Home AMBIENTE Furti e degrado a Piazza Mancini, i residenti non ne possono più

Furti e degrado a Piazza Mancini, i residenti non ne possono più

Ci scrive Gennaro R., residente in viale Pinturicchio, per segnalare “la situazione di degrado, ormai insostenibile, in cui versa Piazza Mancini, e zone limitrofe, divenuta una discarica a cielo aperto, ove bivaccare, vendere illegalmente cibi e bevande alcoliche, ascoltare musica ad alto volume durante la notte, soprattutto nel fine settimana e perpretare azioni criminali.”

“A titolo esemplificativo – racconta Gennaro – nel week end appena trascorso molte macchina parcheggiate nella piazza sono state sfondate per sottrarre autoradio, catene, navigatori ecc.”

“Vi chiedo se sia possibile pubblicare questa segnalazione al fine di sensibilizzare gli abitanti del quartiere e soprattutto le forze dell’ordine al fine di intraprendere azioni a difesa del territorio e dei residenti stessi. “

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Sono 20 anni che andiamo avanti così!
    La piazza è in balia di ubriachi ed immigrati nullafacenti che la utilizzano come se fosse un loro centro sociale a cielo aperto. Non hanno rispetto di niente e di nessuno. Sporcano, urinano per strada e delinquono.
    Del resto, cosa ci si può aspettare quando si crea una vera e propria stazione di capolinea a ridosso di un centro abitato?
    I controlli non sono sufficienti, qualcuno deve intervenire radicalmente.

  2. Mi aggrego a Viola sottolineando il malcostume di chi lascia bottiglie di birra in vetro sui gradoni dell’anfiteatro accanto all’area per cani e davanti alla fontana.
    Penso di essere tra i pochi ad usare l’area per allenarmi con altri compagni quando il calendario delle partite di calcio non ci permette l’accesso al foro italico.
    Si dovrebbe quindi intervenire maggiormente, sanzionando chi lascia la propria immondizia in giro per il parco evitando lo spargersi di immondizia e pezzi di vetro ovunque.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome