Home ATTUALITÀ Ponte Milvio: da Trony 110mila euro di risarcimento. Via Riano torna a...

Ponte Milvio: da Trony 110mila euro di risarcimento. Via Riano torna a senso unico?

L’annuncio è arrivato nella tarda serata di lunedì 7 novembre, a darlo è il sindaco Alemanno.  “Dopo l’incontro con i titolari del megastore Trony è stato deciso che l’azienda verserà al Comune di Roma 110mila euro per il danno prodotto nella giornata di apertura del 27 ottobre”. 90mila andranno a favore della zona e del mercato rionale di Ponte Milvio e 20mila a copertura degli straordinari della polizia di Roma Capitale.

“Questa per me – continua il sindaco – è la fine della vicenda in cui, per un’errata valutazione fatta dall’impresa rispetto all’impatto che l’attività avrebbe avuto sulla città e sul quartiere, si è generato il noto disagio che abbiamo dovuto affrontare.”

Ma non solo, anche la viabilità ed il recente doppio senso di marcia istituito in via Riano, che proprio gli operatori del mercato rionale di Ponte Milvio chiesero con forza e che venne poi sposato dal XX Municipio nell’ottobre 2010 (leggi qui), vengono ora messi in discussione.
Il sindaco infatti, a seguito dell’incontro avuto oggi con gli stessi operatori con i quali ha affrontato il problema della viabilità locale, dichiara di “aver dato mandato alla polizia di Roma Capitale e all’Agenzia per la Mobilità” di monitorare quest’ultima “verificando se il doppio senso e gli altri interventi sono le scelte giuste”.

“Ci siamo inoltre impegnati – conclude Alemanno – affinché ci sia un patto tra Trony e le altre attività commerciali: da un lato per regolare la vita nella zona e dall’altro per mettere insieme le diverse attività commerciali e creare un grande polo nella zona: se viene gestita bene può essere una grande opportunità.”

C’è da chiedersi ora come verranno spesi questi 90mila euro a favore della zona e del mercato rionale di Ponte Milvio. Nuovi parcheggi? Rilancio del mercato rionale che a distanza di dieci giorni dall’apertura di Trony non ha affatto beneficiato della novità?

Ai frequentatori incalliti dei banchi di frutta e verdura di via Riano segnaliamo che, nel frattempo, gli operatori hanno rimediato al divieto di fermata posto su ambo i lati della strada, che ha frenato di molto i consumi, aprendo gratuitamente al pubblico la piccola area di parcheggio che fino a dieci giorni fa era riservata alle operazioni di carico e scarico delle merci.
Per chi proviene da via Flaminia vi si accede dopo una ventina di metri, sulla sinistra. Chi arriva da viale Tor di Quinto la trova sulla propria destra, dopo aver costeggiato l’intero edificio del centro commerciale. (red.)

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Il cambio di rotta sul senso di marcia, anzi “inversione” verrebbe da dire…, mi sembra l’unico spiraglio di buon senso in una zona che di decisioni sciagurate e miopi ne ha viste già troppe.
    Rimane l’amarezza di constatare come, ancora una volta, si deve correre a porre rimedio a scelte che ai più apparivano sbagliate da subito, e sono state “imposte” da voleri e poteri tutt’altro che occulti.
    Sono piuttosto spaventato dall’auspicio del sindache che si augura “…un patto tra Trony e le altre attività commerciali: da un lato per regolare la vita nella zona e dall’altro per mettere insieme le diverse attività commerciali e creare un grande polo nella zona…” ma al sindaco non glielo ha detto nessuno che la zona di Ponte Milvio è già sovraccarica di attività commerciali e di ristorazione che (beate loro) attirano grandi quantità di gente che affolla strade… un grande polo non è sopportabile da questa bella zona.

  2. Trony fa gli sconti e ora li riceve, un indennizzo di meno del 5% di quanto ha incassato in un solo giorno gli fa un baffo. E se via Riano torna a senso unico a chi verranno addebitate le spese sostenute per farla a doppio senso ? Spero proprio a tutti i consiglieri del municipio che l’anno votato ! e chi pagherà le spese per togliere il doppio senso ? sempre noi cittadini. grazie municipio, grazie trony, grazie operatori del mercato che già ci avete ripensato !

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome