Home AMBIENTE Acqua e sabbia dai rubinetti: no rischio per la salute, parola di...

Acqua e sabbia dai rubinetti: no rischio per la salute, parola di ACEA e ASL RM C

Si è tenuta giovedì 26 gennaio la seduta della Commissione Ambiente della Regione Lazio nella quale sono stati ascoltati i rappresentanti dell’Acea in merito alla presenza di presunta sabbia che, mischiata con l’acqua, esce dai rubinetti di Roma Nord, e non solo. Centinaia di cittadini che da numerosi quartieri della Capitale, come testimoniano i tanti commenti sulle nostre pagine, denunciano da tempo l’anomalia nelle loro case, erano in attesa  di una parola certa.

E la certezza è giunta dalle dichiarazioni del Presidente e del Direttore di Esercizio di Acea Ato 2 le cui parole sono state tranquillizzanti. L’acqua dei rubinetti è pienamente nei limiti di legge e quella che sembra sabbia rossiccia è un sedimento calcareo misto ad ossidi di ferro normalmente presenti nell’acqua potabile della Capitale.

L’Acea ha anche sostenuto che il fenomeno è limitato, avendo ricevuto solo una settantina di segnalazioni, più un’altra cinquantina dalle Asl.
Ora, considerando che solo su VignaClaraBlog.it sono ben 38 le denunce e che del caso si sono occupati altri media on-line ai quali si sono aggiunti alcuni quotidiani nazionali come Il Messaggero ed il Corriere della Sera raccogliendo nell’insieme diverse centinaia di denunce, vien da pensare che o all’Acea non leggano i giornali o che si vuole a tutti i costi gettare acqua, è il caso di dirlo, sul fuoco.

In ogni caso è doveroso sottolineare che l’Acea si è dichiarata “attenta ad ogni segnalazione che riceve” ed in funzione di queste “intensificherà i controlli ed il monitoraggio”.
Ma se ciò vuol dire che per far prendere in esame le singole situazioni occorre inviare una denuncia esclusivamente all’Acea sarebbe meglio dirlo più chiaramente e magari aprire una casella email apposita alla quale inviare le segnalazioni, dandone informazione ai cittadini.

Non c’è rischio per la salute

Lo ha affermato dunque l’Acea ma lo ha messo per iscritto anche la ASL Roma C che, rispondendo alla lettera di Giuliano Pandolfi, Presidente della Commissione Politiche sociali e Sanità del XX Municipio, così scrive: “…le analisi chimiche e batteriologiche allo stato attuale non hanno evidenziato risultati che possano configurare un rischio per la salute pubblica….”

Pubblichiamo in anteprima questa lettera (clicca qui) che è stata inviata anche al Sindaco Roma ed alla Presidente della Regione Lazio. E’ datata 17 gennaio 2012. Perchè a distanza di dieci giorni non è stata ancora resa pubblica? Perchè non ci si è preoccupati di tranquillizzare i tanti cittadini allarmati?

Due esempi per tutti. Il 20 gennaio, sulle nostre pagine, scrive Maurizio, residente in zona Rebibbia: “…mi domando se i dolori dello stomaco che abbiamo da qualche mese io e mia moglie dipendano da questo“.
Dopo qualche ora, dal Villaggio Olimpico, gli fa eco Alessandra che afferma:” …dopo lo scorrere dell’acqua nei bicchieri rimane una finissima sabbia sul fondo. Io ho avuto circa un mese fa un problema di cistite emorragica che, dopo vari controlli, è stato imputato alla presenza di renella nei reni…”.

Elettrodomestici danneggiati: chi paga?

Appurato che non esiste un problema di salute pubblica e tranquillizzati gli animi, sorge spontanea un’altra domanda: come la mettiamo con gli elettrodomestici, le caldaie ed i boiler danneggiati dalla sabbietta? Si contano anche in questo caso a decine le denunce pervenute ai media alle quali non è stata data risposta.  Un vecchio detto romano recita “chi rompe paga ed i cocci sono suoi”. In questo caso chi rimborserà i cittadini per i danni subiti?

Edoardo Cafasso

Tutte le tappe della vicenda nei nostri precedenti articoli: clicca qui

  

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

 

Sabbia dai rubinetti a Roma

L’immagine inviata da un nostro lettore

 

Visita la nostra pagina di Facebook

6 COMMENTI

  1. Ma ci fanno o ci sono all’ACEA?
    In discussione non è il fatto che l’acqua sia salubre.
    In discussione è il peggioramento della qualità dell’acqua che mandano nelle nostre tubature. Sabbia inclusa.

    Ho inviato alla redazione una immagine della sabbia raccolta in due settimane dal filtro del miscelatore della mia doccia.

    Come potrete notare una bella quantità di sabbia che mi costringe a pulire il filtro settimanalmente pena la mancata uscita dell’acqua calda. L’intervento di un idraulico per pulire il filtro costa circa 60 €. E’ ovvio che mi sono ingegnato da per effettuare la pulizia da solo.

    In questo periodo ho anche dovuto sostituire la lavastoviglie dopo appena due anni e mezzo di funzionamento.

    Attendiamo risposte sensate dall’ACEA.

  2. Naturalmente é importante che l’acqua sia potabile, ma è altrettanto importante che non sia mischiata a sabbia.
    L’ACEA DEVE SPIEGARE A TUTTI GLI UTENTI LA NATURA DEL FENOMENO E CHIARIRE COSA STA FACENDO PER ELIMINARLO!
    In caso contrario propongo che ci si rivolga all’Associazione Consumatori per promuovere un’azione giudiziaria comune contro l’azienda ed il Comune di Roma.

  3. Anche io continuo a trovare sabbia nei rubinetti mischiata,come nella foto di Fabrizio A,a granellini o meglio scagliette di colore azzurro.Mi chiedo cosa siano e se è normale…

  4. iO ABITO IN VIA GIUSEPPE MONTI 36 ZONA CASAL LUMBROSO,ANCHE’IO , DA CIRCA UN MESE, TROVO SABBIA NELL’ACQUA DEL RUBINETTO CHE LOGICAMENTE NON POSSO BERE, NON CI POSSO CUCINARE, NE LAVARE LE VERDURE,, CUAOCERE LA PASTA PERCHE’ SCROCCHIA TUTTO SOTTO I DENTI, E CHE SCHIFO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!INSOMMA CHI DI COMPETENZA DEVE PRENDERE DEI PROVVEDIMENTI RISOLUTIVI DEL GRAVE PROBLEMA.
    LE ISTITUZIONI NON POSSONO DIRE CHE E’ NORMALE, DEVONO STUDIARE IL DANNO CHE HA PROVOCATO L’INFILTRAZIONE NELLE TUBATURE DI SABBIA. DA COME SI EVINCE DALLE VARIE DENUNCIE, IL FENOMENO RISALE A CIRCA UN MESE FA. RINGRAZIO PER LA DISPONIBILITA A PUBBLICARE QUESTO MESSAGGIO DIPERATO

  5. abito in via muzio scevola, zona appio-tuscolano 9 municipio e anche io ho lo stesso problema. sono costretta a pulire i filtri dei rubinetti di casa tante volte ( 4 – 5 volte al giorno)
    perchè si intasano di strani detriti simili a sabbia e piccole scaglie ci color rosso arancione. mi chiedo, preoccupata, cosa possa essere e quali ripercussioni possa avere sulla salute di chi fa uso di questo tipo di acqua.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome