Home ATTUALITÀ Capodanno a Roma: cenone in casa o concerto ai Fori, la crisi...

Capodanno a Roma: cenone in casa o concerto ai Fori, la crisi non perdona

La crisi non risparmia il capodanno. Gli italiani stringono la cinghia anche l’ultimo giorno del 2012. A Roma locali e discoteche scelgono la via del “low cost” e del “tutto incluso”. Le agenzie di viaggi registrano un notevole calo rispetto all’anno passato. E se a Roma Nord resistono locali e ristoranti “storici”, in tanti preferiscono fare il cenone a casa o, in alternativa e sfidando il freddo, attendere la mezzanotte in giro per la città. I romani per questo capodanno spenderanno in media 93 euro a persona: degli intervistati  il 15% non riesce a dire no al cenone fuori casa mentre solo l’1,5% lo passerà sulla neve.

Ne consegue che la maggior parte delle case dei romani la notte del 31 dicembre sarà illuminata: in molti trascorreranno l’ultimo dell’anno in famiglia o tra amici festeggiando con una bottiglia di spumante ed un cenone homemade.
Molti altri invece scenderanno in piazza per ascoltare il classico concerto gratuito di fine anno ai Fori imperiali dove, a partire dalle 22, prima Chiara, la trionfatrice di X Factor 2012,  e poi  Pino Daniele, Mario Biondi e J-AX, un poker di artisti in grado di appagare i gusti musicali più variegati, scalderanno la notte di S.Silvestro.

Roma non è diversa dal resto del Belpaese. Da Milano a Palermo a tenere d’occhio il portafogli sono quasi tutti.  Stando infatti ai sondaggi delle ultime ore, il 73% degli italiani festeggerà il capodanno  in casa con amici e parenti, il 3,6% lo passerà da solo od al massimo in due davanti alla tv mentre il 3% sarà già al letto allo scoccare della mezzanotte. Dal sondaggio Confesercenti-Swp emerge che circa 1 milione di famiglie non festeggerà il capodanno per motivi economici.

A Roma, così come in tutta Italia, le ricette contro “il capodanno in crisi” sono diverse: locali “all inclusive”, offerte last minute, agriturismi fuori porta, cena in casa.
Le agenzie di viaggi registrano ovunque un forte calo. Coloro che in tempi di crisi proprio non riescono a rinunciare alle vacanze, infatti, preferiscono rivolgersi al web per organizzare i propri viaggi e per trovare le migliori offerte disponibili sul mercato. Inoltre la prenotazione all’ultimo minuto sta diventando una consuetudine per tutti quelli alla ricerca dell’occasione che coniughi risparmio e vacanza. Nonostante ciò, come testimoniano diverse agenzie viaggi di Roma Nord, c’è chi continua a preferire la sicurezza dell’acquisto in agenzia al risparmio del web-fai-da-te.

Ma per andare dove? Le capitali europee sono le più gettonate, Londra è al primo posto seguita da Parigi ed Amsterdam. Calano invece le richieste per le mete spagnole, Barcellona in primis, a causa anche dell’elevato aumento delle tasse aeroportuali decise dal governo spagnolo. Tuttavia molti hanno preferito festeggiare il nuovo anno alla scoperta del patrimonio nazionale in una delle tante città italiane e come sempre al primo posto c’è Venezia che si conferma anche come città italiana più cara per l’ultimo dell’anno.

Non pochi inoltre i romani che trascorreranno le feste negli agriturismi che, secondo l’indagine di Turismo Verde, quest’anno registreranno il pienone. Chi ha fatto questa scelta si è basato infatti su tre parametri principali: prezzi bassi, soggiorni brevi e vicinanza a casa. Un tipo di scelta che ha permesso agli agriturismi di vedere aumentata la domanda rispetto allo scorso anno.

Per coloro che invece hanno deciso di non oltrepassare i confini della Capitale e di non restare in casa ad attendere la mezzanotte varie sono le opportunità e le iniziative in tempo di crisi. Tanti i locali che hanno adottato la formula “tutto incluso”: cenone, ingresso in discoteca, possibilità di prenotare un tavolo, open bar fino al mattino, lenticchia, cotechino e spumante allo scoccare della mezzanotte. Un’idea che permetterà a molti di godersi il capodanno all’insegna del divertimento e della musica senza spendere una cifra eccessiva. Per una serata in un locale o in discoteca i prezzi variano dai 90 ai 120 euro compresi di cenone, dai 40 ai 90 solo per il post serata.
Anche i teatri infine rappresentano per molti una piacevole alternativa.

Insomma, per trascorrere questa notte nella Capitale tante alternative per tutti i gusti, per tutti gli interessi, e soprattutto per tutte le tasche.
Buon capodanno!

Daniela Buongiorno

riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome