Home AMBIENTE Chiusa la scalinata di Corso Francia

Chiusa la scalinata di Corso Francia

Immortalate addirittura da Dino Risi nella scena finale del suo film “Il Giovedì” del 1963, le scalette di Corso Francia, quelle che conducono su in alto fino a Via Ronciglione, già carenti di manutenzione e pulizia da anni, sono ora addirittura inutilizzabili. Sbarrate a valle e a monte, per motivi di sicurezza, da due reti metalliche a causa di una profonda voragine apertasi circa un mese fa. E così, anche per i piccoli spostamenti locali, l’uso dell’auto diventa ora imprescindibile.

Giusto a un anno fa di questi tempi risale la nostra ultima inchiesta sulle scalette, già allora coacervo di sporcizie, rifiuti, erba alta, bottiglie e siringhe abbandonate.

E non solo. Giunti sulla sommità, sul piazzale Ronciglione, a destra della scalinata non c’era alcuna recinzione, sarebbe stato facile cadere fra le erbacce mentre a sinistra una colonnina in marmo giaceva a terra e l’erba alta nascondeva alla vista vecchi attrezzi meccanici, forse abbandonati dalla ditta che nel 2009 fece l’ultima ristrutturazione (leggi qui).

Beh, oggi la situazione è ancora la stessa. Con un’aggravante.

Circa a metà della scalinata, sulla sinistra salendo, un mese fa si è aperta una grossa voragine profonda tre o quattro metri. Un grosso buco che lascia vedere lunghe radici di alberi e cumuli di sassi sul fondo.

Al degrado si sono aggiunti quindi motivi di sicurezza: se prima, per usare le scalette, occorreva fare lo slalom fra la sporcizia, ora è diventato proprio pericoloso utilizzarle.

La scalinata è stata quindi giustamente transennata dalla Polizia Municipale in attesa dei  lavori. Chissà  per quanto lo resterà.

Edoardo Cafasso

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. LE TRANSENNE MOBILI NON BASTANO!. Ieri ho visto un uomo anziano oltrepassarle e salire la scalinata insieme al suo cane. In questi casi ci vuole più informazione! CARTELLI CHE SPIEGHINO IL PERCHE IL PASSAGGIO E’ CHIUSO, e segnalare bene in che punto si trova il pericolo. IN ALTERNATIVA IL PASSAGGIO DEVE ESSERE INVALICABILE.

  2. O magari sistemarle il più presto possibile visto che sono un collegamento indispensabile per chi abita/lavora in zona.

  3. figurarsi se l’italiano (o il rumeno, è lo stesso) libero, indipendente, indocile, imbecille, si fa spaventare da una transenna o da un cartello ! Vietato Vietare.

  4. la chiusura della scalinata comporta inevitabilmente che per i piccoli spostamenti locali, l’uso dell’auto diventa ora imprescindibile.
    Quindi alla nuova Amministrazione che si insedierà a breve bisogna sottoporre subito tale situazione e spiegare bene il gravissimo danno arrecato dalla chiusura della scalinata.
    Quindi è necessario chiederne il ripristino immediato e con l’occasione pensare anche a realizzare una cosa che in tutte le città del mondo si realizza in simili situazione ( a Napoli , si a Napoli avete capito bene) ce ne sono tantissime e cioè : un impianto di risalita automatizzato o nel caso in specie una scala mobile all’aperto.
    Un politico veramente attento al “suo” territorio dovrebbe capire che tra mille cose da fare , alcune , come questa, avrebbe sicuramente un impatto positivo e di grande utilità per i cittadini della zona.
    Finora di questi politici il XX municipio era manifestamente sguarnito, ora con il nuovo che avanza noi cittadini ci aspettiamo più lungimiranza , più competenza e più serietà onesta !!!!!

    Alessandro D’Armini
    Ingegnere dei Trasporti

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome