Home ATTUALITÀ Foro Italico, il 7 luglio torna Leonard Cohen

Foro Italico, il 7 luglio torna Leonard Cohen

leonard-cohen.jpegDopo 5 anni di assenza dai palchi romani, Leonard Cohen, che, il 7 luglio sarà al Centrale Live del Foro Italico, ha deciso di tornare nella Capitale nella consapevolezza, a settantanove anni, di avere ancora qualcosa da dare e da dire ai suoi cultori romani, forte del fatto che nei decenni scorsi la sua musica, le sue parole e la sua voce calda, profonda e rugosa non hanno avuto confini se non quelli della passione e del turbamento che suscitavano in chi lo ascoltava.

Generazioni intere, fin dall’uscita nel 1966 di “Suzanne”, la prima sua ballata folk, lo hanno amato, denigrato ma comunque ascoltato in silenzio per recitare i suoi versi perché innanzitutto Leonard Cohen è un poeta prestato alla musica. Poeta ma anche acquarellista, scrittore, cantore più che cantante, dalla vita sregolata perennemente in bilico tra desiderio e rinuncia, santità e perdizione, ma sempre riservata, mai sbattuta sui giornali.

Leonard Cohen ha avuto la sua consacrazione internazionale nella seconda metà degli anni sessanta con “Suzanne”, una malinconica canzone che mescola l’amore con la meditazione religiosa, che ne ha decretato il successo universale.
Il suo primo album è del 1967, l’ultimo di dicembre 2012. In questi 45 anni ne ha pubblicati oltre trenta, questi tutti considerati dei classici della musica mondiale, influenzando nel tempo numerosi artisti di fama.
Anche Fabrizio De André e Francesco De Gregori l’hanno tradotto e cantato, così come Ornella Vanoni in “La famosa volpe azzurra” (testi di Fabrizio De André e Sergio Bardotti) e Mia Martini in una splendida esecuzione di “Suzanne” (testi di Fabrizio De André).

E sempre in tema di “Suzanne”, l’esibizione di Leonard Cohen al memorabile raduno dell’Isola di Wight del 1970 è rimasta scolpita negli annali della musica folk.

Negli ultimi anni il suo modo di cantare è scivolato verso il recitato, ma la sua voce graffiante suscita sempre la stessa emozione. Come ad esempio nella sua hit più celebre, “Halleluja”, canzone manifesto, una delle ballate più famose al mondo.

Per il concerto romano al Centrale Live del Foro Italico i prezzi dei biglietti, al netto della prevendita, sono: 130 euro per parterre poltronissima; 110 per tribuna Gold; 90 per tribuna Tevere e tribuna Monte Mario; 60 per tribuna Internazionale nord 50 per distinti Monte Mario e distinti Tevere.

Edoardo Cafasso

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=YrLk4vdY28Q&autoplay=0 470 385]

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome