Home ATTUALITÀ Lettori – Vigili, venite a fare le multe anche a Labaro!

Lettori – Vigili, venite a fare le multe anche a Labaro!

vvuu4.jpg“Vorrei sapere per quale motivo la Polizia Municipale non prende mai provvedimenti seri in prossimità della fermata Atac in via Flamina, nei pressi della stazione Labaro, ubicata 15 metri prima della stazione, di fronte al civico 1179/c.” Lo chiede un nostro lettore spiegando che in aggiunta ad alcuni contenitori per la raccolta differenziata a ridosso della fermata “le automobili continuano a parcheggiare ed a sostare insistentemente proprio in quel punto”.

“Questa fermata – sostiene – è utilizzata da molta gente, specialmente dai pendolari che scendono dal treno per prendere la coincidenza e devono fare uno slalom assurdo per farsi vedere dall’autista dell’Atac, e la cosa si aggrava quando si tratta di persone anziane che solitamente devono andare a trovare i loro cari al Cimitero di Prima Porta”.

In effetti l’articolo 158 del Codice della Strada è chiarissimo: la sosta di un veicolo è vietata negli spazi riservati allo stazionamento e alla fermata degli autobus, dei filobus e dei veicoli circolanti su rotaia e, ove questi non siano delimitati, a una distanza dal segnale di fermata inferiore a 15 m. Tutto sta a farlo rispettare.

“Possibile che nessuno reclami? O forse ci si è stancati di reclamare?” Si chiede il nostro lettore sbottando “Le regole sono state fatte per essere rispettate!” e a tal fine rivolge un suggerimento alla Polizia Municipale locale: “non andate a fare multe solo in prossimità dell’Ospedale Sant’Andrea su via di Grottarossa, qualche agente potrebbe recarsi anche in altre zone: non esiste solo la Cassia, ma anche Labaro!”

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. Ringrazio VCB per avermi dato ascolto, come tra l’altro fa da sempre.
    Malgrado tutto, però devo confermare che ” l’eccezione è ormai di fatto diventata una regola”. Non mi riferisco solo al problema legato alla fermata dell’autobus, ma un problema più grave che è quello di scorrimento del traffico: nelle ore di punta, specialmente al mattino, ci sono automobili parcheggiate in seconda o terza fila, anche solo per prendere il caffè o il giornale, senza farsi il minimo scrupolo. E’ un abitudine che è diventata una consuetudine.
    Un suggerimento potrebbe essere quello di rivedere un sistema di parcheggio più efficace ed ordinato in modo che non si ripercuota sulle attività negli esercizi commerciali presenti, ma piuttosto le incrementi.
    Se vi fate un giro sulla Cassia, al mattino, ad ogni incrocio si potrà vedere che c’è un numero “n” di agenti di polizia municipale, perchè altre zone devono essere discriminate??? Capisco che il territorio del XX municipio è notevole, ragione per cui il personale dovrebbe essere ripartito uquamente!!!!!!!!

  2. Concordo con Rita per l’incivile consuetudine dei romani…E a proposito del Sant’Andrea, ieri mattina alla fermata dell’autobus c’erano addirittura due file di auto … è vero che non era presente il dipendente dell’Atac che non fa parcheggiare nello spiazzo adibito a fermata, ma in un paese civile non ci dovrebbe essere questa figura… e nemmeno i vigili a fare da deterrente, tanto con le milte risolvono poco, meno della metà vengono pagate, solo il prelievo coatto dell’auto può servire a qualcosa…

  3. Gent.ma Redazione,
    sin dal mese di marzo ho sollecitato l’ATAC e il Dipartimento Mobilità e Trasporti affinché venisse ripristinata la segnaletica orizzontale alla fermata in questione, cosa che è poi avvenuta all’inizio del periodo estivo, e ci fosse la presenza, almeno saltuaria, degli ausiliari del traffico, cosa che ho risollecitato proprio in questi giorni e che mi è stato garantito avverrà.
    Spero che l’intervento avvenga quanto prima perché, come diceva giustamente la sig. Rita, oltre a creare un ostacolo, a volte anche insormontabile, agli utenti del trasporto pubblico locale, le automobili in sosta vietata rallentano anche il flusso veicolare, dal momento che la fermata degli autobus avviene al centro della strada.
    Confido in un intervento celere anche se……la mamma degli imbecilli è sempre in dolce attesa.
    Saluti.
    Cons. Antonio Scipione

  4. Sono passati circa 4 mesi dal giorno che ho fatto il reclamo presso gli uffici competenti. Nel frattempo solo l’U.O.XX Gruppo della Polizia Roma Capitale mi ha comunicato che, “compatibilmente con le altre esigenze di servizio”, saranno intensificati controlli di polizia stradale al fine di reprimere la sosta irregolare. Ad oggi, 4 marzo 2013, nulla è cambiato.
    E non mi venite a dire che ora c’è il commissariamento in corso del XX Municipio…….sinceramente alla popolazione non interessa….La popolazione desidera e pretende che ognuno faccia il proprio dovere…non mi sembra di chiedere poi così tanto..

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome