Home ATTUALITÀ Regione Lazio, si dimette Polverini: “restituire la parola ai cittadini”

Regione Lazio, si dimette Polverini: “restituire la parola ai cittadini”

Dopo le dimissioni dell’intero gruppo regionale PD ed il ritiro della fiducia da parte dell’UDC, non c’era altra scelta. “Comunico stasera ciò che in realtà avevo già comunicato ieri al presidente Giorgio Napolitano e alle 19.30 al premier Mario Monti: la mia decisione irrevocabile di dimettermi dalla Regione Lazio. L’ho comunicato oggi alle 13 al segretario Alfano”. Così poco prima delle 20 Renata Polverini, eletta a Marzo 2010 con il 51,1% di voti, ha comunicato le dimissioni dalla carica di presidente della Regione Lazio.

“Mai potevo immaginare che con le ingenti risorse messe a disposizione tutti i Consiglieri facessero un uso a dir poco sconsiderato – ha detto Polverini – Noi arriviamo qui puliti: una Giunta che ha operato bene e conclude il suo mandato perché non consento a nessuno di fare ulteriori sceneggiate. Domani mattina faremo una riunione, io credo che dopo il marcio che è emerso, dopo la cupola che ha fatto venire fuori uno schifo, la cosa migliore, ma e’ la mia opinione e potrò andare in maggioranza o minoranza, è che bisogna restituire parola ai cittadini”.

E pere ridare la parola ai cittadini c’è tempo 90 giorni. Lo prevede una legge regionale (la numero 2 del 2005)  che fissa dei paletti ben precisi: “Nei casi di scioglimento del Consiglio regionale si procede all’indizione delle nuove elezioni del Consiglio e del Presidente della Regione entro tre mesi”.

Visita la nostra pagina di Facebook

48 COMMENTI

  1. personalmente sono costernata. credo giusto quanto affermato da una giovane rappresentante politica:”… non serve una legge per dire che rubare è reato…” il concetto dovrebbe far parte della comune moralità e dell’etica di tutti noi.
    Comunque se le cose stanno così mi sembra sempre più difficile poter esprimere un voto ciò non vuol dire benvenga il non voto o il voto di protesta bensì che è opportuno ricercare persone serie cui accordare la nostra fiducia.

    grazie a vignaclarablog per i suoi interessanti articoli

  2. L’indecenza di certi comportamenti è palese. Ma alla regione Lazio (pare) nessuno ha “rubato” nulla. Si sono semplicemente elargiti i soldi da soli, senza ragione e senza controllo. Immorale, indegno e vergognoso. Ma non illegale.

  3. Intanto bisogna dire che la Polverini è stata l’UNICA a dimettersi , mentre gli altri l’hanno detto solo a parole, ma di fatto non si era dimesso nessuno. Un altro merito è stato quello di non far guadagnare ai 70 consiglieri lo stipendio immorale di 13.000 euro netti al mese per altri 2 anni e mezzo. Altro merito ancora con le sue dimissioni è stato quello di NON far scattare automaticamente il vitalizio ai suindicati, ora, come prevede “purtroppo” la legge, per usufruirne saranno costretti a versare una grossa somma contributiva. I vitalizi non devono esistere a nessun livello. Adesso si tornerà a votare per eleggere 50 e non 70 consiglieri. Spero solo che i 20 milioni di tagli ai costi della politica regionale vengano attuati lo stesso, ma penso che siano stati approvati in tempo.

  4. ER CANE MORALISTA (Trilussa)

    Più che de prescia er gatto agguantò la bistecca de filetto che fumava in un piatto e scappò, come un furmine, sur tetto.
    Lì se fermò, posò la refurtiva e la guardò contento e soddisfatto.
    Però s’accorse che nun era solo perchè er cagnolo der padrone stesso, vista la scena, j’era corso appresso e lo stava a guardà da un muricciolo.
    A un certo punto, infatti, arzò la testa e disse ar micio: -Quanto me dispiace!
    Chi se pensava mai ch’eri capace d’un’ azionaccia indegna come questa ?
    Nun sai che nun bisogna approfittasse de la robba artrui ?
    Hai fregato er padrone ! Proprio lui che te tiè drento casa !
    Che vergogna !
    Nun sai che la bistecca ch’ hai rubbato peserà mezzo chilo a ditte poco ?
    Pare quasi impossibile ch’er coco nun te ciabbia acchiappato !
    Chi t’ha visto ? Nessuno….
    E er padrone ? Nemmeno….
    Allora – dice – armeno famo netà per uno !

  5. per Nico… guarda che la Polverini si è dimessa perchè anche quelli dell’UDC l’avrebbero sfiduciata… per i vitalizi poi, lo sai che li aveva estesi anche ai consulenti esterni? … lascia perdere, non difendere a priori quelli della tua parte che un giorno si e l’altro pure prendono in giro le persone oneste.

  6. @ Sig. Marco M , lei rimane nel campo delle ipotesi, come ipotetiche sono state le dimissioni dei consiglieri Pd e Idv, mentre quelle della ex governatrice sono realtà. Come vera è anche l’approvazione da parte di tutti i partiti INDISTINTAMENTE, del maxi aumento da 1 a 13/14 milioni dei soldi ai partiti. E per chi sa come funzionano le leggi regionali, il consiglio è autonomo rispetto al presidente. Dimettendosi poi, ha tolto i vitalizi a tutti e così sarà anche per i nuovi consiglieri che saranno eletti. Ora è facile per tutti fare i moralisti, ancor prima delle indagini in corso. E le ricordo che finora non gli è stato addebitato nulla dalla magistratura, mentre suoi colleghi, ad esempio Formigoni, Vendola ed Errani pue essendo inquisiti, non hanno alcuna intenzione di lasciare la poltrona.

  7. Su Formigoni, Vendola ed Errani il sig. Nico ha ragione. Tre rinvii a giudizio che non hanno avuto come conseguenza le rispettive dimissioni. Ed anche la responsabilità morale di aver permesso alla Regione Lazio di ampliare i finanziamenti in maniera esorbitante senza nemmeno la richiesta di un giustificativo. Rimangono in piedi le distinzioni nell’utilizzo del denaro e nell’uso del potere delle due aree politiche ma su questi temi ha ragione.

  8. per Nico… loro non mollano la poltrona perchè nessuno li può sfiduciare… quelli del PDL, in particolare, non si schiodano MAI se non vengono sfiduciati (caso della Polverini…)! .. tra l’altro non me la accosti ad Errani, perchè siamo davvero su un altro pianeta…

  9. risultati del decentramento in salsa italiana… che spettacolo desolato… eppure non era difficile immaginarselo come sarebbe stato applicato in un paese come il nostro … altro che federalismo… rischiamo di tornare all’epoca dei comuni e delle signorie o meglio della contrada… troppi gli appettiti da sfamare…. centralizzazione! ecco cosa ci vuole, almeno quelli sono solo 1000 ed è più facile controllarli ….

  10. @ Marco M , parlare con chi ha i pregiudizi verso altre persone serve sempre a poco, perchè tu parli e lui non ascolta… per quanto riguarda lo “schiodamento” il discorso lo può allargare a tutti i politici che sono addirittura alla sesta o settima legislazione, se fa una ricerca si renderà conto di quali partiti non hanno ricambio generazionale, forse avrà delle sorprese e si ricrederà.. per quanto riguarda l’extraterrestre Errani può stare tranquillo, a giudicarlo sarà un giudice di Magistratura Democratica, quindi nessun problema…
    http://www.qelsi.it/2012/vasco-errani-e-salvo-sara-giudicato-da-un-gup-di-magistratura-democratica/

  11. @Nico… la semplice verità è che la Polverini non era adatta a ricoprire quel ruolo e si è circondata (o le hanno imposto, ma poco importa) personaggi di dubbio spessore e capacità (per dirla in modo da non essere censurato).

    PS ma lei l’ha sentita ai comizi ? davvero una gran SIGNORA 🙂

  12. @ Marco M , come le dicevo, interloquire con chi ragiona con pregiudizio e antipatia personale, fa diventare sterile tutto il discorso. Lei può farsi delle persone qualsuasi idea, ma tale resta, ogni persona ha la sua storia personale : quella signora è figlia di sindacalista e a sua volta lo è stata, riuscendo a guidare un sindacato,seppur piccolo, ma a livello nazionale. Quindi se diciamo che non era in grado di ricoprire quel ruolo,da cosa partiamo?? c’è qualche scuola che te lo insegna? a parte la battuta, la cosa importante in queste persone è la serietà e il carattere personale. Per quanto riguarda la serietà, tutti possono fare errori, l’importante è rimediare ad essi, e con i tagli fatti alla politica e poi le dimissioni per mandare tutti a casa, mi sembra che l’abbia dimostrato ampiamente (mentre altri le dimissioni le hanno solo ventilate, parole al vento..) . Per quanto riguarda il carattere, lei ci ha ricordato il comizio, mi sembra di Genzano, dove era stato apostrofata da un signore poco civile e ignorante della legalità, nel senso che la legge dice chiaramente che è reato disturbare un comizio politico (non so quanti anni ha Lei, ma io mi ricordo benissimo che chi disturbava veniva portato in caserma e passava dei guai, ma quelli erano tempi più seri,meno anarchici..); dicevo che era stata interrotta durante il comizio ed aveva risposto a tono al disturbatore di turno (per molti l’educazione è un optional), quindi la signora ha dimostrato carattere, se poi la critica a livello dialettico e di comprensione, allora la invito io a qualche comizio di politici tipo Di Pietro o Vendola, e si accorgerà che avrà bisogno del traduttore…Lei è liberissimo di pensare degli altri ciò che vuole, come tutti noi, ma dovrebbe supportarli con fatti concreti (ha rubato??, è collusa in fatti criminosi??) altrimenti come Crozza basta fare battute populiste per strappare un applauso, d’altronde oggi i comici vanno di moda..

  13. @ Nico… non rispondo al suo messaggio perchè poi non finiremmo mai. La cosa importante alla fine è che se ne sia andata… un saluto!

  14. io credo che la colpa sia di Marazzo, ha ragione Renata e la sua grande storia politica che ne parla…..COME PUO’ UNO SCOGLIO ARGINARE ER BATMAN!!!!

  15. @NIco: non capirò mai le persone come lei e mi spiego: Lei è ovviamente di destra quindi dovrebbe avere ideali ben precisi e definiti, privi cioè di sfumature. Lei dovrebbe essere fautore dell’ordine, del rispetto delle regole, della meritocrazia, dell’etica come sostanza e non forma, autarchicamente fedele alla nazione, un pò antidemocratico e anticostituzionalista. Quindi come può difendere il presidente di una regione che dice di non sapere nulla su quanto accaduto? Come fa la sua morale e la sua etica a sopportare tale stupidagine? Un capo lo è a tutto tondo e deve sempre sapere tutto e il suo ruolo gli assegna la responsabilità su tutto e il dire di non sapere è l’ammissione del suo fallimeto…..non lo dico io ma i Suoi ideali.
    Buona giornata

  16. @ Sig. Marinali, quindi possiamo dire che fino a questo momento le dimissioni del presidente sono uguali a quelle non fatte dalle opposizioni a lei care.

    @ Tefanos :non mi sembra che il titolo dell’articolo riguardi la mia persona, ma su una cosa siamo d’accordo, non sono sicuramente di sinistra… ma penso che questo non interessi nessuno, o forse solo a Lei . La destra che dice lei non esiste più da molti decenni, ma a molti conviene dipingerla come autoritaria o meglio ancora fascista. Se lei si informasse meglio saprebbe che il consiglio regionale è autonimo e se approva A MAGGIORANZA TOTALE (70 VOTI) di aumentarsi i fondi a disposizione dei partiti, che secondo l’assessore Cetica,intervistato dal Mressaggero, non sarebbero 14 milioni , ma 5,4 milioni rispetto ai 4,5 precedenti (ipse dixit), la presidente non è che possa opporsi. Non è nemmeno tenuta per legge a chiedere conto delle spese,nel momento in cui tutti i partiti presentano dei rendiconti, ora si capisce che c’è un vuoto legislativo. Sempre secondo quell’assessore, la Polverini sarebbe stata punita da forze trasversali per i tagli fatti alla sanità privata.
    La mia morale poi mi impone poi di scindere la realtà dalle falsità : non è stata inquisita,almeno per ora, non è stata processata, ma qui molti l’hanno messa sil patibolo ; se la sua morale ragiona così, non pretenda che lo faccia anche la mia.
    Tra le falsità girate sui giornali c’è anche quella del toga party : c’è stata quella festa privata in maschera, è vero, ma i tempi sono sbagliati. Non sono io a dirlo, ma un mio conoscente che vi ha partecipato, la festa di De Camillis c’è stata al Foro Italico, poco dopo l’elezione, e non “l’altro ieri” come tutti fanno intendere. Se Lei chiede a chiunque quando c’è stata questa FESTA PRIVATA, pochi le sapranno rispondere, ma l’importante è gettare fango a piene mani.
    Infine io sono il primo a dire che stipendi da 14.000 euro al mese sono immorali, ma se lo sono presi tutti, senza problemi, e nel momento in cui questi stipendi vengono pagati, diventano soldi privati e ognuno può disporne come vuole. SI ricordi che sto parlando degli stipendi personali, non dei fondi foraggiati ai partiti, a quelli penserà la magistratura.
    Buona serata.

  17. Intanto si chiama De Romanis e poi due anni fa o due giorni fa che cambia? Sempre coi soldi nostri si sono mascherati da maiali facendolo pure!! Gli stipendi diventano soldi privati???? Ma che vaneggi? Sono soldi pubblici, sono soldi nostri, ma che è tutta questa indulgenza ?? Schiena dritta davanti alla politica !!!

  18. @ Franco, scusi ma che mestiere fa lei ?? se si ritiene datore di lavoro degli amministratori e politici e può sindacare come investono i soldi che guadagnano, vuol dire che anche il suo datore di lavoro può fare lo stesso… Io ho premesso che quello stipendio così esoso è del tutto immorale, quindi io non vaneggio nulla e non sono per nulla indulgente, ma me la prendo con chi adesso fa il moralizzatore però quello stipendio se l’è preso lo stesso e con chi continua a dire che quelli sono soldi pubblici ma poi sostiene quel sistema andando a votare, per chiunque.
    Buona giornata

    p.s. : mi scuso per l’errore sul nome del consigliere.

  19. Nico dica la verità, VCB la stipendia per mantenere vivacetto questo blog. Lei in realtà è un ragazzotto “de sinistra” insegnante precario di filosofia, che vive in una comune alle porte di Roma ed è costretto ad arrotondare con questi interventi assurdi mentre si dedica alla scrittura di un Grande Romanzo. Assume quindi le vesti di un signore brontolone, fuori del tempo e dello spazio, che difende l’indifendibile ad ogni costo per stimolare le reazioni dei lettori di questo blog in modo da incrementarne le visite e la pubblicità. Capisco la sopravvivenza, ma arrivare a difendere la Polverini! Siamo al paradosso! Allora se proprio vuole strafare, ci parli di quella scienziata della politica che risponde al nome di Minetti. In fondo è un politico come un altro o no? E si sta formando o no? E mica bisogna essere dei tecnici per governare! Si impara strada facendo. Vediamo se ce la fa. Io dico di sì.

    PS Ad agosto è stato in vacanza eh? Le dirò, un po’ mi è mancato.

  20. @ Bibi , sulle vacanze ha ragione, sul resto sta perdendo alla grande la battaglia navale… Oddio, se la direzione del Blog decidesse di farmi qualche elargizione pecunaria non la disdegnerei (scherzo naturalmente,altrimenti ci credono…). Parlando seriamente, lei sta sbagliando alla grande : io non devo difendere nessuno, ma come tutti qui sono garantisti per la sinistra dura e pura, non vedo perchè io non possa farlo per la destra : mi dica, è forse inquisita, ha fregato soldi, sarà processata?? non mi faccia ripetere le cose, ci sono governatori come Formigono, Errani e Vendola che sono plurinquisiti,ma non si dimettono. Nell’ultimo post ho riportato l’articolo di Giacalone, il quale dice che Bersani si sia pentito della riforma del titolo V della costituzione, che riguarda regioni,province e comuni : se è accaduto quello che purtroppo stiamo vivendo in questi giorni, non è colpa solo di chi ha fregato o sperperato soldi, ma parte proprio da quella riforma del 2001, che fu fatta in quei termini per stoppare la Laga Nord che stava avanzando. E chi dice che la presidente doveva controllare non sa come funziona la regione e non conosce le sue leggi.

    p.s. : nei confronti di Vcb però è stata un pò velenosetto/a , adombrando l’idea che sia tutta una cosa orchestrata a fini pubblicitari, forse sarebbe il caso che si scusasse.Faccia lei, nel frattempo buona serata.

  21. Nico dicci la verità! Deve essere proprio basso lo stipendio che ti passa VCB se ti limiti a difendere la Polverini; fatti dare più soldi così potrai stimolare il lettore e raccontarci di Castagnetti, Lusi, Penati, Formigli, Marrazzo, Bassolino, Iervolino, Crisafulli, Tedesco, Lorenzetti, Laganga…….(e mica li posso citare tutti e 100!!!!).
    PS bibì mica ci mancavi tanto.

  22. Bene Nico, apprezzo la sua risposta e la sua retromarcia. Veniamo all’altro argomento. Si, mi ritengo proprio datore di lavoro degli amministratori pubblici e mi suona strano che a lei suona strano visto che i loro stipendi vengono pagati anche con le sue tasse. Se li spendono per fare mangiare le famiglie e fare studiare i figli non ho niente da dire ma se li spendono per fare i festini ho tutto il diritto di urlare la mia rabbia e pure lei dovrebbe arrabbiarsi invece di giustificarli. A proposito dal suo amico che è stato al festino perchè non si fa dire che hanno fatto tutta la notte vestiti da maiali? Poi ce lo racconta pure a noi ?

  23. @ Franco, mi faccia capire quale sarebbe la retromarcia?? lei, come me, non è il datore di lavoro di nessuno, perchè se così fosse potrebbe licenziarli in qualsiasi momento, mentre c’è gente che da 40 anni occupa la stessa sedia, se lei avesse il potere di un datore di lavoro non farebbe prendere la baby pensione (e chiamala baby, 2400 euro, azzz ) da quando aveva 44 anni ad un Di Pietro o il vitalizio ad uno come Veltroni a 52 anni… lei come me non è nessuno… il fatto che andiamo,anzi va a votare, per le solite facce da 70 anni, solo il Signore può provvedere, non le da nessun potere, e se non la pensa così, mi faccia un esempio di cosa è riuscito a fare con il suo voto??
    Venendo alla sua domanda,le ripeto che ritengo del tutto immorale uno stipendio così alto,ma forse non si rende conto che sono immorali anche i 3000 stipendi dei dipendenti del parlamento, un barbiere della Camera prende il doppio se non il triplo di un primario ospedalerio, che ha già un lauto stipendio. Quindi di cosa sta parlando, o vive anche lei, come diceva Marco M di Errani, su un altro pianeta??
    La festa di cui parla era privata, ad invito personale, ed è stata fatta da un consigliere all’inizio della legislatura per ringraziare i suoi amici elettori. Se lei è convinto di essere il suo datore di lavoro e ritiene che le abbia “fregato” dei soldi, vada alla magistratura e gli faccia un esposto, se si sente leso in un suo diritto si faccia rispettare, ma lo faccia anche con tutti gli altri, Lusi,Penati,ecc. , o restando in regione, anche con gli altri gruppi di opposizione che hanno fatto cene e festini, altrimenti il suo potere è vano e fa solo chiacchiere da bar dello sport. Di cosa hanno fatto in una festa privata a me non interessa nulla, se lei ha curiosità voyeristiche , non può usare me per soddisfarle.Buona giornata.

  24. 5 assessori, tra cui l’assessore alla mobilità, sono stati “tagliati”. C’è un’interrogazione regionale, la 130 del 15-04-2011, presentata dal consigliere Lucherini, nella quale si chiedeva dove sono finiti i soldi che servivano per pagare parte degli stipendi dei dipendenti della Roma Tpl, società che gestisce molte linee di trasporto pubblico nel comune di Roma. Ad oggi NESSUNO A RISPOSTO! E , probabilmente, nessuno risponderà da questa giunta!
    Dal 2009 non riceviamo questi soldi.
    Secondo voi dove sono andati a finire?

  25. Che domande Ivo, nelle tasche di chi ha organizzato il festino “privato” del quale è forbidden parlare , in fondo che facevano di male ? una festicciola di amici, quattro salti in famiglia con mammà papà e pure gli zii … erano vestiti un po’ strani pure se non era carnevale ? e so regazzi che ce voi fa !
    Onorevole Nico le chiacchiere da bar dello sport le farà lei visto che passa l’intera giornata a infiocchettare di sentenze questo blog, sia più rispettoso delle opinioni altrui.

  26. A proposito di Polverini. Sintonizzatevi il sabato e la domenica dalle 10.30 alle 13.00 su Radio Radio Fm 104,5. C’è Enrico Montesano che fa uno spettacolo radiofonico e, tra le altre cose, fa una parodia di Raimondo Vianello e Sandra Mondaini, con le voci di Polverini e Di Pietro.
    E’ troppo divertente… Sintonizzatevi tutti!

  27. Bibì..bibì, ma che dici? Ma di quale “parte giusta” parli, che non esiste! Il paese lo ha devastato la DC (i primi), poi i socialisti (i secondi) poi i governi di sinistra (i terzi) infine quelli di destra (i quarti) ….Non so se Nico oltre che “infiocchettare sentenze” fa pure di professione “il devastatore”: io no. Per il momento…….

  28. Cari signori/e, qui non si tratta di avere opinioni (ah… fate attenzione perchè sta diventando un reato se tocchi certe caste..) , ma di parlare di cose certe e reali : ho fatto la domanda se qualcuno conoscesse la data della festa e come si è svolta, ma si risponde con battute senza senso; ho affermato che tutto scaturisce dalla riforma del titolo V della costituzione, che ha riformato malamente le regioni, e nessuno è capace di ammetterlo: lo ha fatto Bersani che si pente di quella riforma fatta dalla sinistra. Se Fiorito e chiunque altro abbia fatto il proprio comodo lo si deve a quella disastrosa riforma, e qui non si fa altro che attaccare personalmente le persone : siate capaci di contrastare dialetticamente le idee degli altri,non quest’ultimi.Dire a chi non si conosce di aver devastato un paese è un’accusa gratuita e del tutto inaccettabile, rifugiarsi in battute insulse dimostra solo l’incapacità di confronto rispettoso. Come dice giustamente il consigliere Mori in un altro post, in Italia c’è la presunzione d’innocenza,non di colpevolezza, io sono garantista per tutti,mentre qui la giustizia sommaria scorre alla grande : non ancora si fanno le indagini, e voi avete già sentenziato e condannato… e poi sarei io quello che sentenzia,ma prima di parlare, conviene rendersi conto di ciò che si dice…
    Buon pranzo a tutti.

  29. Fantastico: se Fiorito ha fatto quel che ha fatto è colpa di Bersani !! Roba da prima pagina su Il Giornale … Nico è vacante il posto da direttore, si candidi.

  30. @ Danilo : ecco un altro signore che invece di discutere sulla veridicità o meno di quanto affermato, non sa fare altro che fare battute su persone che nemmeno si conosce.. avanti un altro/a…

    p.s. : a condannare gli inquisiti ci pensano i giudici dopo i 3 gradi di giudizio e chi ha sbagliato pagherà. PUNTO

  31. @Nico … io non sono di sinistra, ma dico, perché te la prendi tanto con la sinistra che alla fine ha governato pochissimi anni in questo paese?… Sicuramente non saranno dei fenomeni, a cominciare da D’Alema (che sono sempre più convinto essere in realtà il grande alleato di Berlusconi 🙂 ), ma sicuramente meglio di questa banda di improbabili personaggi del centro destra che hanno davvero raso al suolo un paese già messo in ginocchio da DC e PSI…

  32. E si rilassi Nico, faccia un sorriso, provi a scherzare un po’ , abbassi quello sguardo arcigno ! Ma che vuole che ci sia da discutere, l’ha detta tanto grossa che è come se ci chiedesse di discutere che la terra è quadrata !
    E ora, parlando seriamente, si convinca che pr i politici non esiste solo il codice penale e quello civile. Esiste anche una cosa che si chiama etica, un’altra che si chiama serietà, un’altra ancora dovere verso i cittadini per finire con moralità.
    Il suo difeso Fiorito potrà pure risultare innocente agli occhi dei giudici, ma agli occhi dei cittadini ? Una volta tanto si immedesimi in un cittadino qualunque se le riesce.

  33. @ Danilo, io sono sempre rilassato, non cerchi di appiopparmi difese che non mi competono , come non competono a lei le accuse. Le faccio presente che non sono io ad averla detta “tanto grossa”, ma altri a farla…. Ed ora parlando seriamente e tenendo sempre in mente la moralità e la giustizia, conosce la “consecutio logica” tra causa ed effetto : tra i vari fiorito e la riforma del titolo V fatta dalla sinistra mi saprebbe lei spiegare qual’è stata la causa e quale l’effetto??? In altre parole se qualcuno si è sporcato le mani di marmellata, chi gliel’ha messa davanti, dicendo “fai ciò che ti pare”??? Ora si pentono e dicono che c’è un vuoto legislativo,ma l’errore è iniziale, se ha capito la consecutio.
    Per quanto invece riguarda il controllo non mi dica che toccava al presidente, perchè ciò significherebbe la poca conoscenza in materia, perchè l’unico ente che può fare i controlli è il Co.re.co. , che non riguarda la giunta.
    Lei pensa forse che i fiorito sono solo da una parte?? le festicciole,i raduni,le cenette le hanno fatte tutti i gruppi,vada a leggere l’articolo dell’Espresso riportato in altro post, e si ricrederà. Se poi ognuno vuol leggere solo ciò che conviene, è un altro discorso.
    Io sono un cittadino qualunque, che paga le tasse e che s’incazza più di lei, ma ho capito da tanti anni che non serve cambiare le persone,di qualsiasi colore politico, se prima non si cambia il sistema…. questo sistema si mantiene in vita con il voto, ed è per questo che il sottoscritto non va a votare da decenni. Quando ci sarà un sistema che preveda che fare politica non è un mestiere, che finita la carriera politica di soli due mandati non ci siano persone che campano sulle mie spalle e di tutti i cittadini onesti, forse allora cambierà qualcosa.
    p.s. : si faccia una risata e continui con quest’andazzo appoggiando chi vuole…

  34. Senta Nico, parliamoci seriamente: si rilegga i suoi commenti di cui sopra e non dica che non ha difeso Fiorito, De Romanis e quanti altri , non offenda la mia e la nostra capacità di intendere. Se poi di commento in commento ha cambiato idea, allora è un’altra cosa.
    A proposito di poca conoscenza della materia, guardi che i CORECO sono stati aboliti 11 anni fa !! Chi è che non sa di cosa parla ?!? .

    Sa una cosa che non capisco di lei ? Dichiara di non votare, di non volere un sistema fatto di professionisti della politica, però si sbraccia sempre e solo a difenderne una parte, e voglio pure ricordarle tutti i suoi commenti e i fiumi di parole versati a difendere qualche professionista della politica locale del nostro municipio. Però dice che le cose cambieranno quando non ci saranno più i professionisti. Guardi che è veramente difficile capirla. Però una cosa è vera, il mondo è bello perchè è vasto e vario.

  35. @ Marco M, scusi ma non avevo letto… devo correggerla,perchè nei 17 anni dal primo governo berlusca, 9 anni ha governato il suddetto ed 8 anni la sinistra con vari governi, quindi a livello di tempo si equiparano. Addirittura quel signore che lei nomina, ha fatto bombardare l’ex Jugoslavia, attentando alla Costituzione,ma questo nessuno vuol ricordare. Io non ce l’ho con la sinistra,ma mi rendo conto (è il mio modesto pensiero) che non riesce mai a governare per continue lotte intestine, anche oggi… Lei sa perchè la Germania è una potenza politica?? perchè ha sempre avuto una stabilità politica eccezionale, basta controllare quanti anni hanno governato i vari cancellieri, uno per tutti, Helmut Kohl, per 18 anni. Da noi è fantascienza…

  36. @ Danilo, dal Corsera di oggi a firma Mangiarotti : ” L’unico tipo di «controllo» è la presentazione del bilancio al Co.re.co. (Comitato regionale di controllo) che però, per ammissione del suo presidente, ha solo un potere di verifica contabile.” Se la prenda con lui che ci informa malamente…
    Ripeto che io no difendo nessuno, ho detto e ripeto che PER TUTTI sono garantista ed aspetto l’esito delle indagini, anzi spero che vengano allargate a tutti i gruppi , così abbiamo un paronama completo.
    Chi sarebbe il professionista della politica che difenderei?? non conosco politici locali che stanno su quella sedia da decenni, chi sarebbe?? non è che si usano gratuitamente le parole sugli altri?? io finora ho parlato di fatti, se lei parla di ipotesi faccia pure, ma allora non diventa credibile. Cerchi di contrastare le idee ,non le persone che le esprimono.

  37. E io infatti ho contrastato la sua idea sul coreco, l’aveva detta come se fosse stata una grande verità ma ora abbiamo appurato che nei suoi commenti non e’ tutto farina del suo sacco…. appurato pure che lei vuole fare orecchie da “mercante”…., continua a parlare di giustizia da tribunale mentre io parlo di etica politica. Faccia un po’ lei. A proposito di difese d’ufficio, si vada a rileggere le decine di suoi commenti su un assessore della ventesima …
    Ora la lascio me ne vado a cena e poi al cinema, spero di divertirmi di più.

  38. @ Danilo, lei vuole costantamente travisare ciò che si dice, io ho fatto molte affermazioni e lei vuole attaccarsi alla notizia che ho riportato,e di cui bisognerebbe vedere se ha ragione lei o il giornalista del Corriere. L’etica politica vale per tutti, ma solo dopo che si sia accertata la verità : lei continua dire che io difendo alcuni politici,mentre io dico che chi ha sbagliato,pagherà, sia in termini penali che sociali. Quale sarebbe la difesa d’ufficio e chi sarebbe questo professionista della politica locale che fa l’assessore?? Per essere un politico professionista deve occupare quel posto da molto tempo,mi dica , a chi si riferisce?? perchè se parliamo di qualcuno che sta alle prime esperienze politiche,forse è meglio che chieda scusa all’interessato,perchè da come parla lo vuole accomunare a chi è indagato in regione. Le auguro una buona serata, e si diverta, perchè qui non c’è nulla di divertente, si parla solo di cose serie.

  39. domani le manderò in regalo un paio di mega-ventose così si arrampicherà meglio sugli specchi. Ricapitoliamo: lei scrive ops.. lei copia una frase dal corriere della sera e la fa sua: “esiste il co.re.co.” ma io la smentisco dicendo che il coreco è stato abolito 11 anni fa. infatti basta leggere qui:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Comitato_regionale_di_controllo

    lei ribatte con un link della regione lazio che non c’entra niente, perchè quello è il “co.re.co.co.” (comitato regionale di controllo contabile) altro tipo di organo di controllo.
    CORECOCO e CORECO: sono due cose diversissime

    http://www.ilgiornale.it/news/interni/farsa-comitato-controllo-senza-poteri-840415.html

    chi è che dovrebbe informarsi meglio ? Che fatica !! Buona notte.

  40. Signori Danilo e Nico, visto che siete a cinque commenti pari vi chiediamo cortesemente di interrompere questo battibecco che pur simpatico non porta da nessuna parte e non arricchisce il dibattito con gli altri lettori.
    Grazie e buon fine settimana.

    La Redazione

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome