Home ATTUALITÀ Saxa Rubra: allarme due ruote nei pressi del Gran Teatro

Saxa Rubra: allarme due ruote nei pressi del Gran Teatro

Gli scivoli per i diversamente abili da poco realizzati in via Silvio Gigli, in concomitanza con l’inaugurazione della nuova collocazione del Gran Teatro in prossimità della stazione di Saxa Rubra, sono pericolosi. Lo sono soprattutto per quanto riguarda l’incolumità di chi circola su due ruote, come documentato da questa foto.

E’ Fabio B., nostro lettore, a segnalarci con preoccupazione la pericolosità di questi scivoli.

“L’intento è buono – dice Fabio a VignaClaraBlog.it – ma come potete vedere dalla foto gli scivoli, invece che essere inseriti all’interno del marciapiede, probabilmente per questioni di costo, si prolungano pericolosamente dal marciapiede stesso. Inoltre non sono segnalati e soprattutto di notte, inutile dire che la strada è scarsamente illuminata, questi pericolossissimi ostacoli sono invisibili”.

scivoli disabili saxa rubra

“Probabilmente – è la considerazione di Fabio – si è fatto affidamento sulle nuova realizzazione del parcheggio a spina di pesce delle “strisce blu” che, se utilizzate dalle auto, potrebbero fare da schermo protettivo. Ma così non è, e quando il Gran Teatro non è in funzione il parcheggio è desolatamente vuoto. Un allarme quindi, soprattutto per chi, in quella zona, circola a bordo di un due ruote”.

Insomma, nell’intento di abolire le barriere architettoniche per i diversamente abili, qualcuno non si è accorto – leggerezza imperdonabile – che ne ha realizzate di nuove a danno dei dueruotisti. Un altro caso di loop nella Pubblica Amministrazione.

E l’occasione è buona per chiedere: chi, quando e perchè ha deciso di istituire le strisce blu nel parcheggio di Saxa Rubra, primo caso in assoluto nel territorio del XX Municipio e, a nostra memoria, mai passato per il Consiglio Municipale? (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

10 COMMENTI

  1. E’ vero .Sono pericolosissimi realizzati in quella maniera.Un grazie a Fabio per aver segnalato la situazione di pericolo.Ogni realizzazione porta sempre un nome e un cognome : chi e’ il responsabile che ha firmato tale opera?

  2. Gent. Redazione,
    il “dubbio” che assale i Vostri lettori è anche il mio e, infatti, già nei giorni passati, prima che tale notizia venisse postata, mi sono attivato chiedendo spiegazioni alla Polizia Municipale.
    Ho richieto non solo di sapere se tali scivoli siano a norma, in quanto li ritengo veramente pericolosi soprattutto per i dueruotisti, ma anche copia delle determinazioni dirigenziali istitutive delle strisce blu visto che il Municipio ne era all’oscuro.
    Spero di ricevere nei prossimi giorni una relazione in merito che non trascurerò di illustrarVi.

    Cons. Antonio Scipione
    Delegato alla Mobilità Municipio XX

  3. è vero che l’opera non sia proprio un colpo di genio, ma è altrettanto vero che se i nostri amici dueruotisti imparassero a marciare con il loro veicolo rispettando la carreggiata, le corsie e soprattutto la segnaletica orizzontale non avrebbero di che preoccuparsi. La rampa in questione (si vede bene nella foto) rimane ampliamente all’interno della fila delle strisce di parcheggio e delle strisce oblique, il che significa che in quel punto automezzi di ogni tipo non potrebbero metterci neanche una ruota. Forse Fabio e gli altri dueruotisti si preoccupano che la mattina quando c’è la fila non possono sgattaiolare sulla destra come meglio sanno fare creando il panico tra gli automobilisti. O no?

  4. Caro Gabriele
    capisco la tua rabbia da automobilista represso e me ne rammarico, ma credo che il potenziale rischio di un solo potenziale infortunio dovrebbe indurti a maggior serenità. le cose, comunque, stanno cosi:
    primo non sono un due ruotista, secondo percorro quella strada quattro volte al giorno e c’è poco da sgattaiolare… è deserta. come gia scritto, la strada è scarsamente illuminata, con il buio le strisce (blu) non si vedono ed il fatto che, ad oggi, non ci sono auto parcheggiate non aiuta a comprendere la segnaletica. ed infine hai letto il post del delegato alla mobilità che esprime dubbi sulla realizzazione a norma degli scivoli??? o è anche lui un tuo temibile nemico duerotista ??
    “ampliamente” contento che comunque se ne parli, ti saluto cordialmente

  5. se è vero quello che dici riguardo al traffico ti chiedo scusa perchè allora devo aver confuso la strada in questione. Comunque sia se la strada è libera tanto meglio, non c’è bisogno per i dueruotisti di tenersi tanto accostati sulla destra, quindi in teoria nessun pericolo. O poi non vorrei che si pensasse che sto difendendo l’operato, anzi come ho già detto un lavoro del genere anche un bimbo ti direbbe che non si fa così. Rinnovi gli “ampli” saluti

  6. Incredibile!
    Confido nella serietà e nelle capcità del Cons. Scipione per una soluzione rapida, e ringrazio Fabio per la segnalazione.

    A proposito Consigliere, ha mica novità su via Valdagno? Sarà senso unico o divieto di sosta? Dopo la mezza farsa della raccolta firme non se ne è saputo più nulla.. e soprattutto non si è fatto nulla. Si continua a non rispettare il CdS e a incastrarsi ogni volta che due auto si incrociano.
    Grazie

  7. @ Gabriele
    é anche vero che se i nostri amici quattroruotisti non guidassero con il telefono in mano o pretendessero di avere ragione se tagliano la strada con la scusa di avere la freccia inserita.
    Non facciamo di un erba un fascio. Ci sono comportamenti scorretti da ambo le parti e questa sua uscita sulla questione di saxa rubra ci sta come i cavoli a merenda.

  8. Volevo comunicare che le rampette sono state rimosse. Per fortuna c’è ancora qualcuno che ragiona con un po’ di logica e buonsenso.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome