Home ATTUALITÀ Torquati, Paris (PD): Grottarossa senza raccolta acque meteoriche grazie ad Alemanno

Torquati, Paris (PD): Grottarossa senza raccolta acque meteoriche grazie ad Alemanno

torquati-paris.jpg“La nuova Giunta del XV Municipio, dopo verifiche condotte nelle scorse settimane, è venuta a conoscenza della realtà dei fatti sulla realizzazione dei lavori di raccolta delle acque meteoriche di Via di Grottarossa”. Lo annunciano Daniele Torquati, presidente del XV Municipio, ed Elisa Paris, assessore ai Lavori Pubblici, spiegando che “i lavori non potranno essere eseguiti perchè i 600mila euro stanziati nel 2007 sono stati cancellati dal Comune a dicembre 2011, sotto la Giunta Alemanno, quando il Consigliere Erbaggi ricopriva il ruolo di Assessore ai Lavori Pubblici del Municipio”.

Scoppia la polemica in questo scorcio d’estate. Un botta e risposta intervallato dal mese di agosto. Lo scorso 31 luglio il Consigliere PdL Stefano Erbaggi aveva infatti accusato la giunta Torquati di aver deliberatamente rinviato i lavori  “senza ragioni fattive” nonostante che l’amministrazione Alemanno avesse “garantito importanti risorse per il territorio, dirette a garantire una risposta concreta alle necessità impellenti dei cittadini” di Grottarossa (leggi qui).

E oggi arriva la secca replica. Stando infatti alla nota di Torquati e Paris, i lavori non hanno preso il via alla data prefissata, l’8 giugno, perchè privi di copertura finanziaria. Copertura cancellata a dicembre 2011, sostengono i due esponenti PD, che nel comunicato affermano di trovare “quantomeno assurdo che il Consigliere Erbaggi non si fosse accorto di un definanziamento così importante mentre svolgeva il suo mandato di Assessore”.

Ma l’attuale giunta municipale, dichiarano ancora Torquati e Paris, “si è già attivata presso i competenti uffici comunali per capire come recuperare i fondi necessari per effettuare i lavori di Via di Grottarossa e quindi rassicuriamo gli abitanti della zona che faremo tutto il possibile per rimediare agli errori della precedente Amministrazione.”

Visita la nostra pagina di Facebook

9 COMMENTI

  1. Francesco Parisi. Grottarossa ha una conformazione orografica particolare e buona parte è stata costruita abusivamente. Un’opera seria di risanamento ambientale è improcrastinabile in modo da restituire ai cittadini il diritto ad una condizione di vita migliore. Poi, bisogna tenere in conto il fatto che le condizioni meteoriche stanno ormai consolidandosi su forti escursioni termiche e precipitazioni meteoriche tali da creare imponenti disagi ogni qualvolta si manifesteranno.

  2. Dal sito del comune di Roma, alla data del 5 dicembre 2011, risulterebbe tutt’altro.. . http://www.comune.roma.it/wps/portal/pcr?contentId=NEW252062&jp_pagecode=newsview.wp&ahew=contentId:jp_pagecode .Con questo non dico di non credere alle parole del presidente e dell’assessora, ma dato che per mesi e mesi hanno propugnato la trasparenza amministrativa A TUTTI I LIVELLI, sarebbe bene che alla loro nota ,allegassero e pubblicassero l’atto con cui il sindaco uscente avrebbe definanziato l’opera in oggetto.
    GRAZIE

  3. @ NICO FERRI
    A parte che, a confermare la verità della notizia del definanziamento dei lavori, sarebbe sufficiente anche il solo “silenzio” dell’ex assessore Erbaggi – il quale si è astenuto da qualunque replica a quanto comunicato da Torquati e Paris – , io non vedo il motivo per cui Presidente e Assessore ai Lavori Pubblici del XV debbano pubblicare atti che – suppongo – siano del dipartimento competente, e comunque non municipali.
    In ogni caso, caro Nico Ferri, se proprio non si fida, può sempre chiedere ad Erbaggi di fare un accesso agli atti: a lui, in quanto consigliere, certamente non si potrà negare la visione e l’estrazione di copia di documenti prodotti dal Comune.

  4. @ Egregia Diamante, vedo che il soccorso rosso funziona alla grande… Mi spieghi allora cosa intende l’amministrazione municipale che lei difende a prescindere, per trasparenza amministrativa, se non portare a conoscenza e pubblicare gli atti a cui i cittadini da soli non possono accedere ; altresì mi spieghi perché tutti i sinistri attaccavano la precedente amministrazione per la mancanza di trasparenza , se potevano ovviare alla suddetta con l’azione che lei propone solo oggi e non a tempo debito.
    Un minimo di coerenza non farebbe male…
    Buona giornata.

  5. NICO, ho scritto che ipotizzo che il documento di definanziamento, di cui Lei chiede l’ostensione, sia di un Dipartimento, non del Municipio!
    Se la nuova Giunta si è impegnata alla trasparenza, la trasparenza sarà relativa a quello che farà la nuova Giunta! non a quello che ha fatto un Dipartimento!

    P.s. Non sono affatto una persona di sinistra. Ci mancherebbe altro!

  6. @ Diamante, ora scopriamo che la trasparenza è “a compartimenti stagni”… la sinistra sia municipale che capitolina ha cavalcato la trasparenza amministrativa in campagna elettorale, quindi ora scopriamo che sono solo vane promesse elettorali… e non saranno sicuramente le ultime…
    p.s. : la discussione per me finisce qui, attendo che qualche amministratore si dimostri trasparente…

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome