Home ATTUALITÀ L’assurdo semaforo di Saxa Rubra

L’assurdo semaforo di Saxa Rubra

semaforo-pedonale1.jpg“Vorrei conoscere il genio che ha messo in funzione il semaforo pedonale in via Carlo Emery davanti la fermata del trenino”. A porre la domanda è il nostro lettore Luca che così la spiega: “la mattina alle 07.30 ci sono file che partono da Labaro e Castel Giubileo! Ma non si potrebbe farlo funzionare solo a richiesta, spingendo il bottone? Ora come ora scatta ogni minuto e dura 40 secondi, anche se non c’è nessuno che deve attraversare. E’ assurdo”.

Visita la nostra pagina di Facebook

9 COMMENTI

  1. Assurdo, mi sembra qualcosa piu che giusto da far notare… se per un semaforo si creano cosi tante file, il semaforo va rivisto (soprattutto se pedonale!)

  2. vorrei aggiungere che quel semaforo pedonale sta davanti ad una fermata chiusa per lavori da mesi. Oltre alla fila che crea, si spreca l’energia elettrica anche solo per tenerlo acceso.

  3. Scusate, ma forse siete giovani….. Credo che l’installazione del semaforo sia stata dovuta ad un incidente dove un’impiegata della Rai perse la vita proprio per andare a prendere il treno parecchi anni fa….Comunque è indispensabile, sia per gli impiegati che per i studenti del Istituto Commerciale Calamandrei. ….. appena terminati i lavori di ristrutturazione (… si spera il più presto possibile).

  4. @Rita Nessuno mette in dubbio l’utilità del semaforo, ma come diceva Giovanni il semaforo serve alle persone che devono attraversare la strada dopo essere scesi dal treno o viceversa.
    Ma la stazione è chiusa!
    E poi il rosso scatta da solo senza che nessuno prema il pulsante?

    Comunque ieri sera qualcuno ha provveduto a “spegnerlo” in attesa di terminare i lavori alla stazione. Spero poi che quando verrà riattivato, il rosso non scatti da solo.

  5. Concordo con Francesco, Ivo e Giovanni, davanti alla stazione FM3 alla giustiniana abbiamo lo stesso problema, già di per se la cassia è tutta un disastro, poi ci si mettono pure i semafori pedonali a peggiorare la situazione. Non è che a fare dispetto alle automobili si fa ecologia e ambientalismo. Alla fine i semafori sbagliati fermano pure gli autobus! E lo stesso problema c’è vicino al san filippo neri sulla trionfale, perfino dei vigili mi hanno detto che quel semaforo è un disastro, lo hanno segnalato ma senza esito.

  6. questa mattina (27 aprile) qualche cervello ha pensato bene di riattivare il semaforo con gli stessi problemi di prima:
    1.semaforo pedonale a chiamata che invece funziona da solo in maniera continua
    2. semaforo posto davanti ad una stazione chiusa per lavori, quindi inutile
    3. fila di km con traffico bloccato in tutta la zona.
    ma chi è il responsabile di queste scelte?
    saluti
    giovanni

  7. Dopo un periodo di apparente ravvedimento in cui il semaforo è rimasto spento, oggi il semaforo fantasma si è rianimato per ricominciare a mietere le sue vittime. E’ proprio scientifico. Io ci passo tutte le mattine, col semaforo acceso si forma la fila dall’uscita del raccordo di Castel Giubileo. Veramente complimenti a quel tecnico genialoide che ha avuto la bella pensata. Vorrei veramente stringergli la mano!
    Aggiungo anche un commento per Rita: certo, ci sarà pure stato un incidende mortale su quel tratto di strada, e come si provvede? All’italiana: con una soluzione a tappeto, inadeguata, inutile e sproporzionata rispetto al contesto. Ma non consideri che così quel semaforo è un’ulteriore fonte di pericolo? Lo sai che, per via della fila che si forma, ci sono i furbi a Castel Giubileo che tagliano l’uscita del raccordo mettendo a repentaglio l’incolumità di tutti? Eh… il solito approccio all’italiana….

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome