Home AMBIENTE Ponte Milvio, Clean Up e via scritte e microaffissioni

Ponte Milvio, Clean Up e via scritte e microaffissioni

Sabato 13 ottobre si è svolto il quinto appuntamento con CLEAN-UP Creare arte SI… Vandalismo NO, iniziativa ideata e promossa dalla Fondazione Insieme per Roma e Retake Roma, che ha visto la collaborazione di CO.SP.A. Comitato Spontaneo per l’Ambiente, AMA S.p.A. e RomaAltruista. Ponte Milvio, dalle 9 del mattino si è riempito di giovani studenti del ST. GEORGE’S British International School, Liceo Pascal sede via dei Robilant, The American University of Rome, American Overseas School of Rome.

Un sabato mattina che li ha visti impegnati nella pulizia dei muri di largo Maresciallo Diaz e non solo, liberati dalle innumerevoli scritte vandaliche e dalle microaffisioni che tappezzano ogni angolo del quartiere. E poi via, verso la passeggiata lungo il Tevere di via Capoprati sporcata dai rifiuti della sera precedente.

CLEAN-UP Creare Arte SI… Vandalismo NO è diventata in breve tempo una grandissima mobilitazione di giovani romani e non, provenienti da tutto il mondo, Brasile, Stati Uniti, Giappone, Messico solo per citarne alcuni, che si sono rimboccarti le maniche e muniti di pennelli, entusiasmo, buona volontà e impegno, hanno deciso di non arrendersi al degrado e diffondere una cultura del fare e del mantenere.

Ma non solo giovani, protagonisti anche bambini, anziani, genitori, insegnanti che hanno ripulito chilometri di muri, scalinate, vetrine, angoli della Città completamente imbrattati da scritte, micro affissioni e rifiuti.

“Il progetto vuole stimolare attraverso un’azione ispirata a una cultura del fare, la creazione di processo virtuoso rendendo i cittadini protagonisti nella lotta contro il degrado urbano appassionandoli alla propria via, al proprio quartiere. – dichiara Monica Lucarelli Presidente della Fondazione Insieme per Roma. “Un movimento dove ogni individuo può dare un contributo positivo, divenendo parte di una cittadinanza attiva che si sta espandendo a macchia d’olio, rafforzando la coesione sociale, motore dello sviluppo della democrazia”.
Vandalismo NO, ma creare Arte SI è questa l’idea che si vuole promuovere. Grigie serrande come inusuali si trasformano in veri e propri quadri all’aperto, piccoli capolavori che danno risalto e nuova vita alle strade e al quartiere, dove la creatività diventa strumento positivo per comunicare.

CLEAN-UP Creare Arte SI… Vandalismo NO non si ferma, si espande. Ecco domenica 21 ottobre 2012 che la mobilitazione diventa nazionale. Milano, Roma, Monza, Firenze, Venezia, Napoli, Ascoli, cittadini mobilitati insieme per un unico cleaning-day, un grande momento di integrazione e convivenza, perché il miglioramento della qualità dei beni comuni coincide con il miglioramento della qualità della vita di ogni singolo cittadino.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome