Home ATTUALITÀ Stadio Olimpico, Italrugby sfida la Scozia: alla perdente il cucchiaio di legno

Stadio Olimpico, Italrugby sfida la Scozia: alla perdente il cucchiaio di legno

Sabato 17 marzo lo Stadio Olimpico ospiterà l’ultima partita dell’Italrugby nell’edizione 2012 del Torneo delle Sei Nazioni. A partire dalle ore 13.30 sull’erba dell’impianto del Foro Italico si daranno battaglia la nazionale azzurra e la Scozia, le quali animeranno un match il cui responso attribuirà al team perdente il famigerato “cucchiaio di legno” ed il disonorevole “whitewash”, gli indesiderati riconoscimenti destinati rispettivamente alla formazione che si piazza all’ultimo posto e alla squadra che totalizza zero punti.

La vendita di alcune centinaia di biglietti, solo di Tribuna Monte Mario, separa questo evento dal tutto esaurito, un evento che potrebbe risollevare le sorti della nostra squadra nella prestigiosa competizione che si disputò per la prima volta nel 1883 con la partecipazione di Galles, Inghilterra, Irlanda e Scozia.

Quattro sconfitte su altrettante partite: a guardare solo i numeri appare davvero sconfortante il bilancio nel torneo della nostra nazionale, la quale, però, ha mostrato anche quest’anno coraggio e determinazione, schierando formazioni zeppe di esordienti contro XV sicuramente più blasonati come l’Irlanda e la Francia.

Il ct Jacques Brunel, per questa partita-spareggio contro gli scozzesi, cambia ancora: sono infatti ben sei le variazioni rispetto alla squadra battuta sabato scorso dal formidabile Galles, in odore di vittoria in questa edizione.

Due le novità nella linea dei trequarti: Venditti, sotituendo McLean, si riprende il posto all’ala dopo aver saltato la trasferta di Cardiff, mentre Benvenuti torna titolare nel ruolo di secondo centro, con Gonzalo Canale che mantiene il posto in squadra come primo centro.
Riconfermato anche Mirco Bergamasco, in cabina di regia Kristohper Burton affianca all’apertura Edoardo Gori che, risolto il problema al ginocchio, torna ad indossare la maglia numero nove lasciata la scorsa settimana a Semenzato.

In terza linea ritroviamo gli irrinunciabili Parisse e Zanni, mentre nel XV rientra, prendendo il posto di Favaro, Robert Barbieri.
In seconda linea, Marco Bortoliami sostitusice Van Zyl, mentre Quintin Geldenhuys conquista il suo trentesimo cap internazionale e si conferma come uno degli azzurri più presenti da tre stagioni a questa parte.

Infine – e ne siamo particolarmente lieti – recupero-lampo in prima linea per Martin Castrogiovanni, il quale torna ad indossare la maglia numero tre di pilone destro dopo la frattura costale riportata poco più di un mese fa nella prima partita casalinga contro l’Inghilterra: “Castro”, ancora una volta, divide la prima linea con il tallonatore Leonardo Ghiraldini e con Andrea Lo Cicero.
Forza azzurri!

Giovanni Berti                           

Classifica dopo quattro giornate
1. Galles 8
2. Inghilterra 6
3. Irlanda 5
4. Francia 5
5. Scozia 0
6. Italia 0
Programma della quinta e conclusiva giornata di sabato 17 marzo
Ore 13.30 Stadio Olimpico, Roma: Italia – Scozia
Ore 15.45 Millennium Stadium, Cardiff: Galles – Francia
Ore 18.00 Twickenham, Londra: Inghilterra – Irlanda

                                           © riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma 

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome