Home ATTUALITÀ Viabilità e ZTL a Ponte Milvio, ne discute il Consiglio del XV...

Viabilità e ZTL a Ponte Milvio, ne discute il Consiglio del XV Municipio

Torna a riunirsi, dopo la pausa estiva, il Consiglio del XV Municipio che è stato convocato dalla presidente Luigina Chirizzi per le 10 di giovedì 5 settembre nella sede di via Flaminia 872. Nutrito l’ordine del giorno all’interno del quale spiccano due temi molto d’attualità: la viabilità e la mobilità nell’area di Ponte Milvio e l’istituzione della ZTL notturna estiva. Ecco l’agenda dei lavori in dettaglio.

La seduta si aprirà con l’analisi e la votazione di tre Proposte di Risoluzione.
La prima riguarda la rete idrica e fognaria dei consorzi Colle dei Pini Anguillarese e Due Pini Anguillarese; la seconda alcuni interventi necessari nell’area giochi di via Giovanni Palatucci a Cesano, e la terza una nuova disciplina del traffico a piazzale Ponte Milvio.

Successivamente verrà discusso e votato un Ordine del Giorno di “Piena e sincera solidarietà alla Ministra Cecilie Kyenge”.

Saranno poi due Mozioni a chiudere la giornata. La prima riguarda l’istituzione della ZTL notturna estiva a Ponte Milvio e la seconda la nomina del responsabile del decoro urbano.

Visita la nostra pagina di Facebook

54 COMMENTI

  1. @ Valentina…. sono fanatici…. hanno paura di tutto ciò che è diverso, possono offendere tutto e tutti, ma guai a dire loro qualcosa….

  2. @ Sig.ra Valentina, la lingua italiana è bellissima, però vedo che parecchi non l’hanno ben studiata : nel mio primo post ho fatto delle domande a cui nessuno ha dato risposta, nemmeno lei che continua a scandalizzarsi,ma di cosa?? Vuole che le faccia un elenco di personalità politiche che vengono quotidianamente offese e per le quali non vedo tutta questa solidarietà?? come mai lei non inorridisce per questo??
    Ebbene sì, sono un conservatore di valori e vado fiero della mia italianità, e non sarà né lei né la signora Kyenge ad infangare tali valori, (vada a parlare con i parenti della ginecologa uccisa, la signora ministra…). Ebbene sì, sono un cattolico , e dimostro la mia solidarietà con i fatti tutti i santi giorni,non a chiacchiere come fanno in molti su questo blog, che nominano il Santo Padre solo quando gli conviene.
    Lei , cara signora, non è nessuno per dire che ” Il problema è che gli italiani sono culturalmente e socialmente troppo arretrati rispetto ai cambiamenti della società.”
    Da quale piedistallo radical chic le viene fuori tale espressione??
    Lei può non condividere ciò che io ed altri scriviamo, ma non dimostra civiltà e rispetto altrui, se fa tali affermazioni.
    Per poter rispettare gli ospiti extracomunitari, bisogna saper prima rispettare la società di appartenenza, altrimenti sono parole vane.
    p.s. : io non l’ho ascritta a nessuna categoria, ma lei ha già sentenziato che sto in curva… ora le do lo stesso consiglio che con rispetto ho dato inizialmente alla Kashetu Kyenge…

  3. p.s. @ signora Valentina : dato che parliamo di solidarietà , mi faccia sapere se qualcuno ha dato solidarietà a questo parroco e alla sua comunità… http://gazzettadimantova.gelocal.it/cronaca/2013/07/23/news/rubano-in-canonica-e-insozzano-la-chiesa-1.7465862 .

    Dove sono i vari Torquati, Kyenge , l’inorridita signora Valentina e quant’altro a dare loro la (tanto.. solo a parole) solidarietà???
    Diceva il principe De Curtis “ma mi faccia il piacere!!!!”

  4. Mi diverte (si fa per dire) questo dialogo tra sordi; dici una cosa e ti rispondono con un’altra magari senza aver letto il tuo commento. Critichi le scelte politiche della Kyenge (e non il colore della pelle) e ti chiamano antico, nostalgico, fanatico, culturalmente e socialmente arretrato e di essere il seguace di quel putt…..e di B. Il Signor Marco Travaglio che ritiene che “non esista il reato di odio” può tranquillamente odiare chi vuole. Un Presidente del Consiglio, invece, in barba alla solidarietà, viene chiamato nei peggiore dei modi: “pappone, impotente, delinquente, mafioso, corrotto, corruttore, immorale, pedofilo……………”. Non la pensi come loro e tirano fuori la solita logica della sinistra “buona e onesta” e della destra (anzi, tutto il resto) “cattiva e disonesta”.
    Sono stato educato dai miei genitori (un uomo ed una donna) ad avere rispetto per tutti indipendentemente dalla razza, religione, modo di pensare e orientamento sessuale; mi hanno anche insegnato ad aiutare, nei limiti del possibile, il mio prossimo (anche se nero, giallo o verde!); perciò mi dà il voltastomaco questa “logica” aberrante. Ho votato CASA POUND perchè non mi identifico in nessun schieramento (tantomeno nella destra); la mia visione etica dell’esistenza è molto distante dalla vostra. Ricordo infine le parole di Papa Francesco che ha detto che non esiste una sola verità e che la verità assoluta non la possiede nessuno………figuriamoci i “tipi sinistri”.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome