Home ATTUALITÀ Colpo grosso a Vigna Clara

Colpo grosso a Vigna Clara

ladro.jpgContinua la serie di furti in abitazioni a Vigna Clara. Si fanno più audaci, entrano nelle case anche in presenza di persone, razziano di tutto e non hanno paura di nulla, nemmeno del fatto che certe abitazioni siano presidiate dalla vigilanza. Ne avevamo parlato pochi giorni fa ma la cronaca delle ultime ore ha fatto registrare un nuovo eclatante caso accaduto nel corso del trascorso week-end.

Un colpo da oltre 250mila euro è stato messo a segno all’interno del comprensorio di via della Farnesina 269, quell’insieme di abitazioni eleganti immerse nel verde al quale si accede anche da via dei Colli della Farnesina. Un doppio accesso presidiato 24 ore al giorno tutti i giorni e una ronda interna che periodicamente perlustra i vialetti e le palazzine dovrebbero far dormire sonni tranquilli ai residenti.

Eppure i ladri sono riusciti ad introdursi in un appartamento rubando oggetti di valore e gioielli. Ma non solo, hanno rubato anche due auto di lusso.

Ladri acrobati evidentemente, che hanno scalato la facciata e, raggiunto il balcone della vittima, hanno forzato una porta finestra.

L’abitazione, di proprietà di Maria Francesca Angelini, numero uno della famosa casa farmaceutica, è stata messa a soqquadro, grazie al fatto che in casa non c’era nessuno.

Poi indisturbati, portandosi dietro il bottino di valori, i ladri sono fuggiti a bordo delle due auto utilizzando probabilmente i telecomandi della sbarra di accesso custoditi nelle auto. Non c’è altra spiegazione a come abbiano potuto lasciare non visti il comprensorio.

L’allarme è scattato nella mattina di domenica 21 aprile, al rientro in casa della proprietaria.

Sul posto sono giunti immediatamente gli agenti del commissariato di Ponte Milvio diretto dal dr Massimo Improta. Sono in corso le indagini, mentre a Vigna Clara si continua a dormire con un occhio aperto (leggi qui) .

Fabrizio Azzali

 

 

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Allucinante…
    E’ da un bel pò che leggo notizie di questo tipo, spero la polizia si dia da fare, ma soprattutto spero che i derubati mettano le sbarre alla finestra, che sono un ottimo aiuto.

  2. Vorrei far notare che il comprensorio in questione non dota i suoi inquilini di telecomando. La sbarra è stata aperta direttamente dai portieri che evidentemente pensavano ad altro….per usare un eufemismo.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome