Home ATTUALITÀ Via Panattoni: risolto il mistero, ma nulla cambia

Via Panattoni: risolto il mistero, ma nulla cambia

Il mistero di Via Panattoni è stato finalmente risolto: dopo la nostra denuncia del 4 Agosto (leggi qui) che segnalava l’assenza di cartelli che indicassero l’inizio e la fine del senso unico con grave rischio per passanti ed automobilisti, ora la segnaletica è stata apposta. In futuro non dovrebbero esserci più dubbi, almeno si spera. Ma andiamo con ordine.

Situata “ai piedi” di Vigna Clara, Via Panattoni è la strada che da Via dell’Acqua Traversa sale verso Via Azzarita e la Cassia; è anche la strada dei parcheggi creati nella Riserva dell’Insugherata con tanto di cartello “Passo Carrabile” ma neppure uno straccio di determinazione dirigenziale; è infine la strada della segnaletica girata o ricoperta di vegetazione.

A scendere è senso unico mentre a salire è doppio senso: fino a qualche giorno fa non si capiva dove aveva inizio e termine il senso unico in quanto mancava l’apposito cartello.

Ora si è provveduto a fare chiarezza: all’altezza del civico 183 è stata da poco messa una bella freccia bianca e azzurra che indica che da quel punto ha inizio, per chi sale, il senso unico.
Contemporaneamente è stata tracciata sulla carreggiata, larga appena 5 metri, una riga di mezzeria che si interrompe proprio dove c’è la freccia (a dire il vero la riga proseguiva in avanti ma poi è stata giustamente cancellata).

Il mistero è stato risolto: chi proviene da Via dell’Acqua Traversa percorre una strada, Via Panattoni, a doppio senso che a partire dal 183 diventa invece senso unico.
E’ ovvio pertanto che chi risiede oltre il civico 183 non potrà più percorrere Via Panattoni a scendere ma sarà obbligato a salire in direzione della Via Cassia.

Tanto ovvio che a dispetto della segnaletica e della riga a terra le auto continuano a sfrecciare in entrambi i sensi: trovandoci sul posto abbiamo provato a far presente ad alcuni automobilisti che erano contromano ma la risposta, un pochino acida, è stata: “Questa strada è a doppio senso!”.

In un caso una bella ragazza ha anche precisato: “Ci siamo anche informati!”.

La presenza di quella freccia bianca e azzurra ora cambia le regole del gioco perché non ci sono più dubbi sul punto esatto in cui la strada da due corsie diventa a senso unico.

Peraltro il fatto che si sia tempestivamente intervenuti per fare chiarezza non ci tranquillizza affatto.
Vuoi vedere che tra qualche tempo anche questo cartello, che tanto indispettisce, sparirà? Si accettano scommesse.

Francesco Gargaglia

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome