Home ATTUALITÀ Labaro, Mandolesi-Chirizzi (PD): “Ruolo PD fondamentale per via Comparini”

Labaro, Mandolesi-Chirizzi (PD): “Ruolo PD fondamentale per via Comparini”

“Dopo tre anni e mezzo di disagi siamo riusciti a restituire serenità ai residenti di Via Comparini. Questo non era un risultato scontato”. Così giudicano la chiusura della “vicenda voragine via Comparini”, festeggiata la scorsa domenica alla presenza del sindaco Marino,  Ilaria Mandolesi, neo segretaria del circolo Partito Democratico di Prima Porta Labaro, e Gina Chirizzi, segretaria uscente e consigliere del XV Municipio.

“In questi anni – ricordano – abbiamo organizzato assemblee, mobilitazioni e proteste, abbiamo coinvolto la stampa e, grazie all’impegno istituzionale dei nostri rappresentanti, siamo riusciti a far partire i lavori di ripristino attraverso un progetto condiviso. Anche la battaglia per riempire i vuoti sotto gli edifici privati è stata condotta con fermezza e con il sostegno dei cittadini.  Il PD di Labaro e Prima Porta è, per metodo di lavoro e presenza, un autentico riferimento per i cittadini del quartiere. Una comunità aperta e unita, capace di orientare l’attività amministrativa e formare nuove classi dirigenti territoriali impegnate nelle istituzioni, nel partito e nei comitati di quartiere”.

“Lo straordinario consenso ottenuto anche alle ultime elezioni, è senza dubbio il riconoscimento verso un modo di concepire l’impegno politico: le tante vertenze collettive (l’apertura del nuovo poliambulatorio, la realizzazione dei servizi, la difesa idraulica e la mobilità), condotte con il protagonismo diffuso dei cittadini, hanno ricostruito un tessuto democratico alternativo al clientelismo della destra che ha imperato per decenni. Proprio per questo – concludono Mandolesi e Chirizzi – le attuali responsabilità di governo non possono non prescindere dallo straordinario ruolo di indirizzo che il PD deve assumere attraverso i suoi circoli in tutto il territorio municipale”.

Visita la nostra pagina di Facebook

3 COMMENTI

  1. Alla Mandolesi e alla Chirinzi vorrei dire che mi sento come Peter Finch in ‘Quinto Potere’ quando leggo simili parole: “…clientelismo della destra che ha imperato per decenni..” e tutto questo solo per aver chiuso una grande buca!. Care Signore, come Finch sono “inc…to nero” e non perchè dileggiate la destra (seguendo le indicazioni di Casa Pound ho votato Torquati che senza i voti degli inc…ti-neri non sarebbe mai diventato Presidente) ma perchè oggi trovo assurdo che facciate l’apologia della “politica della parte buona”.
    Ogni giorno attraverso le inchieste della Magistratura veniamo a sapere che nel sistema politico italiano non ci sono buoni e cattivi ma solo disonesti e pessimi amministratori. E allora basta con questi proclami che non servono ad un bel niente. Le persone oneste e che pagano le tasse, come Finch, sono “inc…te nere” e non ne possono più di questo sistema che per giunta si autocelebra anche per quanto dovuto. Per favore, in futuro, risparmiateci questi proclami.

  2. Gentile Strix nessuno mette in discussione che qualche inc. …to- nero abbia potuto votare per Torquati (o contro Giacomini), deve però riconoscere che forse esiste anche un pò di sinistra che ha contribuito a voltare pagina.

    Anastasia

  3. Gentile Anastasia, se per Lei voltare pagina significa aver chiuso una buca che da tre anni incombeva sui residenti o esprimere solidarietà alla Kyenge o approvare un bilancio che comunque andava approvato, allora ha ragione.
    Se invece voltare pagina significa mandare a casa la classe dirigente e i politici e restituire l’Italia alla gente onesta e laboriosa, allora ha torto. Cordialmente, Strix.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome