornata finale del Torneo, ossia Italia-Inghilterra (alle 13:30), Galles-Scozia (alle 15:45) e Francia-Irlanda (alle 18:00).

Nella speranza di evitare il famigerato cucchiaio di legno, destinato alla squadra che si piazza all’ultimo posto e/o rimane a secco di punti, e con la certezza di passare un pomeriggio festoso di sport, incrociamo le dita e tiriamo in ballo anche Nereo Rocco: “vinca il migliore?” Ciò, speremo de no!”
Forza azzurri, come sempre.

Giovanni Berti

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome