Home ATTUALITÀ Attiva Giovani: “Non siamo negli undici, ci dissociamo da Valentina Rizzo”

Attiva Giovani: “Non siamo negli undici, ci dissociamo da Valentina Rizzo”

Ieri avevamo pubblicato un comunicato sull’avvenuta costituzione del “Coordinamento del XV Municipio” da parte di undici ex candidati al XV Municipio di cui dieci nella lista PdL e una nella lista civica Attiva Giovani (leggi qui). Ma con una nota di questa sera l’Associazione Attiva Giovani si dissocia pubblicamente dalla posizione della sua ex candidata, Valentina Rizzo. Nel documento, il Presidente di Attiva Giovani, Alfredo Visca, così afferma: “Non siamo favorevoli alle opposizioni contro chi ha ricevuto il consenso e la maggioranza dal popolo. La Sig.ra Valentina Rizzo ha agito personalmente senza il consenso degli associati. Il nostro obiettivo è quello di proporre soluzioni, collaborare per il bene della comunità e sviluppare progetti grazie alle idee concrete”.

“La maggioranza che governerà il XV Municipio – continua Visca – deve essere vista come un’opportunità per poter sviluppare i punti condivisi del programma di lavoro che Attiva Giovani sta portando avanti sul territorio a prescindere dal risultato elettorale. Se i programmi e le idee sono concrete non serve contestare l’operato altrui o perdere tempo in manifestazioni fuori o dentro il Municipio. Bisogna lavorare, pensare a organizzare attività come stiamo facendo in questi giorni dopo il post elezioni.”

“Chiediamo alla testata VignaClaraBlog.it  di rettificare il fatto che: non è l’Associazione Attiva Giovani nella persona di Valentina Rizzo ad aver voluto costituire il Coordinamento del XV Municipio, ma è stata unicamente una scelta personale e non condivisa. Pertanto siamo a richiedere in tempi brevi di pubblicare la rettifica dall’articolo nel seguente modo ” la ex candidata della lista Civica Attiva Giovani, ha deciso personalmente di aderire al Coordinamento del XV Municipio, come persona fisica e non come rappresentante dell’Associazione Attiva Giovani, che si dissocia completamente dell’iniziativa per i motivi sopra citati”.

Visita la nostra pagina di Facebook

16 COMMENTI

  1. Sig.Visca, AttivaGiovani è (o era) una lista civica che appoggiava Giacomini o una associazione ?La posizione della Rizzo mi pare chiarissima, ha parlato a titolo personale e,comunque, senza alcuna pregiudiziale verso la maggioranza di sinistra.
    Il Coordinamento, e mi sembra chiarissimo, è costituito da una serie di persone, a prescindere da liste dove si erano candidati.
    E’ strana (quanto inutile) questa sua richiesta di rettifica…. sono certa che ci sarà collaborazione con il Presidente e la nuova Giunta Municipale su idee e programmi per il bene della comunità e su progetti importanti, penso, ad esempio, a risolvere il problema movida a Ponte Milvio, oppure alla creazione di un cimitero per animali domestici ed tanto altro….
    Non assuma atteggiamenti alla “Grillo” di epurazione di chi non segue il pensiero unico…. per decidere qualcosa, anche da voi, serve il consenso degli associati…..????

  2. Cara Sig.ra Angela Atene,

    Attiva Giovani nasce come un’ Associazione Libera con uno statuto pubblico.
    Si è’ candidata a lista civica alle scorse elezioni, ma oggi è’ tornata a svolgere il suo operato sul territorio come associazione.
    La posizione della Rizzo e’ stata scorretta per non aver condiviso e cominciato la sua decisione di costituire con un gruppo di persone un Coordinamento del XV municipio che noi come Associazione non condividiamo.
    Qui se c’è’ qualcuno che vuole controllare e stare con il fiato sul collo alla maggioranza e’ proprio il Coordinamento del XV municipio che afferma di voler fare
    opposizione perfino “sulla strada” non avendo una rappresentanza personale interna al consiglio municipale.
    Questo per richiamare la sua simpatica citazione a Grillo, mi sembra un atteggiamento di protesta, volontà nel controllare e vigilare senza costruire e pensare a fare e proporre.
    In Associazione Attiva Giovani sono stati proprio gli associati a comunicarmi che non si spende il nome dell’Associazione per prendere decisioni non condivise con i soci, ed è’ per questo che ho comunicato la nostra posizione in merito.
    Il Presidente Alfredo Visca

  3. ….Caro Viscas, ho letto e ri-letto l’articolo ma non ho trovato alcun richiamo nè riferimento ad Attivagiovani… Nessuno ha “speso” il nome dell’associazione e la posizione (presa a titolo personale) della Rizzo, pertanto, non è stata scorretta, come lei sostiene.
    A meno che il vostro statuto non obblighi gli associati a comunicare al Presidente qualsiasi iniziativa – personale – decidano di intraprendere….a quel punto ritorniamo a Grillo….. saluti A.A.

  4. Cara Angela Atenas

    A questo punto posso suggerire di cliccare su leggi articolo e alla sesta riga leggere citato Attiva Giovani!!!!
    Continua a non voler capire la nostra posizione ” le iniziative personali senza citare Attiva Giovani si possono prendere”
    Le iniziative personali citando Attiva Giovani vanno condivise e comunicare!!!
    Tutto chiaro????

  5. @ Visca: secondo me, mi scusi, lei si sta scaldando un po’ troppo su questa questione. Senza prendere le difese di Angela e dicendo subito che non mi sto mettendo dalla parte della squadra degli 11 della quale ho chiesto anche di sapere chi è “l’allenatore” ma nessuno mi ha risposto, io nel comunicato leggo “lista Attiva Giovani” e la signora viene citata come una “ex candidata della lista Attiva Giovani” e basta. Cosa c’è di innegabile o di rinnegabile in tutto questo ? Non è forse vero che la sua associazione ha presentato una lista per appoggiare Giacomini nella quale la signora Rizzo era presente ?

  6. @Visca “E’ quanto affermano dieci candidati nella lista PdL e una della lista civica Attiva Giovani” …. questo è il testo…. nessuno cita e vuole mettere in mezzo Attiva Giovani come associazione ma Valentina Rizzo è stata una candidata di Attiva Giovani e viene citato il nome della lista civica per cui era candidata, ergo qual’è il problema???
    è come se il PDL scrivesse : ci dissocciamo dall’iniziativa degli altri 10… la risposta sarebbe (come nel suo caso), ma chi vi ha voluto mai coinvolgere???

  7. @stefano erbaggi: ma perché non fa parlare un po’ qualcuno di questi 11 invece di rispondere sempre lei, a me interesserebbe di più sentire loro piuttosto che la sua difesa continua di questa iniziativa?
    Qui addirittura si inserisce in una personale diatriba tra Angela e Alfredo.
    Senza polemica solo per sapere.

  8. @ Flavio Dessy, m’inserisco solo per segnalarle che uno degli 11 era già intervenuto..ma forse era troppo intento a scrivere e non l’ha notato…

  9. @ Sig. Dessy, ma lei non può farne una colpa se i suoi colleghi non eletti del centrodx non scrivono su questo blog, mica è un obbligo da parte loro, forse non sono frequentatori assidui come noi… mentre il candidato che ha risposto, Sig. Della Giovanpaola è stato presente più di una volta su questo blog, spesso polemicamente.. E’ stata riportata la notizia dell’impegno politico sul territorio di questi 11 suoi colleghi non eletti, vedremo in seguito se rimarrà solo una notizia o se il tutto si trasformerà in fatti concreti…. tempo al tempo… penso che siano persone serie che se prendono un impegno in prima persona cercheranno di mantenerlo, si vedrà..
    Cordialità

  10. @Nico Ferri: non prendo sul serio la Sua risposta.
    La reputo troppo intelligente per ritenerla una sua seria obiezione alla mia osservazione.
    I freddi numeri parlano da soli e le rispondono meglio di qualsivoglia mia considerazione: agli articoli su questa vicenda ci sono stati 39 commenti (40 incluso questo che scrivo) 1 solo commento è stato scritto da 1 degli 11.

  11. Caro Viskas, riporto il testo esatto del comunicato così proviamo a capire insieme: “…Costituito il “Coordinamento XV Municipio”, gli ex candidati PdL Livia Braghetta, Luca Della Giovampaola, Lorenzo Marini, Daniela Milone, Vito Nigro, Cristiano Pasero, Cristiana Pedersoli, Stefano Peschiaroli, Francesco Petrucci e Marco Tosi, assieme a Valentina Rizzo, della lista Attiva Giovani…”
    Essere stata nominata come “ex candidata” della lista vuol dire che la Lista (o l’associazione, come le pare..) prende una posizione oppure che la Rizzo ha preso una posizione ???
    Ad esempio, gli altri EX candidati del PDL che partecipano, lo fanno (anche loro) a titolo personale oppure è il PDL (tutto) che partecipa al coordinamento…???
    Capisco che la lettura di una persona inesperta di “politichese” non è sempre facile ma qui si tratta di italiano….
    Mi complimento comunque (e sinceramente) con il bel programma che avete scritto….ottima idea, ad esempio, quella del cimitero per animali già rappresentata a suo tempo a Giacomini e Mocci, sicuramente il neo Presidente Torquati la porterà avanti (sempre che nessuno faccia una opposizione scomoda…)

  12. ….Visca, ma perchè tutta questa acredine e astio con una candidata che ha soltanto fatto delle libere, personali ed autonome scelte senza comunicarglielo ???
    Se, ad esempio, avessero scritto “..l’ex candidato con la lista Pincopallo, Taldeitali ha partecipato, a titolo personale, al Gay Pride..” ci sarebbe stato qualcosa di strano ???
    Mi sembra che ci sia qualcos’altro dietro…. forse non si vuole provocare la suscettibilità di qualcuno…

  13. Salve io sono uno di questi famigerati e pericolosi undici.

    @visca. Io capisco che lei prima di questa esperienza di candidatura probabilmente non si è mai avvicinato neanche ad una riunione di un comitato di quartiere e che quindi il suo “impegno politico” sia un qualcosa di estemporaneo che vuole cercare di stabilizzarsi e avere visibilità e soprattutto operatività.
    Premesso che questo non è un difetto e anzi è lodevole a mio avviso che diverse persone associazioni ecc si facciano promotori e “co-gestori” della cosa pubblica.
    Tuttavia mi permetto di farle un appunto da coetaneo che fa politica dal 2005: a scuola, nell’università, sul territorio.
    Fare opposizione dall’esterno “sulla strada” è un dovere di qualunque eletto e non eletto. Non capisoc il tono che usa nel dire “stare col fiato sul collo e/o controllare la maggioranza”, “fare opposizione perfino sulla strada”….quella è politica se non l’ha capito! L’opposizione funzione se mobilita persone, altrimenti rimane dentro a un palazzo, tra l’altro con zero visibilità mediatica rispetto alla camera o al senato….è necessario coordinare le due opposizioni (esterna e interna) e questo si propone di fare il coordinamento…di essere di ausilio e di supporto ai NOSTRI eletti…perchè i consiglieri eletti nel centrodestra sono i miei, i nostri consiglieri di riferimento che dovranno stare lì a pungolare, controllare, proporre e fare si che tutto il territorio e tutte le categorie sociali del territorio abbiano la giusta presa in considerazione.
    La presa di posizione della sua associata è stata specificata la lista d’appartenenza per motivi giornalistici…altrimenti che scrivevano tizio caio e sempronio del pdl e valentina rizzo. ? No! Si scrive la lista con cui si è candidata!
    Anche io sono membro di diverse associazioni culturali, sportive, di volontariato, di recupero di ex detenuti…ma se mi candidassi in una di queste e decidessi di fare un comunicato una volta non eletto non credo che si tirerebbe su un polverone simile perchè l’associazione, oltre ad essere un’associazione di cui faccio parte, sarebbe anche la MIA lista con cui mi sono fatto conoscere politicamente.

    Non vorrei che questo polverone sia stato tirato su per avere un pò di visibilità….ma credo che lei sia persona seria quanto inesperta di certe cose e che abbia confuso l’associazionismo organizzato con la lista civica…

    saluti!

  14. Cari Laca, Decio, Angela

    1. La cosa che mi fa più sorridere di questo polverone di risposte, accanimento, scuola di giornalismo, politica e quant’altro, e’ il fatto che io in qualità di Presidente di un’associazione non abbia ricevuto replica o risposta telefonica dalla diretta interessata e lo abbiano fatto terze persone che non conosco. Questo a rafforzare la mia tesi e immagine che Sig.ra Rizzo ha fatto.

    2. Nel mio comunicato di rettifica ho sottolineato il distacco da una linea di azione perche distante dalla nostra linea di pensiero, libera e democratica. Capisco che cio’ possa essere non condivisibile da chi l’ha proposta, sul discorso di fare opposizione dall’esterno, quando in politica e chi mi scrive che ne so poco, dovrebbe riflettere, perche’ a norma di legge, decide un consiglio a votazione per mezzo di una maggioranza.
    Il vostro lavoro di opposizione può essere fatto a lungo termine come strategia che non condivido ribadendolo in questa nota, perche non avete un vero progetto o alternativa al programma della maggioranza che ancora deve metterlo in pratica.
    Noi lavoreremo come Associazione in questi anni, ma senza opposizione su progetti che comunque vengono votati internamente ad un palazzo dove sia il Coordinamento del XV che Attiva Giovani o altro Comitato di quartiere ( vedi il nuovo di Labaro di cui mi sono fatto promotore e che a breve verrà costituito) non ha la maggioranza che li rappresenta ( vedi pdl, territorio e gente, fratelli Italia ecc )
    3. Per concludere, qualsiasi politico o cittadino e’ libero di promuovere, costituire o far parte di un nuovo movimento, associazione o partito.
    Ma esiste nella vita il rispetto, l’educazione e la comunicazione di cui sono un professionista in materia, un giornalista e imprenditore di settore, per cui mi permetto di scriverlo pubblicamente, che un qualsiasi membro ( vedi caso Rizzo come poteva essere caso Pinco Pallo di Attiva Giovani) e’ tenuto per rispetto ed etica professionale a comunicarlo visto che la vita Associativa lo prevede. È’ un conflitto di interessi differenti che vede Attiva Giovani e Coordinamento XV distanti di posizione ma con uno statuto e mission molto simili ( politica ) , per cui bastava che la Rizzo ci avvisava, e comunicava a chi ha redatto il comunicato inoltrato a VignaClaraBlog.it, che lei voleva essere citata e nominata come persona fisica e non come leggo Valentina Rizzo della lista civica Attiva Giovani. ( non è’ ovvio come affermate che lo hanno scritto volontariamente la testata, perché le testate e ne ho avuta una di proprietà che collaborò con le principali nazionali, riprendono i comunicati o interviste trasmesse!
    Lei ne ha fatto parte ovviamente di Attiva Giovani come candidata e come socia, ma di professione fa l’avvocato e in ogni contesto si è’ sempre presentata come tale. Non si può spendere il nome di una società, Associazione o quant’altro se non si è’ autorizzati da un amministratore o rappresentante legale previa delega, contratto o incarico. Si parla di ABC della Comunicazione e regole di comportamento in società e a livello professionale.
    Io se parlo di Attiva Giovani ne parlo da Presidente, se parlo di Made in Genesi ne parlo con un titolo di Direttore Comunicazione, se parlo di AETERNA Design ne parlo come Direttore Mark. ( questi sono incarichi resi pubblici ma ricevuti e condivisi per poter essere spesi.) altrimenti se decido come Alfredo Visca di fare o partecipare a iniziative extra lo faccio e comunico a titolo personale.

    A fronte di questa mia risposta dettagliata, attinente con l’accaduto e ricca di precisazioni, ritengo a nome di una collettività informata, preparata professionalmente e consapevole di cosa siano rapporti di lavoro, comunicazione, gerarchie e rispetto, che sia il caso che lasciate rispondere la Rizzo.
    Poi se il resp del Coordinamento non condivide il pensiero di Attiva Giovani e viceversa, siamo in democrazia ed ognuno e’ libero di farlo.
    Buon lavoro a tutti

  15. Gentile signor Visca, ci sembra corretto intervenire per una puntualizzazione con l’auspicio di fare chiarezza.
    Come già spiegato pochi giorni fa in un precedente nostro intervento, VignaClaraBlog.it non è un bollettino informativo che riprende e rilancia quanto scritto da terzi. Nostro costume, da vera testata giornalistica, è spiegare, contestualizzare le notizie e spesso anche i comunicati.

    Nel caso di specie, il comunicato originario diceva “….È quanto dichiarano in una nota congiunta i membri del Coordinamento XV Municipio, che accomuna esponenti del PDL e delle liste civiche...” seguivano i nomi.

    Ci è sembrata una formulazione ambigua, che avrebbe fornito ai nostri lettori una visione non chiara dello schieramento.
    Appurato dunque che dei nomi citati 10 erano di candidati della lista PdL ed uno della lista civica Attiva Giovani, abbiamo volutamente tradotto quella formulazione in : “Costituito il Coordinamento XV Municipio, gli ex candidati PdL ……….. assieme a Valentina Rizzo, della lista Attiva Giovani, così dichiarano alla stampa...”

    La parola “associazione” non è mai stata usata, la signora Rizzo è stata da noi indicata esclusivamente come ex candidata della lista civica Attiva Giovani, il che è innegabile.

    Se tutto ciò ha creato confusione ne siamo dispiaciuti pur ritenendo ancora oggi che la nostra formulazione sia inequivocabilmente chiara.

    Molto cordialmente,
    La Redazione

  16. Spett.Le Redazione

    Noi abbiamo in un contro comunicato chiesto una rettifica su quanto affermato nel comunicato che avete ripreso come notizia giornalistica.
    Le motivazioni sono state chiare ” ci dissociamo da quanto espresso dalla Rizzo”
    visto che è’ stata giustamente citata come una ex candidata della lista civica Attiva Giovani.
    Ma visto come avrete inteso e letto, che non siamo stati avvisati, dalla stessa Rizzo, abbiamo ritenuto corretto puntualizzare che questa sua nuova iniziativa e’ stata presa come singola persona a titolo personale.
    Sicuro che anche voi abbiate letto e interpretato quanto rettificato e il motivo della mia ulteriore risposta spero, che nessuno continuerà a commentare, se ciò avvenisse sarà nostra premura dare tutte le risposte del caso per offrire sempre una comunicazione chiara e trasparente visto che ora stiamo parliamo tra giornalisti che conoscono le regole e i comportamenti di una buona comunicazione.
    Buon lavoro

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome