Home ATTUALITÀ Cassia – Rotatoria pericolosa in via Grottarossa

Cassia – Rotatoria pericolosa in via Grottarossa

“Molti cittadini ci segnalano lo stato di estrema pericolosità della rotatoria tra via di Grottarossa e la strada di Fondovalle”. È il Comitato Cittadino per il XX Municipio a segnalarlo con una nota al XX Gruppo della Polizia di Roma Capitale ed al XX Municipio spiegando che la segnaletica è insufficiente, in particolare per chi proviene da Grottarossa verso la Cassia, ed è poco visibile di sera.

“Sarebbe necessario una segnalazione luminosa e cartelli stradali più visibili che preavvisino della presenza della rotatoria” continua la nota del Comitato sottolineando che anche “l’incrocio tra Via della Crescenza, Via Due Ponti e Via Oriolo Romano è estremamente pericoloso, soprattutto nelle ore di punta sia di mattina che di sera, in concomitanza con l’uscita degli impiegati della Telecom. Si registrano incidenti quotidiani.”

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. perfettamente d’accordo. quella rotatoria buia è pericolosissima e mal disegnata. possibile che non ci abbiano pensato prima, alla segnaletica ed all’illuminazione? ah già… non avevano pensato neanche a progettarla, la rotatoria. E questo è il risultato… Una strada ancora chiusa – da mesi – e già pericolosa.

  2. Dovete aver sbagliato il copia-incolla del virgolettato, dato che non c’entra nulla con la prima parte dell’articolo… quello che c’è scritto è lontano da via di grottarossa…

  3. errata corrige..non avevo letto bene l’articolo, anche se devo dire che il secondo incrocio è molto più pericoloso del primo.

  4. magari è perchè devono ancora completare i lavori!?!? che ne dite?
    piuttosto, quando verrà aperta la strada a fondo valle? mancano ancora i lampioni dell’illuminazione.

  5. ogni opera pubblica dovrebbe avere inciso il nome e cognome del responsabile del progetto e del suo approvatore.
    La rotatoria deve essere risistemata ed è necessario creare una rotatoria (fatta bene) tra via 2 ponti e via della crescenza.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome