Home ATTUALITÀ Dalla scuola Grottarossa 10 domande al Presidente Giacomini

Dalla scuola Grottarossa 10 domande al Presidente Giacomini

Alla seduta di Consiglio del XX Municipio, tenutasi lunedì 28 novembre, erano presenti i genitori della scuola elementare Grottarossa di Via di Valle Vescovo, la scuola che si riempì di fango col diluvio del  20 ottobre (leggi qui). Avevano preparato 10 domande indirizzate al Presidente del Municipio, Gianni Giacomini, rimaste prive di risposta perchè assente. Le hanno comunque depositate. In un modo o nell’altro, a voce o per iscritto, i genitori attendono ora un riscontro.

Ed il loro documento così recitava: “Preso atto che alla Scuola non è pervenuta alcuna specifica documentazione, i genitori chiedono di venire a conoscenza:

1. di chi si è assunto la responsabilità dei lavori fino ad oggi eseguiti
2. di quali siano gli uffici del XX municipio preposti al controllo dell’esecuzione dei lavori nel complesso dell’area esterna della scuola
3. delle autorizzazioni concesse alla società CCC Costruzioni Civili Cerasi spa per i lavori di messa in sicurezza dell’area verde della scuola
4. del documento in cui si dichiara la natura provvisoria della barriera costituita dai gabbioni di metallo e pietre, attualmente realizzata nel giardino della scuola, con indicazione della tempistica relativa
5. del documento in cui viene chiarita la tempistica relativa alla sistemazione dell’area verde, assicurataci tempestiva, e in ogni caso precedente alle prossime vacanze natalizie, come da accordi intercorsi tra genitori della scuola e il signor Cerasi, in data 10/11/2011. Gli stessi che hanno avuto immediata approvazione da parte degli uffici competenti del XX municipio. Come si può evincere dal fatto che i lavori siano iniziati l’11/11/2011
6. delle motivazione per cui un danno provocato da un privato ad un bene pubblico sia riparato con l’ulteriore perdita di fruibilità del bene stesso. In questo caso con una riduzione dell’area disponibile e della sicurezza dei bambini, contravvenendo alle norme sulle barriere architettoniche, nonché con aumento della difficoltà di gestione del bene stesso.

Inoltre vorremmo porre al presidente e all’assessore ai Lavori Pubblici le seguenti domande:

7. ritengono utile svolgere un sopralluogo, nello spazio esterno della scuola, con i genitori?
8. ritengono soddisfacenti gli interventi attivati dalla società Cerasi?
9. ritengono soddisfacente il ruolo esercitato dalla UOT municipale (Unità Organizzativa Tecnica)?
10. a distanza di 5 mesi, sono in grado di chiarire la legittimità delle attività edilizie a monte?”

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome