Home AMBIENTE Comitati Roma Nord: lettera aperta ai presidenti del XVIII e XIX Municipio...

Comitati Roma Nord: lettera aperta ai presidenti del XVIII e XIX Municipio ed al sindaco Alemanno

Riceviamo dal Coordinamento Comitati Roma Nord e pubblichiamo la seguente lettera aperta inviata al Sindaco di Roma e ai Presidenti dei Municipi XVIII e XIX. La lettera, che contiene una serie di proposte per risolvere il grave problema del traffico e dell’inquinamento di Roma Nord, è firmata dall’Ing. Raffaele Capone e dal dr Domenico Ciardulli, rispettivamente presidente e segretario del Coordinamento.

“Premesso che le numerose trasformazioni urbanistiche degli ultimi anni, i nuovi centri commerciali e i nuovi insediamenti abitativi nel quadrante di Roma Nord Ovest (Ottavia, Palmarola, Selva Candida, Casalotti, Boccea..) hanno comportato un grave e progressivo aumento del traffico e dell’inquinamento ambientale determinando frequenti incidenti mortali, gravi impedimenti alla mobilità dei cittadini e forte deterioramento della qualità della vita,

Il Coordinamento dei Comitati di Roma Nord, con la presente Lettera Aperta, si rivolge al Sindaco di Roma Gianni Alemanno, alla sua Giunta e, contestualmente, ai Presidenti Daniele Giannini e Alfredo Milioni, per formulare le seguenti proposte di intervento urgente sul territorio dei Municipi XVIII e XIX:

1) L’allargamento e adeguamento della via Casal del Marmo con aggiunta di una corsia preferenziale per i mezzi pubblici e di soccorso in direzione centro;

2) Apertura di via Cremolino fino alla via Casal del Marmo;

3) Realizzazione delle rotatorie stradali su via Casal del Marmo all’incrocio con via Panizzi e all’altezza di via della Palmarola;

4) Certezza sui lavori di raddoppio della via Selva Candida e di realizzazione della nuova via Boccea

5) Apertura della bretella via Casalotti-Maglianella;

6) Tutela del tratto di agro romano compreso tra via Casal del Marmo, via Trionfale e Torrevecchia, denominato “Parco Agricolo di Casal del Marmo”, attraverso la realizzazione delle opere e servizi di pubblica utilità necessarie a rendere permanente il vincolo di destinazione;

7) Realizzazione di marciapiedi nei tratti stradali sprovvisti delle zone Selva Nera e Selva Candida;

8. L’installazione di dossi artificiali in prossimità dei vari plessi scolastici sulla via Casal del Marmo.

9) L’installazione di segnalatori di velocità su via Casal del Marmo, via Sperani, via Vivi Gioi, via Cesira Fiori e all’uscita del GRA;

10) Pronta Manutenzione ordinaria e straordinaria su tutti gli impianti di illuminazione stradale esistenti con ampliamento nei tratti principali e secondari non serviti ;

11) Presidi di polizia municipale dalle 7.00 alle 9.00 per regolare il flusso veicolare all’incrocio tra via Casal del Marmo e via Inzago e su via Ipogeo degli Ottavi all’uscita dal GRA;

12) Revisione e modifica della viabilità nel tratto Fornice-San Filippo Neri utilizzando, come base di discussione con i cittadini, il Piano già predisposto dalla Polizia Roma Capitale;

13) Realizzazione del collegamento via Casorezzo- via Sperani con traffico regolato per consentire l’alleggerimento della Casal del Marmo e la possibilità di maggiori vie di deflusso e di evacuazione dal “quartiere imbuto” di Ottavia e Lucchina soprattutto in caso di emergenza e di calamità naturali;

14) Parcheggio stazione Fr3 Ipogeo degli Ottavi: ampliamento della possibilità di parcheggio per gli utenti della linea ferroviaria e ridimensionamento degli eccessivi spazi riservati ai bus turistici e in gran parte inutilizzati;

15) Realizzazione della Pista ciclabile La Storta- Castelluccia – Montemario;

16) Intervento presso Regione Lazio e Trenitalia per l’adeguamento e il rafforzamento dei mezzi di trasporto pubblico, con particolare riferimento alla linea ferroviaria FR3, soprattutto negli orari di punta (dalle 7.00 alle 9.00). Riteniamo necessario un incremento della frequenza di passaggio dei convogli e del numero di vagoni per impedire, come già accaduto, che la calca in entrata al treno provochi infortuni e malori tra i passeggeri;

Infine, si chiede di avviare una fase di studio e di consultazione con i cittadini dei municipi in questione per la realizzazione di nuovi modelli ecosostenibili di trasporto pubblico. Citiamo, ad esempio, la possibilità di una funivia orizzontale urbana, come quella progettata e approvata in zona Magliana. Riteniamo che essa rappresenti una validissima e vantaggiosa alternativa anche in termini di costo e di impatto ambientale”

Visita la nostra pagina di Facebook

6 COMMENTI

  1. Gentili Signori,
    mi sono “imbattuta” nella lettera da voi inviata in data 15ottobre e la mia attenzione è stata catturata dal punto 14; questo mi ha spinto a segnalarvi l’episodio di cui non solo io, ma anche altri residenti nella zona di Ottavia che prendono il treno regolarmente alla stazione di Ipogeo degli Ottavia, è stata oggetto.
    In data 11otttobre siamo stati multati perchè abbiamo parcheggiato la macchina nella zona antistante il piazzale della stazione, riservata ormai da un paio di
    anni al parcheggi di bus turistici…..inesistenti!!
    Eh si perchè da quando sono comparsi questi cartelli, insieme alle
    strisce blu, che segnalavano la nuova disposizione, di bus turistici
    neanche l’ombra!

    La carenza dei posti auto in questa zona, ha spinto gli abitanti, un
    pò per volta, “a riprendersi” i parcheggi in maniera arbitraria visto
    il divieto…ed ecco che siamo stati “puniti” per aver trasgredito e
    impedito il parcheggio di pullman…”fantasma”.

    Spero che questa nostra “sgradevole” esperienza, possa essere un contributo per sensibilizzare ulteriormente e risolvere il problema che assilla tante persone che vorrebbero utilizzare i mezzi pubblici per andare a lavoro.
    Grazie per la Vostra attenzione
    Paola Romano

  2. Il punto 16 dovrebbe essere il punto 1. E’ inconcepibile che una metropolitana molto affollata negli orari di punta abbia un a frequenza così bassa!

  3. Concordo: il punto 16 dovrebbe diventare il punto 1; ed inoltre dovrebbero incrementare anche i treno nell’orario 17/20; riattivare le scale mobili oramai da anni ferme alal stazione Ostiense degli ultimi 2 binari da cui partono i treni della FR3.
    INSIEME LOTTANDO SI PUO’

  4. Ho visto adesso il commento sulla stazione di Ipogeo degli Ottavi. L’ordinanza municipale preannunciata dal presidente Milioni prevede la riduzione a 5 spazi centrali invece di 25 riservati ai pulmann. Il resto verrà restituito a parcheggio non riservato.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome