Home ATTUALITÀ A Vigna Clara si dorme con un occhio aperto

A Vigna Clara si dorme con un occhio aperto

ladro1.jpgSi aggirano indisturbati anche di giorno, sono ben organizzati: si spostano in gruppi di 3 o 4, solitamente sorpresi a confabulare davanti alle abitazioni delle vittime designate, sono capaci di avvalersi di ‘pali’ camuffati da povera gente in cerca di chissà cosa nei cassonetti e appaiono spesse volte muniti di mazze con punte di ferro uncinate. A Vigna Clara aumenta la preoccupazione.

Gli abitanti

‘’E’ da circa un mese, un mese e mezzo che Vigna Clara e in particolar modo Via della Farnesina è teatro di furti, sia in strada che nelle abitazioni.- afferma una nostra lettrice residente nella zona – Sono entrati nel box e mi hanno rubato una moto, peraltro di peso piuttosto importante, riuscendo a caricarla, forse su di un furgoncino, senza dare nell’occhio.”

“Non contenti – racconta la nostra lettrice – hanno frugato nelle auto alla ricerca di chiavi e telecomandi, sistemi di navigazione di cui impossessarsi. E non sono la sola. Nello stesso stabile, pochi giorni fa, dei ladri se ne sono usciti con le tasche piene di gioielli. E’ così ogni giorno: ogni giorno le assicuro, accadono furti in appartamenti o garage”.

La signora non è l’unica a registrare la preoccupante crescita di questi fenomeni.

Commercianti del posto riferiscono di effrazioni compiute in pieno giorno.
“La figlia di una coppia di amici, una ragazzina di 13 anni, era presente mentre le razziavano la casa. E’ accaduto in via della Maratona, alle 6 di pomeriggio e in brevissimo tempo, rapidi e silenziosi, hanno portato via tutto.”

Lo spavento è notevole e progressivo.
“Credo sia un gruppo di 3 o 4 persone. Pochi giorni fa, in Via della Farnesina, alcuni residenti insospettiti, hanno avvisato i vicini del tentativo, da parte di due donne, di forzare il portone di casa. Il giorno seguente, all’ora di pranzo, i ladri hanno fatto visita all’abitazione, privandola di argento e altri preziosi”.

I dati

Gli ultimi dati del Viminale mostrano, dopo tre anni di flessione, un’inversione di tendenza soprattutto per quel che riguarda i reati di tipo predatorio (furti e microcriminalità).

L’incidenza di reati in rapporto alla popolazione a Roma è di 6.138 ogni 100mila abitanti, con un aumento indicativo nell’ultimo periodo pari al 10% di borseggi, rapine e furti d’auto.
Dati che riportati alla micro-realtà del XX municipio vengono definiti oggettivi, ma non preoccupanti.

La Polizia

A VignaClaraBlog.it Il dr. Massimo Improta così dichiara: “Vigna Clara è una zona residenziale, pertanto il fenomeno dei furti in appartamento rappresenta un dato reale, ma sarebbe sbagliato creare allarmismo ingiustificato. Spesso sono i malintenzionati a trovare situazioni di comodo: abitazioni o vetture in cui l’allarme non è stato inserito, casualità che danno loro vita semplice.”

“Ciò che la polizia può fare – sottolinea il dr Improta – è una fotografia, non la radiografia di un’abitazione; per questo la partecipazione del privato cittadino nel segnalare rumori o movimenti sospetti è molto, molto importante.”

Chiara Maria Sole Bravi

riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

10 COMMENTI

  1. Non creare allarmismo ma questa cosa si sta ripetendo da un pò e io sono preoccupatissimo detto sinceramente, spero che la polizia si dia da fare.

  2. SE può essere d’aiuto io spesso (anche ieri pomeriggio ore 16 ) vedo due furgoni sospetti girare x la zona Vigna Clara uno Volswagen verde con i vetri posteriori scuri con targa straniera ed un altro di colore rosso che carica oggetti di volume dai cassonetti

  3. Personalmente ritengo che la polizia potrebbe fare molto di più:
    – per esempio sull’argine destro del tevere sotto lo spazio dato al WWF c’é un accampamento abusivo;
    – e ancora per esempio alla fine della pista ciclabile nell’area abbandonata assegnata al deposito delle auto c’é un altro accampamento abusivo.
    Se poi si controllano, non una tantum ma costantemente, gli argini del tevere (almeno dentro al raccordo anulare) si scopriranno , anche in pieno centro, molti altri accampamenti abusivi che, furti a parte, non lasciano certo di Roma un buon ricordo.
    Insomma io al posto della polizia cercherei in ogni modo di prevenire i furti iniziando a smantellare tutti gli accampamenti abusivi di cui sopra e a controllare tutte le persone che in questi la sera vanno a dormire, persone che certamente in regola non sono e di qualcosa debbono pur vivere.
    Giuseppe

  4. il problema si sta acuendo anche in zona fleming: via valdagno, castelfranco veneto monterosi dove scippi per la strada e dentro le case sono ultimamente aumentati.

  5. Confermo i dati: mi hanno rovistato casa a Via della Maratona lo scorso dicembre in pieno giorno, in cerca di contanti e gioielli (hanno lasciato pc e tablet…).

  6. Giusto, basta segnalarlo alla Polizia.
    Vi riporto la mia telefonata delle 21:30 con il centralino della Polizia:

    -buonasera, volevo segnalare una vettura che sta transitando su via di Vigna Stelluti. Sembra che a bordo vi siano quattro zingari.
    -cosa le fa credere che siano zingari?
    -è evidente…
    -e secondo lei non hanno diritto di transito in via di Vigna Stelluti?
    -no, secondo me no, soprattutto dopo l’ora di chiusura dei negozi.
    -e secondo lei noi cosa dovremmo fare? Venire a cercarla?

    Dopo essere stata derisa, ho desistito. E mi sono ben chiusa dentro casa.

  7. Ma perchè dovresti segnalare una vettura su cui sembra che ci siano 4 zingari che transitano per strada dopo l’orario di chiusura dei negozi? Ma non disturbare la polizia e stattene tranquilla ben chiusa dentro casa!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome