Home ATTUALITÀ XV MUNICIPIO, le preferenze Lista SEL alle elezioni 2013

XV MUNICIPIO, le preferenze Lista SEL alle elezioni 2013

Sinistra Ecologia e LibertàCapeggiati da Alessandro Pica, già capogruppo nella precedente consiliatura, erano diciotto i candidati di Sinistra Ecologia e Libertà alle elezioni amministrative del 26 e 27 maggio per il rinnovo degli organi politici e di governo del XV Municipio (ex XX). La lista ha ottenuto il 3,3% dei voti. E ogni singolo candidato? Per saperlo basta cliccare qui…

SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’ CON VENDOLA
Attenzione, i dati cui sopra sono ufficiosi essendo stati rilasciati per le vie brevi ai candidati da parte dell’Ufficio Centrale Elettorale. Essi quindi, fino a formale proclamazione. hanno valore puramente indicativo e chiunque ne faccia uso per fini diversi da quelli unicamente informativi a cui sono destinati dalla nostra testata è direttamente responsabile.

Preferenze di tutti i candidati alle elezioni amministrative 2013 per il Consiglio del Municipio Roma XV
Visita la nostra pagina di Facebook

8 COMMENTI

  1. Scrivo qui, ma vale anche per tante altre liste : quando vedo che nemmeno il candidato ha votato per se stesso, nemmeno i suoi parenti, nemmeno qualche amico… ma allora perché vi siete candidati,perchè vi siete proposti alla cittadinanza ?? è servito solo per incasinare e far scappare gli elettori con quel lenzuolo di scheda elettorale??
    p.s. : e poi c’è chi continua a dire che c’è serietà in giro…

  2. Però intanto lo scrive qui, guarda caso proprio sotto SEL dove sono solo quattro a avere zero preferenze mentre in alcune liste del centro-destra non bastano quattro mani a contare i candidati con zero voti !! Perchè non lo va a chiedere a loro perchè si sono candidati ? rispostina facile facile….vediamo chi la indovina per primo

  3. Signor Ferri, guardi che sulla scheda elettorale non appaiono i nomi di tutti i candidati consiglieri, ma solo quelli dei candidati alla presidenza del municipio e i simboli dei partiti, quindi anche se i suddetti candidati consiglieri non si presentassero la scheda avrebbe le stesse dimensioni… E poi si sa che in molti si fanno mettere in lista per permettere al proprio partito di raggiungere il numero di candidati necessario, pur sapendo di non avere speranza di essere eletti, e se sanno di non poter essere eletti loro stessi possono decidere di usare la loro preferenza per aiutare chi, invece, ha delle possibilità, invece di fare campagna elettorale per se stessi.

  4. Caro sig. Ferri
    La risposta del sig. Demetrio e’ perfetta infatti i compagni nella lista che non hanno ricevuto preferenze, si sono messi al servizio del nostro partito per poter presentare una lista e hanno lavorato e portato molte preferenza al capolista , perché vede noi eravamo, siamo consci delle nostre possibilità quindi non regaliamo sogni effimeri di chissà quale poltrona e quale ufficio da occupare, ma tutti insieme lavoriamo per diffondere un idea di cambiamento che permetta di far crescere idee e mobilitazioni tra i cittadini per il bene comune,certo magari anche i nostri voti, ma l’unico metodo che conosciamo e’ il lavoro e la solidarietà e il far ri-crescere il senso di comunità .

    Cordiali saluti
    Alessandro Pica e tutti i candidati SEL

  5. Caro consigliere (spero per lei futuro assessore) Pica,
    quindi vuol dire che il vostro voto dato al capolista è una sorta di voto di scambio “ideologico”… ne prendo atto , d’altronde, se sta bene a voi…
    Piuttosto consigliere . c’è quel signore di via Veientana che si lamentava su quel blog per quanto accade la sera e la notte davanti casa sua,nel prospicente parco Papacci : faccia ricrescere il senso di comunità, gli dia una mano,anzi due, dato che tra l’altro è un tutore dell’ordine.
    Buon fine settimana a lei.

  6. Lei vuole solo far polemica ed io non ci casco, per quanto riguarda i problemi del territorio cercheremo di risolvere. Quanti più problemi possibili, con il lavoro e l’aiuto della cittadinanza compreso il caso da lei citato.
    Per il voto. Di scambio si rivolga altrove e si accorgerà chi. Ne ha usufruito.
    Alessandro Pica

  7. @ Consigliere Pica, vedo che non è abituato, eppure la polemica è sempre stato il pane quotidiano di chi sta all’opposizione, avete vissuto per anni a polemizzare, anche a prescindere… ci si abituerà…. e continuerà a fare l’errore che ha appena fatto, bollare per polemica ciò che le dice un cittadino, solo perché non ha le sue stesse idee. Il bene comune di cu parla riguarda tutti, anche chi non la pensa come lei ed ha il diritto di criticarla, vedremo cosa saprete fare.

  8. @ Nico Ferri . Vede si sbaglia, e non mi conosce poi così bene!
    Non bollo come polemiche quello che dicono i cittadini, ma quello che lei afferma sul dato in questione, visto aver risposto più volte in modo chiaro ( non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire ) , credo sia opportuno non continuare , visto che lei ha preferito fare i commenti solo sulla lista diSEL , perché in nessun altro art che parla dei risultati delle preferenze lei ha fatto commenti di questo tipo, NOI di SEL con estrema educazione e rispetto gli abbiamo esposto i motivi con il quale serenamente e con trasparenza abbiamo costruito la nostra lista, poi se lei ritiene sbagliati i nostri parametri , può continuare a non votarci oppure può iscriversi a SEL e proporre nuovi metodi, spero di incontrar la al più presto per un caffè per conoscerei di persona.
    Con rispetto e simpatia
    Alessandro Pica

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome