Home ATTUALITÀ I lucchetti di Ponte Milvio vanno rimossi? Ne discute il Consiglio del...

I lucchetti di Ponte Milvio vanno rimossi? Ne discute il Consiglio del XX Municipio

Torna a riunirsi il Consiglio del XX Municipio che è stato infatti convocato dal presidente Simone Ariola per le 9.30 di lunedì 24 ottobre 2011 con una nutrita agenda. All’ordine del giorno diversi temi importanti che spaziano dall’asilo nido da realizzarsi in zona Valle Muricana alla rimozione dei lucchetti da Ponte Milvio con relative iniziative di contrasto al ripetersi del fenomeno. Ma andiamo con ordine, ecco l’agenda dei lavori.

Proposta di deliberazione

1) Eventi socio – culturali – commerciali denominati “Natale nei borghi e nei parchi” dall’8 dicembre 2011 all’8 gennaio 2012

Proposte di risoluzione

2) Conversione centro polivalente Via Sulbiate in struttura educativa – asilo /materna. Comparto di progetto F – Piano particolareggiato zona “O” n. 6 “Sacrofanese Km. 3”
3) Acquisizione bonaria al patrimonio dell’amministrazione di Roma Capitale dell’area di proprietà privata lungo la via Flaminia. Sistemazione dell’area e realizzazione di un parcheggio a raso in prossimità della stazione di Grottarossa.

Ordini del Giorno

4) Rimozione lucchetti da Ponte Milvio e contrasto alle future istallazioni
5) Solidarietà cittadini romani e richiesta regolamentazione manifestazioni. Divieto di conclusione di manifestazioni e cortei in Ponte Milvio.

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. Mi auguro che il Consiglio ritenga la presenza dei lucchetti uno sfregio a uno dei principali monumenti cittadini e del Municipio stesso.

  2. credo non vadano assolutamente rimossi ; sono diventati una tradizione, che troviamo in molte altre città; perchè toglierli? in un mondo con anche troppa violenza lasciamo queste testimonianze di un momento d’ amore, anche se poi è destinato a non durare “per sempre”.

  3. Egregio Antonio, vanno assolutamente rimossi e come. Hanno ridotto Ponte Milvio ad essere chiamato il ponte dell’amore o il ponte dei lucchetti, ma che tristezza ! E che squallore vederli arrugginiti e penzolanti come tanti moccioli del naso di Moccia.
    Mi spieghi dov’è la tradizione egregio Antonio, quei pezzacci di ferro vanno di moda da un lustro, le tradizioni sono quelle che si perpetuano nella storia..
    Questa mania è solo una moda e come tutte le mode arriva il momento che passa di moda, ma se non ci passa da sola bisogna aiutarla, in questo caso con le tenaglie e le tronchesi.

  4. Che senso hanno i lucchetti, che senso hanno quelle catene, che senso hanno quegli sbarramenti di cemento davanti al ponte, che senso ha quell’iimmondiziia intorno al ponte, che senso ha il tipo di ristrutturazione fatta del ponte? Perché bisogna trovare una motivazione anche per le cose più sciocche e sdolcinate. Sulla via Cassia, proprio di fronte l’Ospedale Villa san Pietro c’è una stradina (forse privata) senza uscita chiamata:Fonte dell’Amore e all’entrata di questa stradina c’è anche del basalto romano della antica Cassia. Perché non ideare là un bell’arco con un roseto rosso per attaccarci i lucchetti? Se eventualmente un distacco dovrebbe essere troppo crudele, l’ospedale è vicino con ottimi cardiologi. Dimenticavo, all’inizio della strada, sul lato destro c’è, nascosto in una nicchia, anche un grosso otre, senz’altro adatto per buttarci le chiavi. Andate a vederlo tutti e riflettete sul’idea, invece che deturpare un monumento come Ponte Milvio detto anche Ponte Mollo dai romani

  5. Io sono per lasciarli. Forse l’unico fastidio che arrecano è quello di essere “giovani”, espressione di sogni, giuramenti, promesse e tanto amore. Tutte cose che poi verranno puntualmente tradite ma siamo noi a saperlo, e questo irrita molti. g

  6. Gentile Giovanna Trigona, lei non sa quanto si è vecchi pensando sempre di essere giovani. Sognare, giurare, volere e promettere, daree riceverere amore non è appannaggio solo dei giovani. Sono essenze e sentimenti senza età. Forse da vecchi si apprezzano di più e se ne difende il valore. Guardi nella letteratura, i grandi romanzi d’amore, dico i grandi romanzi, a quale età sono stati scritti. Anche io vorrei mettere un lucchetto d’amore ma non lì. Non su quel Ponte dal quale e sul quale si può vedere nascere e finire un Amore. Forse anche quello per la propria città!

    Lacrime e sudore

    Sulla bionda acqua vedevo scivolare il mio Amore.
    Oh, come si allontanava e mi lasciava.
    E io da quel ponte la salutavo e piangevo.
    La mia bionda canoista mi aveva lasciato.
    Ma lei confondeva le sue lacrime col sudore.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome