Home AMBIENTE Todini (PdL): blocco del traffico di domenica non prevede una precisa esenzione

Todini (PdL): blocco del traffico di domenica non prevede una precisa esenzione

todini.jpgIl consigliere capitolino del PdL, Ludovico Todini, in una nota diffusa alla stampa chiarisce un aspetto dimenticato per la seconda volta nell’ordinanza del sindaco Alemanno con la quale si inibisce il traffico, dalle 9 alle 18 di domenica 10 marzo, all’interno della fascia verde cittadina a tutti i veicoli fatte salve alcune deroghe e esenzioni. “Nell’ordinanza apparsa sul sito di Roma Capitale – dichiara Todini – non appaiono deroghe per coloro i quali sono tenuti a spostarsi obbligatoriamente di domenica per ottemperare a quanto disposto da sentenze e decreti”.

“A titolo esemplificativo – spiega il consigliere – vi sono i genitori separati tenuti a rispettare le modalità di frequentazione dei figli, notoriamente modulate sul fine settimana. Impedire, ostacolare o limitare le frequentazioni genitoriali, oltre a ledere diritti inalienabili dei figli, comporta l’inosservanza di un dispositivo giudiziario”.

“Già per il blocco del traffico del 9 e 10 gennaio scorsi ho chiesto ufficialmente che venisse inserita tale tipologia di derogati, senza avere successo per ristrettezza di tempi di revisione dell’ordinanza. Oggi, dopo incontri con uffici competenti e con una precisa indicazione dell’ex assessore Visconti, non si rinviene traccia di quanto detto, scritto, voluto. Ho già scritto al Sindaco – conclude Todini – di attivarsi in questa direzione sperando di non essere ancora deficitari su questo tema, che è politico e sociale allo stesso tempo”. “.

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Ma perché questo signore si lamenta della lesione dei diritti dei padri (sacrosanta) e non consiglia a padri e figli, ma anche madri, zie, cognati parenti e non di prendere i mezzi pubblici?
    E’ vero che non solo in 20ma il servizio lascia molto a desiderare, ma mai prenderemo i bus e mai il servizio diventerà efficiente.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome